Discussione:
Un altra CFL morta....
(troppo vecchio per rispondere)
Unilì
2012-11-06 19:25:20 UTC
Permalink
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.

Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).

Ridateci le edison a tungsteno!!!
Carbon Copy
2012-11-06 19:26:56 UTC
Permalink
Post by Unilì
Ridateci le edison a tungsteno!!!
Tubi neon con reattore elettronico e vivi felice.
O le classiche "circolux".

Oppure le lampade a led a 360°.
El_Ciula
2012-11-06 19:40:48 UTC
Permalink
Post by Carbon Copy
Post by Unilì
Ridateci le edison a tungsteno!!!
Tubi neon con reattore elettronico e vivi felice.
O le classiche "circolux".
Non vive felice un Cazzo, sono identiche alle cfl in tutto e per tutto.
Alberto Rubinelli
2012-11-06 20:38:58 UTC
Permalink
Post by Carbon Copy
Tubi neon con reattore elettronico e vivi felice.
Si, pero' anche qua attenzione ... quelle economiche fanno la stessa fine
delle CFL (i circuiti sono uguali).
Se si va invece su apparecchi di qualita', sono perfettamente d'accordo.
--
=============================================================
Alberto Rubinelli - Fondazione "Museo del computer" Onlus
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 1856032 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@museodelcomputer.org
Web : www.museodelcomputer.org
-------------------------------------------------------------
Aiutaci, dona il tuo 5x1000 alla nostra fondazione.
Codice fiscale 94064520037
=============================================================
Drizzt do' Urden
2012-11-06 21:34:02 UTC
Permalink
In data 06 novembre 2012 alle ore 20:26:56, Carbon Copy
Post by Carbon Copy
Tubi neon con reattore elettronico e vivi felice.
Si, pero' anche qua attenzione ... quelle economiche fanno la stessa
fine delle CFL (i circuiti sono uguali).
Se si va invece su apparecchi di qualita', sono perfettamente
d'accordo.
Il problema non sono i circuiti, in tutte quelle che ho sostituito si erani
interotti i filamenti di accensione, in pratica abbiamo sempre a che fare
con del tungsteno e se lo fanno "leggero" com'era diventata prassi nelle
vecchie lampadine, avremo sempre lo stesso problema ma a basso consumo...lol
:-)
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Alberto Rubinelli
2012-11-07 11:07:14 UTC
Permalink
In data 06 novembre 2012 alle ore 22:34:02, Drizzt do' Urden
Post by Drizzt do' Urden
Il problema non sono i circuiti, in tutte quelle che ho sostituito si erani
interotti i filamenti di accensione, in pratica abbiamo sempre a che fare
con del tungsteno e se lo fanno "leggero" com'era diventata prassi nelle
vecchie lampadine, avremo sempre lo stesso problema ma a basso
consumo...lol
ma tu stai parlando di compatte, immagino, io parlavo di tubi lineari
--
=============================================================
Alberto Rubinelli - Fondazione "Museo del computer" Onlus
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 1856032 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@museodelcomputer.org
Web : www.museodelcomputer.org
-------------------------------------------------------------
Aiutaci, dona il tuo 5x1000 alla nostra fondazione.
Codice fiscale 94064520037
=============================================================
Carbon Copy
2012-11-07 03:59:17 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
Si, pero' anche qua attenzione ... quelle economiche fanno la stessa fine
delle CFL (i circuiti sono uguali).
Se si va invece su apparecchi di qualita', sono perfettamente d'accordo.
Nella mia stanza ho 6 tubi neon della General Electric a luce calda (2000K)
comprati nel 1996.
Ci ho messo 3 mesi per trovarli a luce calda.

Sono ancora perfettamente efficienti e accendono all'istante, con reattore e
starter tradizionali.

Sono montati in due circuiti, 4 + 2.
Quello da 2 e' quasi sempre acceso, al contrario di quello da 4 che l'avro'
acceso 30/40 volte in 16 anni.

Non vedo differenza di luminosita' tra i tubi del circuito a 2 (usatissimi)
e quelli dell'altro circuito.
Alberto Rubinelli
2012-11-07 11:10:57 UTC
Permalink
Post by Carbon Copy
Nella mia stanza ho 6 tubi neon della General Electric a luce calda (2000K)
comprati nel 1996.
Ci ho messo 3 mesi per trovarli a luce calda.
e ti credo :)) quella non e' calda ... scotta :)) di solito come calda si
montano le 3000K
o meglio, gli altri le montano, io sono per la luce diurna (6500K) dei
Philips 865
Post by Carbon Copy
Sono ancora perfettamente efficienti e accendono all'istante, con reattore e
starter tradizionali.
Ho esperienza analoga : in laboratorio ho plafoniere disano kendo con tubi
philips 640.
Alcuni funzionano 8 ore al giorno 5 giorni su 7 dal 1993
Post by Carbon Copy
Non vedo differenza di luminosita' tra i tubi del circuito a 2
(usatissimi)
e quelli dell'altro circuito.
di solito a me quando muoiono, lo fanno in tempi brevi, faticano ad
accendere, poi lampeggiano, poi muoiono :)
--
=============================================================
Alberto Rubinelli - Fondazione "Museo del computer" Onlus
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 1856032 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@museodelcomputer.org
Web : www.museodelcomputer.org
-------------------------------------------------------------
Aiutaci, dona il tuo 5x1000 alla nostra fondazione.
Codice fiscale 94064520037
=============================================================
Herik
2012-11-06 19:39:11 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
strano, io ho appena cambiato un paio di lampade ikea ai miei e la data
era di due anni prima, quello che mi aspettavo.
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
F. Royal
2012-11-06 19:42:12 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
strano, io ho appena cambiato un paio di lampade ikea ai miei e la data
era di due anni prima, quello che mi aspettavo.
due anni la data che ti aspettavi.
Io ho lampadine al tungsteno che hanno forse 10 anni di vita e
lampadine alogene con 21 anni di vita, sempre perfette.
Unilì
2012-11-06 19:53:20 UTC
Permalink
Post by F. Royal
Post by Herik
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
strano, io ho appena cambiato un paio di lampade ikea ai miei e la data
era di due anni prima, quello che mi aspettavo.
due anni la data che ti aspettavi.
Io ho lampadine al tungsteno che hanno forse 10 anni di vita e lampadine
alogene con 21 anni di vita, sempre perfette.
Quelle a tungsteno che non hanno NIENTE di elettronico resistono a:
caldo, freddo, umidità, pioggia, puoi anche buttarle nell'acqua
(ovviamente da spente) e poi funzionano lo stesso.
Quelle elettroniche temono:
caldo, umidità, acqua, ecc
Me ne fotto del fatto che il tubo dura 10 anni se poi l'elettronica dura
3 mesi!!!
D'ora in poi conservo gli scontrini cosi' me le faccio cambiare in garanzia!
Napo
2012-11-07 08:10:32 UTC
Permalink
Post by Unilì
Post by F. Royal
Post by Herik
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
strano, io ho appena cambiato un paio di lampade ikea ai miei e la data
era di due anni prima, quello che mi aspettavo.
due anni la data che ti aspettavi.
Io ho lampadine al tungsteno che hanno forse 10 anni di vita e lampadine
alogene con 21 anni di vita, sempre perfette.
caldo, freddo, umidità, pioggia, puoi anche buttarle nell'acqua
(ovviamente da spente) e poi funzionano lo stesso.
caldo, umidità, acqua, ecc
Me ne fotto del fatto che il tubo dura 10 anni se poi l'elettronica
dura 3 mesi!!!
D'ora in poi conservo gli scontrini cosi' me le faccio cambiare in garanzia!
Ho provato a farmi cambiare una di queste lampade durate appena 4 mesi e
per risposto ho avuto: se lei l'ha tenuta accesa 24/24 per 4 mesi è
ovvio che si bruci. Sono di quelle cose che si usurano e il tempo che
impiegano ad usurarsi è variabile e dipende da tanti fattori.
Roberto Deboni DMIsr
2012-11-07 11:08:09 UTC
Permalink
On Wed, 07 Nov 2012 09:10:32 +0100, Napo wrote:

...snip...
Post by Napo
Ho provato a farmi cambiare una di queste lampade durate appena 4 mesi e
per risposto ho avuto: se lei l'ha tenuta accesa 24/24 per 4 mesi è
ovvio che si bruci.
4 mesi e mezzo ... facciamo 140 giorni, tanto per evitare contestazioni.

140 * 24 = 3360 ore

a questo punto andrei a leggermi cosa c'e' scritto sulla confezione.

Aggiungendo questo fattore di conoscenza: una ad incandescenza viene
venduta per 1000 ore ed una alogena per 2000 ore di vita (ma alcune
di marca di dichiarano di piu').

Traduzione: se sulla confezione trovate il disegno di 8 lampadine
= 1 CFL significa che la cfl viene spacciata per 8000 ore.

Considerando che un uso continuo e' compatibile con la massima
durata di vita della CFL direi che abbiamo un problema dimostrabile.


Pero', una obbiezione potrebbero farla in negozio: il tipo di lampadario.

Infatti il nemico numero uno delle CFL (come di qualsiasi circuito
elettronico) e' il calore. E certi tipi di portalampada hanno un
volume troppo piccolo e nessuna provisione di ventilazione adeguata.

Quindi, se fossi il commesso, chiederei almeno una foto o descrizione
del tipo di lampadario, per capire almeno perche' la CFL e' morta
prematuramente (perche' di morte prematura si tratta).
Post by Napo
Sono di quelle cose che si usurano e il tempo che
impiegano ad usurarsi è variabile e dipende da tanti fattori.
Come ad esempio un'uso improprio, che non e' solo quello delle
accensioni frequenti e brevi (meno di 5-10 minuti).
--
Roberto Deboni

[Messaggio Usenet via Tiscali su text.giganews.com. Se leggete via Web
il sottoscritto informa che non conosce o partecipa al sito/forum Web.]
rootkit
2012-11-07 11:23:10 UTC
Permalink
Post by Napo
Ho provato a farmi cambiare una di queste lampade durate appena 4 mesi e
per risposto ho avuto: se lei l'ha tenuta accesa 24/24 per 4 mesi è
ovvio che si bruci. Sono di quelle cose che si usurano e il tempo che
impiegano ad usurarsi è variabile e dipende da tanti fattori.
vabbeh, qui andava risposto, scusandosi per il francesismo, "ovvio una sega".
El_Ciula
2012-11-06 19:57:18 UTC
Permalink
F. Royal ha scritto:


Ho delle lampade edison in cantina da 40W, è vero che ci si va poche volte
al giorno, ma sono li da 55 anni e funzionano perfettamente, parlo di un
corridoio comune.

Ne è bruciata solo una e si accende con le altre, bene quella bruciata
prematuramente (un 10 anni fa) è stata cambiata 3 volte da allora e sempre
con delle edison classiche da 40W.

Ora, le risparmio le hanno fatte per farcele pagare 5 euro l'una
(mediamente) si vede che abbreviare la vita apposta a quelle standard non
rendeva piu' abbastanza.
Herik
2012-11-06 21:13:41 UTC
Permalink
Post by F. Royal
Io ho lampadine al tungsteno che hanno forse 10 anni di vita e
lampadine alogene con 21 anni di vita, sempre perfette.
dipende quanto le hai usate, queste andavano accese e spente spesso.
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
F. Royal
2012-11-06 20:11:24 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
strano, io ho appena cambiato un paio di lampade ikea ai miei e la data
era di due anni prima, quello che mi aspettavo.
due anni la data che ti aspettavi.
Io ho lampadine al tungsteno che hanno forse 10 anni di vita e
lampadine alogene con 21 anni di vita, sempre perfette.
guybonet
2012-11-06 21:44:56 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
strano, io ho appena cambiato un paio di lampade ikea ai miei e la data
era di due anni prima, quello che mi aspettavo.
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
Vicino al lavello della cucina ho un neon acquistato all'Ikea almeno una
dozzina di anni fa e fa ancora il suo ottimo lavoro senza iniziare ancora ad
esaurirsi pur trovandosi in ambiente non ottimale.
Piano cottura a destra e lavello a sinistra.
Accensioni almeno una decina al giorno.
Penso che il problema sia nel gas usato nei tubi attuali.
Le circoline di una volta duravano più delle attuali cinesi pur essendo
sempre state meno durature del tubo rettilineo.
Restando in campo illuminazione, ma questa volta automobilistica, noto come
le H4 e H7 durino poco rispetto ad una volta ed anche qui mi chiedo se
c'entri qualcosa il gas usato all'interno dei bulbi.
Ho provato a comperare le marche più blasonate ma il risultato non è
cambiato.
Guido
El_Ciula
2012-11-06 21:58:13 UTC
Permalink
Post by guybonet
Penso che il problema sia nel gas usato nei tubi attuali.
E' il mercurio ridotto e la qualità dei filamenti (fatti per durare il
minimo indispensabile).
Post by guybonet
Le circoline di una volta duravano più delle attuali cinesi pur
essendo sempre state meno durature del tubo rettilineo.
Restando in campo illuminazione, ma questa volta automobilistica,
noto come le H4 e H7 durino poco rispetto ad una volta ed anche qui
mi chiedo se c'entri qualcosa il gas usato all'interno dei bulbi.
E' sempre il filamento e vale per tutte le lampade ad incandescenza, ci sono
lampadine industriali in tutto e per tutto identiche alle omologhe a 24V per
camion, durano almeno il triplo sul campo.
guybonet
2012-11-06 22:31:32 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
Post by guybonet
Penso che il problema sia nel gas usato nei tubi attuali.
E' il mercurio ridotto e la qualità dei filamenti (fatti per durare il
minimo indispensabile).
Post by guybonet
Le circoline di una volta duravano più delle attuali cinesi pur
essendo sempre state meno durature del tubo rettilineo.
Restando in campo illuminazione, ma questa volta automobilistica,
noto come le H4 e H7 durino poco rispetto ad una volta ed anche qui
mi chiedo se c'entri qualcosa il gas usato all'interno dei bulbi.
E' sempre il filamento e vale per tutte le lampade ad incandescenza, ci
sono lampadine industriali in tutto e per tutto identiche alle omologhe a
24V per camion, durano almeno il triplo sul campo.
Quello che mi fa incazzare maggiormente è che oltre al fatto che durano meno
i produttori di macchine sembra lo facciano apposta a rendere quasi
impossibile l'accesso ai fari per la sostituzione.
Oltre a dover togliere carter vari io vorrei vedere una signora in una notte
buia cambiare la lampada che deve avere obbligatoriamente nel baule.
A volte faccio fatica io, che sono uno smanettone, con pila e specchio ed un
cacciavite molato appositamente per andare a premere quella mollettina che
tiene bloccata la lampada.
E' vero....ho dita da pianista non troppo forti ma appunto per questo
m'impersono nel sesso debole alle prese con una anabbagliante.....
L'Unione Europea dovrebbe obbligare i costruttori a rendere agevole un atto
diventato comune e pretendere una maggiore durata delle lampade...pena il
divieto di vendita.
A proposito, dove sono reperibili le H4-H7 industriali?
Un link affidabile?
Guido
Centopercento
2012-11-07 01:34:59 UTC
Permalink
Post by guybonet
Oltre a dover togliere carter vari io vorrei vedere una signora in una
notte buia cambiare la lampada che deve avere obbligatoriamente nel baule.
Non esiste nessun obbligo di avere le lampadine di scorta, ma solo di avere
le luci funzionanti.
Ci sono auto in cui le lampade le cambi con il veicolo sul ponte, che te ne
faresti al seguito?
Bernardo Rossi
2012-11-07 07:58:32 UTC
Permalink
Post by guybonet
i produttori di macchine sembra lo facciano apposta a rendere quasi
impossibile l'accesso ai fari per la sostituzione.
Volete le auto con il muso aggressivo, piccole ma con cavalli che non
finiscono piu' e relativi motori grossi, con sempre piu' accessori che
occupano spazio nel cofano? Ecco, questa e' la conseguenza.
--
Saluti da Verona


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
El_Ciula
2012-11-07 10:01:44 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Post by guybonet
i produttori di macchine sembra lo facciano apposta a rendere quasi
impossibile l'accesso ai fari per la sostituzione.
Volete le auto con il muso aggressivo, piccole ma con cavalli che non
finiscono piu' e relativi motori grossi, con sempre piu' accessori che
occupano spazio nel cofano? Ecco, questa e' la conseguenza.
No, no sono i progettisti dei poveri Coglioni, perchè per far le cose ci
sono tanti modi!
guybonet
2012-11-07 23:19:40 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
Post by Bernardo Rossi
Post by guybonet
i produttori di macchine sembra lo facciano apposta a rendere quasi
impossibile l'accesso ai fari per la sostituzione.
Volete le auto con il muso aggressivo, piccole ma con cavalli che non
finiscono piu' e relativi motori grossi, con sempre piu' accessori che
occupano spazio nel cofano? Ecco, questa e' la conseguenza.
No, no sono i progettisti dei poveri Coglioni, perchè per far le cose ci
sono tanti modi!
Infatti non ho mai compreso il passaggio da H4 a H7 con una riduzione di
volume che aumenta il riscaldamento interno della lampada.
Per di più le infilano in quei tubetti che rendono ulteriormente
difficoltoso lo smaltimento del calore generato.
Ti becchi a 30 all'ora un rallentisseur e pafff la lampada se ne va!
E i ministeri preposti, sia italiani che europei, stanno a guardare!
Se non ci fosse tutto un discorso di sicurezza stradale potrei anche fare
spallucce ma qui si tratta di vederci bene quando stiamo guidando e sono
tante, troppe, le macchine accecate in circolazione!
Con i limiti di velocità attuali le H4 erano già buone.
Se non fosse perchè è proibito modificare dispositivi omologati verrebbe
voglia di fare il fai-da-te sui fari.......
Guido
Drizzt do' Urden
2012-11-06 19:48:50 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
quoto ma purtroppo il mercato delle lobbies ha trovato un modo per
guadagnare di piu' con una scusa, quella del risparmio energetico, imho
fuori dai coppi, pero' la gente ci crede.....
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Napo
2012-11-07 08:16:16 UTC
Permalink
Post by Drizzt do' Urden
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
quoto ma purtroppo il mercato delle lobbies ha trovato un modo per
guadagnare di piu' con una scusa, quella del risparmio energetico, imho
fuori dai coppi, pero' la gente ci crede.....
Si chiama obsolescenza programmata

Roberto
2012-11-06 20:03:05 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Quale? Vogliami i nomi o statti zitto!
Unilì
2012-11-08 18:46:04 UTC
Permalink
Post by Roberto
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Quale? Vogliami i nomi o statti zitto!
Ti impegneresti, per iscritto, a garantirmi di tasca tua le spese legali
sia per difendermi sia l'importo da pagare in caso di eventuale condanna
se la ditta di cui faro' il nome mi facesse causa civile per danni di
immagine dopo aver fatto il nome?

Se la risposta è no, statti zitto tu: comodo fare il finocchio col culo
degli altri.
El_Ciula
2012-11-09 09:33:58 UTC
Permalink
Post by Unilì
Ti impegneresti, per iscritto, a garantirmi di tasca tua le spese
legali sia per difendermi sia l'importo da pagare in caso di
eventuale condanna se la ditta di cui faro' il nome mi facesse causa
civile per danni di immagine dopo aver fatto il nome?
Se la risposta è no, statti zitto tu: comodo fare il finocchio col
culo degli altri.
Ti mando a Cagare io per questa risposta da Finocchione special!
Unilì
2012-11-09 14:31:21 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
Post by Unilì
Ti impegneresti, per iscritto, a garantirmi di tasca tua le spese
legali sia per difendermi sia l'importo da pagare in caso di
eventuale condanna se la ditta di cui faro' il nome mi facesse causa
civile per danni di immagine dopo aver fatto il nome?
Se la risposta è no, statti zitto tu: comodo fare il finocchio col
culo degli altri.
Ti mando a Cagare io per questa risposta da Finocchione special!
...bla bla bla....
Pier GSi
2012-11-06 21:24:12 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
Mah, non ricordo di aver cambiato negli ultimi anni nemmeno una lampada a
risparmio energetico !

Sarei curioso di sapere cosa si brucia quando queste lampade smettono di
funzionare, qualcosa nell'alimentatore suppongo.


Ciao,
Pier.

www.piergm.com
El_Ciula
2012-11-06 21:29:29 UTC
Permalink
Post by Pier GSi
Mah, non ricordo di aver cambiato negli ultimi anni nemmeno una
lampada a risparmio energetico !
Ah ecco, io che ne ho portato uno scatolone all'isola ecologica allora saro'
solo sfigato....
Post by Pier GSi
Sarei curioso di sapere cosa si brucia quando queste lampade smettono
di funzionare, qualcosa nell'alimentatore suppongo.
Di solito parte un filamento.
Jk
2012-11-07 08:54:30 UTC
Permalink
Post by Pier GSi
Mah, non ricordo di aver cambiato negli ultimi anni nemmeno una lampada a
risparmio energetico !
Bene!
Dicci che CFL compri!

ciao
--
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi. (Bertrand Russell)
Test
2012-11-07 15:51:06 UTC
Permalink
Post by Jk
Post by Pier GSi
Mah, non ricordo di aver cambiato negli ultimi anni nemmeno una lampada a
risparmio energetico !
Bene!
Dicci che CFL compri!
C'è omerta, non dico che lampade in nessuno dei casi!
Pier GSi
2012-11-07 17:33:58 UTC
Permalink
Post by Jk
Post by Pier GSi
Mah, non ricordo di aver cambiato negli ultimi anni nemmeno una lampada a
risparmio energetico !
Bene!
Dicci che CFL compri!
Ho osram, un paio di marche cinesi sconosciute (3 lampade uguali in cucina ,
eccellenti devo dire come tempo di riscaldamento), da qualche mese una
lampada gigante comprata su una bancarella come 105W che in realta' ne
assorbe solo 40.... :))
Rigorosamente roba in offerta da meno di 2 a massimo 4€ :D
Post by Jk
ciao
--
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi. (Bertrand Russell)
Ciao,
Pier.

www.piergm.com
Logan
2012-11-06 21:37:51 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
sempre soddisfatto della qualità ikea, ho acquistato una confezione da
tre lampade a basso consumo...
in pochi mesi son partite tutte e tre... o meglio... continuano a
funzionare ma fanno una luce tipo lumino da cimitero...
spero si tratti solo di una partita in quanto son tornato per farmele
sostituire (avevo tenuto lo scontrino) e ho notato che quel tipo non è
piu in vendita...

saluti
Logan
El_Ciula
2012-11-06 21:54:22 UTC
Permalink
Post by Logan
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
sempre soddisfatto della qualità ikea, ho acquistato una confezione
da tre lampade a basso consumo...
in pochi mesi son partite tutte e tre... o meglio... continuano a
funzionare ma fanno una luce tipo lumino da cimitero...
spero si tratti solo di una partita in quanto son tornato per farmele
sostituire (avevo tenuto lo scontrino) e ho notato che quel tipo non è
piu in vendita...
saluti
Logan
E' tutta Merda!
Bernardo Rossi
2012-11-07 07:54:13 UTC
Permalink
Post by Logan
spero si tratti solo di una partita in quanto son tornato per farmele
sostituire (avevo tenuto lo scontrino) e ho notato che quel tipo non è
piu in vendita...
Ikea non le produce, le acquista da produttori cinesi.
Una volta le prendera' dalla ditta Cin, un'altra volta dalla ditta Xian,
la volta dopo dalla ditta Fui ecc.
Per questo motivo sara' impossibile generalizzare "le lampadine Ikea vanno
bene/male/cosìcosì". A volte sara' uno, altre volte sara' l'altro.
--
Saluti da Verona


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Herik
2012-11-07 08:02:53 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Per questo motivo sara' impossibile generalizzare "le lampadine Ikea vanno
bene/male/cosìcosì". A volte sara' uno, altre volte sara' l'altro.
sì ok, ma i controlli di qualità li fanno, visto che non vogliono vedere
i clienti tornare incazzati.
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
Bernardo Rossi
2012-11-07 08:54:55 UTC
Permalink
Post by Herik
sì ok, ma i controlli di qualità li fanno
Interessante, hai qualche informazione in piu'?
Come li fanno, su quanti campioni, quale e' la soglia perche' i prodotti
siano marchiati OK, ogni quanto li ripetono sugli stessi prodotti ecc.?
--
Saluti da Verona


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Herik
2012-11-07 09:20:40 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Interessante, hai qualche informazione in piu'?
no, ma una ditta seria considera sempre il feedback sulle vendite, visto
che Logan dice che non le avevano più mi pare evidente che abbiano avuto
un riscontro negativo di quella serie, personalmente ho le lampadine
ikea in camera da letto e mi sono durate 5 anni prima di essere
sostituite.
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
El_Ciula
2012-11-07 10:07:36 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Bernardo Rossi
Interessante, hai qualche informazione in piu'?
no, ma una ditta seria considera sempre il feedback sulle vendite,
visto che Logan dice che non le avevano più mi pare evidente che
abbiano avuto un riscontro negativo di quella serie, personalmente ho
le lampadine ikea in camera da letto e mi sono durate 5 anni prima di
essere sostituite.
Beh, la camera da letto è proprio l'ambiente adatto per valutare delle
lampadine...
Herik
2012-11-07 10:18:15 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
Beh, la camera da letto è proprio l'ambiente adatto per valutare delle
lampadine...
tu usi le candele? romanticone... :D
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
El_Ciula
2012-11-07 10:32:09 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by El_Ciula
Beh, la camera da letto è proprio l'ambiente adatto per valutare
delle lampadine...
tu usi le candele? romanticone... :D
No, ma in camera da letto normalmente le accensioni sono brevi e poco
frequenti, inoltre è un ambiente che ha temperatura piuttosto costante.
Herik
2012-11-07 10:40:33 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
No, ma in camera da letto normalmente le accensioni sono brevi e poco
frequenti, inoltre è un ambiente che ha temperatura piuttosto costante.
si ok, infatti non ho avuto nessun problema, d'altra parte la lentezza
di accensione in camera è un pregio, quando voglio luce forte accendo
l'alogena da 150W.

e comunque scherzavo eh!
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
El_Ciula
2012-11-07 10:55:36 UTC
Permalink
Post by Herik
si ok, infatti non ho avuto nessun problema, d'altra parte la lentezza
di accensione in camera è un pregio, quando voglio luce forte accendo
l'alogena da 150W.
Infatti
Post by Herik
e comunque scherzavo eh!
Io scherzo sempre, ma c'è sempre qualcuno che mi prende sul serio....
Froceyenne
2012-11-07 11:00:34 UTC
Permalink
On Wed, 7 Nov 2012 11:55:36 +0100, "El_Ciula"
Post by El_Ciula
Post by Herik
si ok, infatti non ho avuto nessun problema, d'altra parte la lentezza
di accensione in camera è un pregio, quando voglio luce forte accendo
l'alogena da 150W.
Infatti
Post by Herik
e comunque scherzavo eh!
Io scherzo sempre, ma c'è sempre qualcuno che mi prende sul serio....
MA VAI A CAGARE!
El_Ciula
2012-11-07 11:08:47 UTC
Permalink
Post by Froceyenne
On Wed, 7 Nov 2012 11:55:36 +0100, "El_Ciula"
Post by El_Ciula
Post by Herik
si ok, infatti non ho avuto nessun problema, d'altra parte la
lentezza di accensione in camera è un pregio, quando voglio luce
forte accendo l'alogena da 150W.
Infatti
Post by Herik
e comunque scherzavo eh!
Io scherzo sempre, ma c'è sempre qualcuno che mi prende sul serio....
MA VAI A CAGARE!ù
Quoto!
Logan
2012-11-09 16:16:14 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Bernardo Rossi
Interessante, hai qualche informazione in piu'?
no, ma una ditta seria considera sempre il feedback sulle vendite, visto
che Logan dice che non le avevano più mi pare evidente che abbiano avuto
un riscontro negativo di quella serie, personalmente ho le lampadine
ikea in camera da letto e mi sono durate 5 anni prima di essere
sostituite.
ho altre lampadine CFL ikea....
solo queste tre mi hanno dato problemi...
spero siano le uniche che abbiano preso dalla XIN inc. :-)

saluti
Logan
Drizzt do' Urden
2012-11-07 14:55:50 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Bernardo Rossi
Per questo motivo sara' impossibile generalizzare "le lampadine Ikea
vanno bene/male/cosìcosì". A volte sara' uno, altre volte sara'
l'altro.
sì ok, ma i controlli di qualità li fanno, visto che non vogliono
vedere i clienti tornare incazzati.
ti racconto cosa mi ha detto un amico che lavora ad alto livello in una nota
catena di grande distribuzione, quando vogliono attirare clientela e fanno
quelle offerte al limite della decenza, commissionano il produttore pinco
pallino cinese e dicono, voglio spendere tot per avere questo prodotto e non
me ne frega del controllo qualita', se me ne tornano indietro li cambio
finche' ne ho..... e il bello e' che considerando quelli che ritornano ci
guadagnano ugualmente una cifra e ne tornano eh, mi ricordo il passaggio al
dtt l'anno scorso, ne avevano una montagna ritornati difettosi.
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
guybonet
2012-11-07 23:28:20 UTC
Permalink
Post by Drizzt do' Urden
Post by Herik
Post by Bernardo Rossi
Per questo motivo sara' impossibile generalizzare "le lampadine Ikea
vanno bene/male/cosìcosì". A volte sara' uno, altre volte sara'
l'altro.
sì ok, ma i controlli di qualità li fanno, visto che non vogliono
vedere i clienti tornare incazzati.
ti racconto cosa mi ha detto un amico che lavora ad alto livello in una
nota catena di grande distribuzione, quando vogliono attirare clientela e
fanno quelle offerte al limite della decenza, commissionano il produttore
pinco pallino cinese e dicono, voglio spendere tot per avere questo
prodotto e non me ne frega del controllo qualita', se me ne tornano
indietro li cambio finche' ne ho..... e il bello e' che considerando
quelli che ritornano ci guadagnano ugualmente una cifra e ne tornano eh,
mi ricordo il passaggio al dtt l'anno scorso, ne avevano una montagna
ritornati difettosi.
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Se fai un salto su Aladino vedi certi prezzi per acquisti di minimo 5000
pezzi che comprendi come la qualità possa essere un contorno.
Per i nostri commercianti è oro colato!
Esempio....Spazzolino elettrico simil OralB a 4-5 euro contro i 29-39 del
supermercato!
Se anche te ne riportano un centinaio ci guadagni immensamente!
Guido
Piero Pennazio
2012-11-06 22:04:02 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
Philips molto bella 17 o 18 euri in camera figlio, dopo circa un anno
filamento bruciato.
Due vecchissime Pilips di quelle con reattore montate circa forse da
quasi 30 anni una funziona ancora l'altra si è inciuccata 4 o 5 anni fa.

Saluti
Piero Pennazio
2012-11-06 22:09:36 UTC
Permalink
Post by Piero Pennazio
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo
aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
Philips molto bella 17 o 18 euri in camera figlio, dopo circa un anno
filamento bruciato.
Due vecchissime Pilips di quelle con reattore montate circa forse da
quasi 30 anni una funziona ancora l'altra si è inciuccata 4 o 5 anni fa.
Saluti
Aggiungo, saranno a risparmio energetico ma specialmente in cucina
possono essere a rischio avvelenamento da mercurio.
Sul sito della osram avevo letto tutte le precauzioni, ma sulle
confezioni NESSUNO NE PARLA.

Risaluti
Erasmo da Rotterdam
2012-11-07 08:53:37 UTC
Permalink
....dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
A me durano 2 anni esatti.
Metto la data per ogni lampadina, sembrano fatte con lo stampo.

Le tratto malissimo: on/off a raffica, accensioni per pochi secondi.
Non tornerei mai più indietro.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
El_Ciula
2012-11-07 10:08:28 UTC
Permalink
Post by Erasmo da Rotterdam
....dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
A me durano 2 anni esatti.
Metto la data per ogni lampadina, sembrano fatte con lo stampo.
Le tratto malissimo: on/off a raffica, accensioni per pochi secondi.
Non tornerei mai più indietro.
Ah, ti piace essere inchiappetatato? Eh, son gusti...
Erasmo da Rotterdam
2012-11-07 10:20:09 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
Post by Erasmo da Rotterdam
....dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
A me durano 2 anni esatti.
Metto la data per ogni lampadina, sembrano fatte con lo stampo.
Le tratto malissimo: on/off a raffica, accensioni per pochi secondi.
Non tornerei mai più indietro.
Ah, ti piace essere inchiappetatato? Eh, son gusti...
Visto che me la hanno offerte *gratis* da IKEA ed ENEL in alcuni periodi
di incentivazione, ne ho fatto una scorta che mi durerà anni.

In altre stanze sto mettendo i LED.

Riprova.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
El_Ciula
2012-11-07 10:33:00 UTC
Permalink
Post by Erasmo da Rotterdam
Post by El_Ciula
Post by Erasmo da Rotterdam
....dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
A me durano 2 anni esatti.
Metto la data per ogni lampadina, sembrano fatte con lo stampo.
Le tratto malissimo: on/off a raffica, accensioni per pochi secondi.
Non tornerei mai più indietro.
Ah, ti piace essere inchiappetatato? Eh, son gusti...
Visto che me la hanno offerte *gratis* da IKEA ed ENEL in alcuni
periodi di incentivazione, ne ho fatto una scorta che mi durerà anni.
In altre stanze sto mettendo i LED.
Riprova.
I LED, ah Ok, ho compreso per bene il genere...
Erasmo da Rotterdam
2012-11-07 12:28:18 UTC
Permalink
Post by El_Ciula
Post by Erasmo da Rotterdam
Post by El_Ciula
Post by Erasmo da Rotterdam
....dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di
accendi/spegni bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento
dopo aver finito di rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
A me durano 2 anni esatti.
Metto la data per ogni lampadina, sembrano fatte con lo stampo.
Le tratto malissimo: on/off a raffica, accensioni per pochi secondi.
Non tornerei mai più indietro.
Ah, ti piace essere inchiappetatato? Eh, son gusti...
Visto che me la hanno offerte *gratis* da IKEA ed ENEL in alcuni
periodi di incentivazione, ne ho fatto una scorta che mi durerà anni.
In altre stanze sto mettendo i LED.
Riprova.
I LED, ah Ok, ho compreso per bene il genere...
Anch'io.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Unilì
2012-11-09 14:32:58 UTC
Permalink
Post by Erasmo da Rotterdam
A me durano 2 anni esatti.
che guarda caso è la durata della garanzia.

Che ci sia un timer all'interno?
sandro
2012-11-07 11:04:44 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
Boh..

Ho 5 lampade a basso consumo sul balcone dentro delle lanterne in metallo,
classiche.
Alcune di marca (Osram), altre, da cestello di supermercato, di brand
trovati una volta sola e poi mai piu'.
Sono sotto timer: dalle 4 alle 6 ore a notte, in base alla stagione, e
alcune sono durate 6 anni. Altre, non arrivano a 2.

Quando cambio una lampada segno con un pennarello sulla base in plastica
quando la installo. Ma non riesco a fare una statistica tra quelle
brandizzate e quelle di palese cineseria: durano "a caso" entrambe.
A parte la qualita' della luce, e la risposta all'accensione, il brand e
ovviamente il prezzo, invece, non mi sembrano sinonimi di durata.



sandro
Roberto Deboni DMIsr
2012-11-07 11:22:50 UTC
Permalink
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
E queste cosa sono ?

http://www.ikea.com/gb/en/catalog/products/80175920/

Ha il suo filamento al tungsteno, spende 1-1,5 Euro se sta un po' attento
all'acquisto (come per le vecchie ad azoto, che poteva pagarle anche 2
euro se faceva l'acquisto impulsivo) ed in piu' risparmia qualcosa di
energia.

In quanto ad alcuni nel thread, ma la volete smettere con questa bufala
della congiura dell'industria ?!!! NESSUNO VI OBBLIGA AD ACQUISTARE CFL!,
perche' avete scelte alternative come le "alogene E27" o "alogene E14"
(sono le chiavi di ricerca con Google per chi non ha ancora capito
cosa sono).

E per quelli che proprio hanno la fissima, nei piccoli supermercati e
nei negozi poco frequentati, trovate ancora tutta la collezione di
vecchie lampadine ad incandescenza. Ma ripeto, si tratta di una
fissima, perche' le alogene E27 sono equivalenti. Anche nel colore se
scegliete lampadine da 250V (mercato inglese). Se poi avete il dimmer,
il problema non sussiste.
--
Roberto Deboni

[Messaggio Usenet via Tiscali su text.giganews.com. Se leggete via Web
il sottoscritto informa che non conosce o partecipa al sito/forum Web.]
Test
2012-11-07 15:52:20 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Unilì
...dopo appena 3 mesi di utilizzo.
Stava in cucina, quindi accensioni LUNGHE, e frequenza di accendi/spegni
bassa (accensione all'ora di cucinare, spegnimento dopo aver finito di
rigovernare).
Ridateci le edison a tungsteno!!!
E queste cosa sono ?
Ciao coglione!
Drizzt do' Urden
2012-11-07 17:57:52 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
In quanto ad alcuni nel thread, ma la volete smettere con questa
bufala della congiura dell'industria ?!!! NESSUNO VI OBBLIGA AD
ACQUISTARE CFL!, perche' avete scelte alternative come le "alogene
E27" o "alogene E14" (sono le chiavi di ricerca con Google per chi
non ha ancora capito
cosa sono).
libero di credere quello che ti pare, ci sono pareri ben piu' importanti del
tuo su questo argomento, cerca su san google ma poi bisogna avere fede ;-)
Post by Roberto Deboni DMIsr
E per quelli che proprio hanno la fissima, nei piccoli supermercati e
nei negozi poco frequentati, trovate ancora tutta la collezione di
vecchie lampadine ad incandescenza. Ma ripeto, si tratta di una
fissima, perche' le alogene E27 sono equivalenti. Anche nel colore se
scegliete lampadine da 250V (mercato inglese). Se poi avete il dimmer,
il problema non sussiste.
interessante:
Dal 2016 saranno bandite le lampade di classe energetica C: in questa classe
rientrano, attualmente, le alogene a risparmio energetico che quindi
spariranno dal mercato. La classe è determinata dall'efficienza energetica
calcolata come il rapporto tra l'output luminoso (la quantità di luce
emessa, o lumen) e la potenza (watt). La legislazione interessa la classe
energetica, e non il tipo di lampadina: se quindi, in futuro, dovessero
essere sviluppate alogene di classe più efficiente rispetto alla C, queste
non sarebbero soggette al bando.
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Roberto Deboni DMIsr
2012-11-08 00:29:44 UTC
Permalink
Post by Drizzt do' Urden
Post by Roberto Deboni DMIsr
In quanto ad alcuni nel thread, ma la volete smettere con questa bufala
della congiura dell'industria ?!!! NESSUNO VI OBBLIGA AD ACQUISTARE
CFL!, perche' avete scelte alternative come le "alogene E27" o "alogene
E14" (sono le chiavi di ricerca con Google per chi non ha ancora capito
cosa sono).
libero di credere quello che ti pare, ci sono pareri ben piu' importanti
del tuo su questo argomento,
Quale argomento ? Un presunto obbligo di acquistare CFL ?

...snip...
Post by Drizzt do' Urden
Post by Roberto Deboni DMIsr
E per quelli che proprio hanno la fissima, nei piccoli supermercati e
nei negozi poco frequentati, trovate ancora tutta la collezione di
vecchie lampadine ad incandescenza. Ma ripeto, si tratta di una
fissima, perche' le alogene E27 sono equivalenti. Anche nel colore se
scegliete lampadine da 250V (mercato inglese). Se poi avete il dimmer,
il problema non sussiste.
Dal 2016 saranno bandite le lampade di classe energetica C: in questa
classe rientrano, attualmente, le alogene a risparmio energetico che
quindi spariranno dal mercato. La classe è determinata dall'efficienza
energetica calcolata come il rapporto tra l'output luminoso (la quantità
di luce emessa, o lumen) e la potenza (watt). La legislazione interessa
la classe energetica, e non il tipo di lampadina: se quindi, in futuro,
dovessero essere sviluppate alogene di classe più efficiente rispetto
alla C, queste non sarebbero soggette al bando.
Conosco benissimo tale scadenza ma:

a) mancano ancora 4 anni, percio' fasciarsi la testa prima del tempo
non ha senso

[Per esempio, le lampadine alogene con rivestimento infrarosso
riescono a rientrare nella classe B gia' oggi]

b) il divieto non e' assoluto (nessuno va in galera), ma era quello che
occorreva per spingere il mercato verso le nuove tecnologie, dopo che
per 20 anni, la massa le ha ignorate

Insomma, se oggi, uno testardo puo' continuare ad usare le lampadine che
da mezzo secolo usa, perche' non dovrebbe valere anche in futuro ?

Visto che per usi sporadici (ho fatto l'esempio dello sgabuzzino) la
lampadina ad incandescenza rimane imbattibile come costo, anche
tenendo conto del maggiore consumo, ma per un numero di ore minimale,
ci sara' sempre un suo mercato.

Mi pare che molti si lamentano semplicemente perche', invertendo la
situazione, oggi e' piu' "faticoso" trovare le lampadine ad
incandescenza, ma non sono ne' scomparse, ne' vietate, ma piuttosto
"disincentivate".

Purtroppo c'e' solo in inglese (o francese), ma magari prima si legge
qui e poi si impreca ... se ancora e' il caso:

http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-09-368_en.htm

Tra le varie:

"The regulation will only apply to the products that are "placed on the
market" (sold by the manufacturer or imported) after the application date
of the requirements. For the first stage requirements, this means that
after 1 September 2009, 100 Watt conventional incandescent bulbs that
were already on the shelves of the retailers or in retailer stocks
before 1 September will continue to be sold until they run out."

"It is not prohibited to produce non compliant lamps in the EU after
the deadline if it is for export outside of the EU."

Naturalmente nei paesi che tendono verso il fascismo, la normativa puo'
essere applicata come scusa per una applicazione zelante di normative
locali, per sanzionare imprese e privati, ma per ora non mi sembra che
si vada in carcere.
--
Roberto Deboni

[Messaggio Usenet via Tiscali su text.giganews.com. Se leggete via Web
il sottoscritto informa che non conosce o partecipa al sito/forum Web.]
Drizzt do' Urden
2012-11-08 14:12:07 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Drizzt do' Urden
Post by Roberto Deboni DMIsr
In quanto ad alcuni nel thread, ma la volete smettere con questa
bufala della congiura dell'industria ?!!! NESSUNO VI OBBLIGA AD
ACQUISTARE CFL!, perche' avete scelte alternative come le "alogene
E27" o "alogene E14" (sono le chiavi di ricerca con Google per chi
non ha ancora capito cosa sono).
libero di credere quello che ti pare, ci sono pareri ben piu'
importanti del tuo su questo argomento,
Quale argomento ? Un presunto obbligo di acquistare CFL ?
...snip...
no, un abbassamento della qualita costruttiva del filamento in tungsteno che
determina una minore durata, all'inizio usarono questo sistema per aumentare
le vendite poi successivamente per vendere le basso consumo ma quello che
non riesci a capire e' che queste lampade di buono hanno solo il basso
consumo energetico per fare luce, tutti gli altri costi sono molto superiori
rispetto alle incendescenza delle quali si puo' "riciclare" tutto oltre al
basso costo in materie prime per produrle al contrario delle cfl ma tu che
sei ingegnere dovresti capirlo meglio di tutti.
E' come consumare 100 litri di gasolio per trasportarne 20.

Per il resto del discorso passo, io sono testardo ma anche tu non scherzi
;-))
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Luca85
2012-11-08 17:04:47 UTC
Permalink
On 8 Nov, 15:11, "Drizzt do' Urden"
Post by Drizzt do' Urden
no, un abbassamento della qualita costruttiva del filamento in tungsteno che
determina una minore durata, all'inizio usarono questo sistema per aumentare
le vendite poi successivamente per vendere le basso consumo ma quello che
non riesci a capire e' che queste lampade di buono hanno solo il basso
consumo energetico per fare luce, tutti gli altri costi sono molto superiori
rispetto alle incendescenza delle quali si puo' "riciclare" tutto oltre al
basso costo in materie prime per produrle al contrario delle cfl ma tu che
sei ingegnere dovresti capirlo meglio di tutti.
E' come consumare 100 litri di gasolio per trasportarne 20.
Mi fa ridere come ci sia gente ultraconvinta che perfino l'uso delle
lampadine a basso consumo sia un complotto a danno del consumatore
fatto da malvagi entri nascosti chissà dove...
E si mettono a fare i conti più assurdi per dimostrarlo.
Le cfl consumano un quinto di quelle a incandescenza. In una sala di
una casalinga fissata si passa tranquillamente da 400 W di luce a 80
(o anche meno se la si fa ragionare). Per un risparmio di anche 4 kWh
al giorno o più. Per un risparmio di anche 600 euro l'anno.
Non c'è alcun motivo per non usare le cfl!!!

Per quanto riguarda la rottura... nè io (che ne ho 8 in casa) nè i
miei genitori le abbiamo mai cambiate se non in casi rarissimi (e.g.
dopo 10 anni la luce diventava fioca).
Al lavoro in bagno (~50 accensioni/spegnimenti al giorno su 5 lampade)
ci si rompono in media ogni volta ogni 4 mesi. Che se fai il conto su
5 lampade vuol dire una durata media di un anno e mezzo a lampadine,
nonostante questi cicli assurdi di accensioni.
"< T ~" <> S >
2012-11-08 18:26:19 UTC
Permalink
Hi Luca85
Post by Luca85
Mi fa ridere come ci sia gente ultraconvinta che perfino l'uso delle
lampadine a basso consumo sia un complotto a danno del consumatore
fatto da malvagi entri nascosti chissà dove...
Ce n'ho una in cucina, di marca e fa una bella luce bianca,
ma non dura mai più di 2 anni.
Poi in un angolo ce n'ho un'altra, di quelle che si accendono
per farti un piacere, dopo che la luce quasi non ti serve più,
pagata 1,75 Eu più di 4 o 5 anni fa.
Entrambe le accendo e spengo una marea di volte ogni giorno.
E insomma... Quella che non dovrebbe valere niente, non si rompe mai.
Ne avevo comprate diverse, per paura che si rompessero subito...
Allora come stanno le cose?
Quelle che costano il triplo e si accendono s
Drizzt do' Urden
2012-11-08 19:38:50 UTC
Permalink
Post by Luca85
Mi fa ridere come ci sia gente ultraconvinta che perfino l'uso delle
lampadine a basso consumo sia un complotto a danno del consumatore
fatto da malvagi entri nascosti chissà dove...
E si mettono a fare i conti più assurdi per dimostrarlo.
scommetto che hai letto solo le prime tre righe altrimenti non hai capito
niente di quello che ho scritto.
Comunque problemi non ce ne sono, siamo costretti ad acquistare quelle
schifezze ambientali, tutto il resto e' storia.
Sicuramente me lo hanno messo nel culo ma non nella testa.
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Luca85
2012-11-08 21:52:50 UTC
Permalink
On 8 Nov, 20:37, "Drizzt do' Urden"
Post by Drizzt do' Urden
scommetto che hai letto solo le prime tre righe altrimenti non hai capito
niente di quello che ho scritto.
Il resto sarebbe il fatto che "le altre consumano di più in tutto il
resto del ciclo di vita"?
Sapresti provarmelo?
El_Ciula
2012-11-09 09:37:00 UTC
Permalink
Post by Luca85
Le cfl consumano un quinto di quelle a incandescenza. In una sala di
una casalinga fissata si passa tranquillamente da 400 W di luce a 80
(o anche meno se la si fa ragionare). Per un risparmio di anche 4 kWh
al giorno o più. Per un risparmio di anche 600 euro l'anno.
Non c'è alcun motivo per non usare le cfl!!!
Tu ti buchi, prova a ragionare su quello che scrivi e non chiedermi dove
sbagli...
"< T ~" <> S >
2012-11-09 09:41:51 UTC
Permalink
Hi El_Ciula
Post by El_Ciula
Post by Luca85
Le cfl consumano un quinto di quelle a incandescenza. In una sala di
una casalinga fissata si passa tranquillamente da 400 W di luce a 80
(o anche meno se la si fa ragionare). Per un risparmio di anche 4 kWh
al giorno o più. Per un risparmio di anche 600 euro l'anno.
Non c'è alcun motivo per non usare le cfl!!!
Tu ti buchi, prova a ragionare su quello che scrivi e non chiedermi dove
sbagli...
<LOL>
Io pago 400 Euro all'anno circa di corrente elettrica.
Se passo interamente alle CFL allora l
El_Ciula
2012-11-09 10:32:19 UTC
Permalink
Post by "< T ~" <> S >
Io pago 400 Euro all'anno circa di corrente elettrica.
Se passo interamente alle CFL allora l'ENEL mi da anche qualcosa di
soldi...
Infatti le ho già ordinate, penso di farmi le vacanze a spese di Enel...
Luca85
2012-11-09 10:46:03 UTC
Permalink
Post by "< T ~" <> S >
Io pago 400 Euro all'anno circa di corrente elettrica.
Se passo interamente alle CFL allora l'ENEL mi da anche qualcosa di soldi...
Io se è per quello pago 210 euro l'anno di corrente. Ma non devi
tararti su quello. Ovvio che se passi a casa una sera a settimana a
partire dalle 20 non risparmi niente a diminuire in consumi. Ed
inoltre sei già in fascia di prezzo assai bassa.
E tralaltro io non mi sogno lontanamente di mettere cfl in bagno, in
corridoio e sgabuzzino.

Prendi invece una casalinga che in inverno accende le lampadine dalle
16:00 e che ha in sala due paralumi da 100-200 W l'uno più in
lampadario da 300 W. (no, non sono affatto numeri esagerati, è una
situazione abbastanza tipica di alcune case).
Fatti due conti di cosa può risparmiare (ok, 4 kWh ho steccato il
conto, più ragionevolmente ne andrà a risparmiare tra i 2 ed i 3...ma
non son pochi). E fatti il conto di cosa costa la corrente per consumi
alti, non per consumi bassi.
Calisvar
2012-11-09 12:44:18 UTC
Permalink
Post by Luca85
Prendi invece una casalinga che in inverno accende le lampadine dalle
16:00 e che ha in sala due paralumi da 100-200 W l'uno più in
lampadario da 300 W. (no, non sono affatto numeri esagerati, è una
500-700W di illuminazione in una stanza? Ma quanto è grande 'sta stanza? E
la casalinga gira per casa con occhiali da sole?
Luca85
2012-11-09 13:04:04 UTC
Permalink
Post by Calisvar
500-700W di illuminazione in una stanza? Ma quanto è grande 'sta stanza? E
la casalinga gira per casa con occhiali da sole?
A parte che i paralumi della nonna con dentro due lampadine da 100 w
fanno una luce fioca e piuttosto locale. (a malapena bene per leggere
il giornale mettendotici proprio di fianco)

Poi... Io nella mia sala -cucina ho 2 plafoniere da 200W (scelte
aperte sui lati e quasi trasparenti sotto per mangiare meno luce
possibile). Più un altro lampadario da 200 W. (con tutto sostituito
con 2 cfl da 21 W per lampadario. O 23? boh). E uso roba moderna, mica
paralumi mangia-luce in stile 60 anni fa.
Quando sono a casa da solo illumino solo la cucina e ne accendo una
sola che illumina pure il bancone dove mangio.
Quando ho ospiti e devo aver illuminata sia la cucina che il tavolo da
pranzo che la zona divano devono stare accesi tutti e 3. Se no il
tavolo sta bello in ombra....
E non ho faretti!!! Se no quelli son pure peggio, visto che fan luce
ultra-locale.

E così i miei. Una lampada per la cucina (una ad arco che consuma 70W
e fa luce per 400W di incandescenza), faretti per il tavolo (250W) ed
una lampada per la sala (3x100W, ma sostituite con cfl). Usata solo
quando serve luce in sala, di solito sempre spenta e viene usata
un'abat-jour da 100W (sostituita con una CFL) per leggere la sera,
posizionata dietro al divano.

Quindi vedi che 700W sono cifre standard in una sala
Herik
2012-11-09 16:43:02 UTC
Permalink
Post by Luca85
Io se è per quello pago 210 euro l'anno di corrente.
minchia, come diavolo fai? io li pago ogni due mesi! :D
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
Calisvar
2012-11-09 17:22:55 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by Luca85
Io se è per quello pago 210 euro l'anno di corrente.
minchia, come diavolo fai? io li pago ogni due mesi! :D
anche a me sta cosa non convince. Con quei soldi non mi ci pago neanche il
consumo del frigo.
175 euro all'anno.... 15 al mese....
Evidentemente no lavatrice, no ferro da stiro, no televisore, no tostapane,
no scaldabagno, a letto al tramonto e fuori di casa all'alba, altrimenti non
me lo spiego.
Per me c'è un errore di cablaggio e sta usando la corrente del vicino. :-(
Luca85
2012-11-09 17:34:59 UTC
Permalink
Post by Calisvar
anche a me sta cosa non convince. Con quei soldi non mi ci pago neanche il
consumo del frigo.
E che frigo hai????
Post by Calisvar
175 euro all'anno.... 15 al mese....
Evidentemente no lavatrice, no ferro da stiro, no televisore, no tostapane,
no scaldabagno, a letto al tramonto e fuori di casa all'alba, altrimenti non
me lo spiego.
2-3 lavatrici a settimana, no televisore, no tostapane (ma consuma
mezzo sputo questo), acqua calda condominiale. Uso il forno per
qualche ora a settimana. Pompa del riscaldamento collegata alla mia
corrente. Luci varie, pc, vari hi-fi potenti, strumenti musicali
etc...
E pure una-due lavapiatti a settimana (se non faccio cenoni con molti
ospiti.... dove allora diventano 2 lavapiatti in una sera!)
Consumo 2.5 kWh/giorno in estate e 4 kWh/giorno in inverno. Sono 210
euro l'anno _circa_. Meno di 27 a bimestre d'estate e poco meno di 40
in inverno.
Io ho delle fortune a consumare poco essendo poco in casa. Ma voi
consumate decisamente troppo!!!!
I miei che sono in 2 e mio padre lavora da casa con 2 pc (con quel che
implica in termini di luci accesse ed uso degli elettrodomestici
casalinghi) consuma 9 kWh/giorno d'inverno e 6 d'estate. E hanno
alcune abitudini sprecone ed alcuni elettrodomestici vecchi.

Se con 15 euro al mese fai solo il frigo...cambia frigo!!! Il mio
frigo/freezer di grandezza normale (5 ripiani di frigo e 3 di freezer,
4 stellette) a spanne fa 0.8 kWh/giorno. Ad arrivare ai 2.5 che faccio
d'estate me ne stanno un sacco di lavatrici e lavapiatti!!!
Calisvar
2012-11-09 21:16:49 UTC
Permalink
2-3 lavatrici a settimana, Uso il forno per
qualche ora a settimana. Pompa del riscaldamento collegata alla mia
corrente. Luci varie, pc, vari hi-fi potenti, strumenti musicali
una-due lavapiatti a settimana o
Consumo 2.5 kWh/giorno in estate e 4 kWh/giorno in inverno. Sono 210
euro l'anno _circa_. Meno di 27 a bimestre d'estate e poco meno di 40
in inverno.
Io ho delle fortune a consumare poco essendo poco in casa. Ma voi
consumate decisamente troppo!!!!
Se con 15 euro al mese fai solo il frigo...cambia frigo!!! Il mio
frigo/freezer di grandezza normale (5 ripiani di frigo e 3 di freezer,
4 stellette) a spanne fa 0.8 kWh/giorno. Ad arrivare ai 2.5 che faccio
d'estate me ne stanno un sacco di lavatrici e lavapiatti!!!
come no? un sacco e una sporta...

Il frigo l'ho cambiato un mese fa, l'acqua calda non è condominiale e me la
scaldo io, e quando arriva una bolletta più bassa di 130 euro faccio una
festa.
Quello sotto di me, che ha due bimbi piccoli con produzione consistente di
biancheria sporca, con l'asciugatrice non scende mai sotto i 400.
Se spendi poco meglio per te, ma considerando che solo di oneri sono una
50ina di euro all'anno, permettimi di continuare a dubitare dei tuoi 175.
rootkit
2012-11-10 09:51:33 UTC
Permalink
Post by Calisvar
Quello sotto di me, che ha due bimbi piccoli con produzione consistente
di biancheria sporca, con l'asciugatrice non scende mai sotto i 400.
io penso che una famiglia per arrivare 400 euro di bolletta bisogna
faccia dello spreco un autentico credo. a meno che non abbia omesso
qualcosa, io ho una bimba piccola con produzione consistente di
biancheria sporca, asciugatrice usata con regolarità, spendo un ottavo di
quella cifra. e non siamo neanche chissà che maniaci dell'attenzione allo
spreco (per dirti, adesso il televisore è acceso e non lo sta guardando
nessuno, router internet 24 ore no stop anche quando eravamo in vacanza,
i piatti non ne laviamo uno a mano). aggiungendo l'acqua calda che viene
dalla caldaia a metano arriverò a 110, 120 euro d'estate e 150 d'inverno.
Fabbrogiovanni
2012-11-10 11:02:50 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Calisvar
Quello sotto di me, che ha due bimbi piccoli con produzione consistente
di biancheria sporca, con l'asciugatrice non scende mai sotto i 400.
io penso che una famiglia per arrivare 400 euro di bolletta bisogna
faccia dello spreco un autentico credo. a meno che.....
A meno che i 175, 210 o 400 di cui si stava parlando fossero riferiti
"all'anno" :-)
--
Fabbrogiovanni
Drizzt do' Urden
2012-11-10 13:20:28 UTC
Permalink
Post by Fabbrogiovanni
A meno che i 175, 210 o 400 di cui si stava parlando fossero riferiti
"all'anno" :-)
Ho amici, una famiglia composta da tre persone, che la signora e' una a cui
piace molto cucinare torte, collabora attivamente come giornalista con una
rivista online di cucina, comunque la loro bolletta si aggira sui 300 - 350
euro a bimestre, la mia bolletta, nonostante mia moglie faccia molto spesso
torte (non certamente al livello dell'amica) e siamo in tre pure noi, si
aggira sui 90 euro a bimestre usando le solite cose, lavatrice,
lavastoviglie ecc ecc, poi ora che sono a casa in pensione mi sono aumentati
un po i consumi di acqua e di luce ma pensavo peggio ;-)
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Fabbrogiovanni
2012-11-10 15:40:18 UTC
Permalink
poi ora che sono a casa in pensione mi sono aumentati un po i consumi di
acqua e di luce ma pensavo peggio ;-)
Strano, a me la pensione ha automaticamente ridotto i consumi di acqua calda
(e di sapone:-)
--
Fabbrogiovanni
Drizzt do' Urden
2012-11-10 18:18:38 UTC
Permalink
Post by Luca85
"Drizzt do' Urden"
poi ora che sono a casa in pensione mi sono aumentati un po i
consumi di acqua e di luce ma pensavo peggio ;-)
Strano, a me la pensione ha automaticamente ridotto i consumi di
acqua calda (e di sapone:-)
he he he, io praticamente facevo la doccia tutte le sere al lavoro e mi
fornivano tutto, dal sapone allo shampoo agli asciugamani, inoltre mi
lavavano le tute e la biancheria intima da lavoro :-)
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Fabbrogiovanni
2012-11-10 18:23:19 UTC
Permalink
Post by Drizzt do' Urden
Post by Fabbrogiovanni
Strano, a me la pensione ha automaticamente ridotto i consumi di
acqua calda (e di sapone:-)
he he he, io praticamente facevo la doccia tutte le sere al lavoro e mi
fornivano tutto, dal sapone allo shampoo agli asciugamani, inoltre mi
lavavano le tute e la biancheria intima da lavoro :-)
Azz, e magari ti davano pure da mangiare a mezzogiorno, in sala mensa, a
gratis, o quasi:-)
--
Fabbrogiovanni
Drizzt do' Urden
2012-11-10 18:50:20 UTC
Permalink
Post by Luca85
"Drizzt do' Urden"
Post by Drizzt do' Urden
Post by Fabbrogiovanni
Strano, a me la pensione ha automaticamente ridotto i consumi di
acqua calda (e di sapone:-)
he he he, io praticamente facevo la doccia tutte le sere al lavoro e
mi fornivano tutto, dal sapone allo shampoo agli asciugamani, inoltre mi
lavavano le tute e la biancheria intima da lavoro :-)
Azz, e magari ti davano pure da mangiare a mezzogiorno, in sala
mensa, a gratis, o quasi:-)
hai ragione, quasi gratis, dovevo pagare 5 centesimi a pasto ma era
veramente abbondante e buono, primo, secondo e contorno oppure al posto del
contorno potevo prendere la frutta, anche al posto del primo potevo prendere
la frutta ma era piu' abbondante, l'acqua confezionata si pagava ma c'era
anche quella del rubinetto in bottiglioni che in estate li tenevano in
frigorifero, poi se non potevi andare in mensa ti davano il cestino
contenente una spesa da supermercato :-)
A noi l'Eni ci tratta bene :-)))
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Fabbrogiovanni
2012-11-10 18:58:13 UTC
Permalink
Post by Drizzt do' Urden
Post by Fabbrogiovanni
Azz, e magari ti davano pure da mangiare a mezzogiorno, in sala
mensa, a gratis, o quasi:-)
hai ragione, quasi gratis, dovevo pagare 5 centesimi a pasto ma era
veramente abbondante e buono, primo, secondo e contorno oppure al posto
del contorno potevo prendere la frutta, anche al posto del primo potevo
prendere la frutta ma era piu' abbondante, l'acqua confezionata si pagava
ma c'era anche quella del rubinetto in bottiglioni che in estate li
tenevano in frigorifero, poi se non potevi andare in mensa ti davano il
cestino contenente una spesa da supermercato :-)
A noi l'Eni ci tratta bene :-)))
Io ho sbagliato tutto nella vita.
Correva l'anno 1972, esattamente 40 anni fa, sarebbe bastata una firma e
sarei entrato alla Saipem:-)
--
Fabbrogiovanni
Drizzt do' Urden
2012-11-10 22:44:04 UTC
Permalink
Post by Fabbrogiovanni
Io ho sbagliato tutto nella vita.
Correva l'anno 1972, esattamente 40 anni fa, sarebbe bastata una
firma e sarei entrato alla Saipem:-)
:-o
vabbe', e' andata bene lo stesso ;-)
--
Saluti da Drizzt.
--
I nostri cervelli corrono piu' velocemente dei nostri cuori,
la scienza si lancia in avanti
e le anime restano indietro,
forse dovremmo ricominciare tutto daccapo!
Luca85
2012-11-10 13:07:27 UTC
Permalink
Post by Calisvar
come no? un sacco e una sporta...
Il frigo l'ho cambiato un mese fa, l'acqua calda non condominiale e me la
scaldo io, e quando arriva una bolletta pi bassa di 130 euro faccio una
festa.
130 euro al bimestre?? Però! Tenta di scoprire cosa ti consuma così
tanto!!!
Ma l'acqua è riscaldata elettricamente? Allora è giustificabile.
Comunque ti dò una comparazione. Quando abitavo in francia in una casa
con 4 persone con piastre elettriche per cucinare e boiler elettrico,
mangiando ogni sera a casa e cucinando "intensamente" e via dicendo
consumavamo 12 kWh/giorno. Che ai prezzi italiani sarebbe circa quella
cifra.
Tu quanti kWh/giorno consumi?
Post by Calisvar
Quello sotto di me, che ha due bimbi piccoli con produzione consistente di
biancheria sporca, con l'asciugatrice non scende mai sotto i 400.
Al bimestre? Questo non è giustificabile in alcun modo!!! Ha mai
pensato di ridurre un attimo i consumi entro la media? Ci andrebbe
alle maldive un po' di volte direi....
Post by Calisvar
Se spendi poco meglio per te, ma considerando che solo di oneri sono una
50ina di euro all'anno, permettimi di continuare a dubitare dei tuoi 175.
Anzitutto 175 era riferito a un altro conto. Io spendo 250 l'anno
circa. Tieni pure conto che i costi al kWh raddoppiano quando fai
aumentare i consumi sopra una certa soglia, quindi se quadruplichi i
consumi rispetto a me facilmente vai a spendere 7 volte rispetto a me.
Napo
2012-11-10 13:35:16 UTC
Permalink
Post by Luca85
Anzitutto 175 era riferito a un altro conto. Io spendo 250 l'anno
circa. Tieni pure conto che i costi al kWh raddoppiano quando fai
aumentare i consumi sopra una certa soglia, quindi se quadruplichi i
consumi rispetto a me facilmente vai a spendere 7 volte rispetto a me.
Come fai a spendere 250 euro all'anno ?
Sono circa 40 euro a bimestre.
Ti dico solo che i miei, due persone anziane che hanno accesso
costantemente solo il frigorifero (piccolo tra l'altro), usano le luci
proprio quando è buio, il televisore sarà accesso 3 ore al giorno forse
meno, la lavatrice la useranno forse 1 volta a settimana, eppure
viaggiano sempre tra i 50 e 70 euro bimestre, tu ne spendi 40 circa.
Il consumo che hai è di circa 60 Kw al mese mi sembrano pochi, mi sa che
tu a casa tua ci vivi ben poco.
Luca85
2012-11-10 14:29:49 UTC
Permalink
Post by Napo
Come fai a spendere 250 euro all'anno ?
Sono circa 40 euro a bimestre.
Per la precisione circa 39 d'inverno e circa 28 d'estate (al
bimestre). Ho le bollette sottomano.
Magari sto inverno sarà di più che è aumentata.
Post by Napo
Ti dico solo che i miei, due persone anziane che hanno accesso
costantemente solo il frigorifero (piccolo tra l'altro), usano le luci
proprio quando è buio, il televisore sarà accesso 3 ore al giorno forse
meno, la lavatrice la useranno forse 1 volta a settimana, eppure
viaggiano sempre tra i 50 e 70 euro bimestre, tu ne spendi 40 circa.
Il consumo che hai è di circa 60 Kw al mese mi sembrano pochi, mi sa che
tu a casa tua ci vivi ben poco.
Consumo circa 2.5kWh/giorno (70kWh/mese) d'estate e 4 d'inverno (120/
mese) d'estate.
Sto effettivamente poco in casa. Ma la lavatrice ne faccio più d'una a
settimana. Ma se fai il conto di 0.9kWh/ciclo a 60°...e io faccio 40 o
30°C... capisci che anche a farne due il è tanto se faccio 1.5 kWh.
Poi uso le lampadine a risparmio energetico ovunque sia sensato.
Nessuna TV.
ZERO apparecchi di quelli attaccati 24h/giorno o sempre in stand-by.
rootkit
2012-11-10 16:03:06 UTC
Permalink
Post by Napo
Come fai a spendere 250 euro all'anno ?
Sono circa 40 euro a bimestre.
Ti dico solo che i miei, due persone anziane che hanno accesso
costantemente solo il frigorifero (piccolo tra l'altro), usano le luci
proprio quando è buio, il televisore sarà accesso 3 ore al giorno forse
meno, la lavatrice la useranno forse 1 volta a settimana, eppure
viaggiano sempre tra i 50 e 70 euro bimestre, tu ne spendi 40 circa.
si ma questo è un classico. se hai gli elettrodomestici che consumano, e
gli anziani tendono un po' ad averli, la differenza sulla bolletta è
molto rilevante. per esempio a parità di dimensione schermo fra un
televisore led scelto guardando alla scheda consumi e un lcd di qualità
scadente la differenza di consumi può essere anche di 3/4 volte, ovvero
le 3 ore che lo tengono acceso equivalgono rispetto alla migliore ipotesi
a tenerlo acceso da mattina a sera. il frigorifero anche se piccolo ma se
è scarico o ha la porta che chiude male consuma un fottio. poi
bisognerebbe anche tenere conto di tutte quelle abitudini che si
sottovalutano e/o si ritengono innocue: boiler elettrico e lavare i
piatti a mano, l'uso del forno magari a mattinate intere la domenica per
preparare il pranzo, lo scaldasonno, stufette elettriche d'inverno, etc...
Crononauta
2012-11-10 19:37:51 UTC
Permalink
Post by Napo
Post by Luca85
Anzitutto 175 era riferito a un altro conto. Io spendo 250 l'anno
circa. Tieni pure conto che i costi al kWh raddoppiano quando fai
aumentare i consumi sopra una certa soglia, quindi se quadruplichi i
consumi rispetto a me facilmente vai a spendere 7 volte rispetto a me.
Come fai a spendere 250 euro all'anno ?
Sono circa 40 euro a bimestre.
Come fai? Te lo dico io: il fatto è che per come è congegnata la
bolletta elettrica, circa un 35% dipende dal consumo effettivo, il resto
se ne va tra costi fissi, quote energia, costi di distribuzione, tasse
etc, che non hanno niente a che vedere col consumo.

In pratica, se anche tu ti mettessi a fare vita da eremita *dimezzando*
il tuo consumo elettrico (nota che dimezzare è qualcosa di
inimmaginabile in una persona/famiglia "normale", cioè che non fa degli
sprechi abominevoli), potresti ottenere un risparmio inferiore al 20%
effettivo, in termini monetari.

Il che vuol dire che se sei una persona normale, se anche ti metti a
cercare di eliminare gli sprechi, bene che ti vada vedrai una riduzione
della spesa del 5-6%, praticamente inavvertibile all'atto pratico.
Post by Napo
Ti dico solo che i miei, due persone anziane che hanno accesso
costantemente solo il frigorifero (piccolo tra l'altro), usano le luci
proprio quando è buio, il televisore sarà accesso 3 ore al giorno forse
meno, la lavatrice la useranno forse 1 volta a settimana, eppure
viaggiano sempre tra i 50 e 70 euro bimestre, tu ne spendi 40 circa.
Il consumo che hai è di circa 60 Kw al mese mi sembrano pochi, mi sa che
tu a casa tua ci vivi ben poco.
40 euro credo siano i soli costi fissi, e poi forse neanche, vuol dire
avere il contratto per l'elettricità ma non vivere a casa.
In Luglio-Agosto io avevo la famiglia in Giappone, e tre settimane di
Luglio sono stato là. Per il resto ero a casa solo di sera praticamente
a dormire. Ciononostante il mio bimestre Luglio-Agosto è stato di 81
euro. Uno "medio", per una famiglia di 4 persone con due bimbi piccoli,
ce l'ho sui 100... guarda te che differenza! :-/
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Skype: crononauta <***@gmail.com>
Facebook: Massimo Bacilieri
rootkit
2012-11-10 21:30:06 UTC
Permalink
Post by Crononauta
Post by Napo
Come fai a spendere 250 euro all'anno ?
Sono circa 40 euro a bimestre.
Come fai? Te lo dico io: il fatto è che per come è congegnata la
bolletta elettrica, circa un 35% dipende dal consumo effettivo, il resto
se ne va tra costi fissi, quote energia, costi di distribuzione, tasse
etc, che non hanno niente a che vedere col consumo.
In pratica, se anche tu ti mettessi a fare vita da eremita *dimezzando*
il tuo consumo elettrico (nota che dimezzare è qualcosa di
inimmaginabile in una persona/famiglia "normale", cioè che non fa degli
sprechi abominevoli), potresti ottenere un risparmio inferiore al 20%
effettivo, in termini monetari.
Il che vuol dire che se sei una persona normale, se anche ti metti a
cercare di eliminare gli sprechi, bene che ti vada vedrai una riduzione
della spesa del 5-6%, praticamente inavvertibile all'atto pratico.
non so di che parli.
ho di fronte la bolletta edison, sto vedendo che le voci di quota fissa
ammontano a 2,90 + 1,0 + 2,82 euro, il resto ha tutto come unità di
misura €/kwh ovvero direttamente proporzionale al consumo. in altre
parole dalla mia bolletta risulta che se io dimezzassi i consumi la
bolletta passerebbe da 60 euro a 34 euro, cioè il 45% in meno, almeno
finché la matematica non diventerà un opinione.

per rendere l'idea: due fatture a confronto a distanza di circa un anno,
una di 72,50€ con un consumo giornaliero di 6,40 kwh e una di 54,50 con
un consumo giornaliero di 5,18 kwh in entrambi i casi 61 giorni. come si
può vedere un minor consumo del 23% ha portato ad un risparmio di quasi
il 25% (unito anche allo spostamento di un po' di consumi sul serale,
questo come vedi rende il risparmio addirittura migliore del minor
consumo).

quindi ripeto, non so di cosa parli. e francamente mi sfugge il motivo di
questo fud contro il risparmio energetico.
Post by Crononauta
40 euro credo siano i soli costi fissi,
e credi male. oppure hai una tariffa tutto compreso ma in tal caso non ti
puoi lamentare se diminuendo i consumi non ti diminuisce la bolletta. in
ogni modo ogni risposta la trovi nella bolletta stessa.
Post by Crononauta
e poi forse neanche, vuol dire
avere il contratto per l'elettricità ma non vivere a casa.
In Luglio-Agosto io avevo la famiglia in Giappone, e tre settimane di
Luglio sono stato là. Per il resto ero a casa solo di sera praticamente
a dormire. Ciononostante il mio bimestre Luglio-Agosto è stato di 81
euro. Uno "medio", per una famiglia di 4 persone con due bimbi piccoli,
ce l'ho sui 100... guarda te che differenza! :-/
così capisci che non vuol dire nulla. devi confrontare *anche* le voci
dei consumi, perché dire "ero a casa solo a dormire" non significa niente.
Crononauta
2012-11-11 01:28:59 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Crononauta
Il che vuol dire che se sei una persona normale, se anche ti metti a
cercare di eliminare gli sprechi, bene che ti vada vedrai una riduzione
della spesa del 5-6%, praticamente inavvertibile all'atto pratico.
non so di che parli.
Questo era chiaro.

http://www.fotovoltaiconorditalia.it/conto-energia/come-leggere-la-bolletta-dell-energia-elettrica

[La quota energia]: "L’incidenza per un fruitore medio è di circa il 60
per cento del totale.". Scusa se ho sparato, a spanne, un "35%": valore
che peraltro diventa più plausibile se uno consuma poco: infatti
riducendo i costi variabili, la loro percentuale diventa più bassa sul
totale delle spese, visto che i costi fissi *non* cambiano.
Post by rootkit
ho di fronte la bolletta edison, sto vedendo che le voci di quota fissa
ammontano a 2,90 + 1,0 + 2,82 euro, il resto ha tutto come unità di
misura €/kwh ovvero direttamente proporzionale al consumo.
Sarà difficile, perché solo la quota energia è (eventualmente) nel
libero mercato e dipende dal consumo; poi hai la quota fissa (o
"potenza") che è un costo fisso annuale ed è il guadagno del fornitore.
Infine c'è la quota distribuzione che è un costo fisso dell'ENEL,
indipendentemente dal fornitore che hai scelto, con tariffe fissate
dall'AEEG; aggiungi anche gli oneri di sistema, le accise e le altre
tasse, e ottieni l'insieme delle voci che *devono* comporre la tua
bolletta elettrica.

Un fornitore privato, pertanto, può al limite azzerare la propria quota
fissa, aumentando eventualmente la quota energia; il resto lo deve far
pagare comunque, e in massima parte sono costi che *non* dipendono dal
consumo.
Post by rootkit
quindi ripeto, non so di cosa parli. e francamente mi sfugge il motivo di
questo fud contro il risparmio energetico.
Non è un FUD contro il risparmio energetico, è solo una considerazione
sulla realtà dei fatti.
Post by rootkit
Post by Crononauta
40 euro credo siano i soli costi fissi,
e credi male. oppure hai una tariffa tutto compreso
Sono nel mercato a maggior tutela, comunque le voci che ti ho indicato
*devono* comporre *qualsiasi* bolletta della luce. Se non lo fanno, è
solo perché ti accorpano, e quindi /nascondono/, parte di costi tra
variabili e fissi. E non so neanche quanto sia regolare.
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Skype: crononauta <***@gmail.com>
Facebook: Massimo Bacilieri
Sparrow®
2012-11-11 01:46:40 UTC
Permalink
Post by Crononauta
Un fornitore privato, pertanto, può al limite azzerare la propria
quota fissa, aumentando eventualmente la quota energia; il resto lo
deve far pagare comunque, e in massima parte sono costi che *non*
dipendono dal consumo.
Non hai ben chiaro quali siano le effettive voci di costo dipendenti dal
consumo.
E quindi non hai dimostrato che quei costi non siano la parte largamente
preponderante del costo totale per il consumatore.

P.S.: rimosso il solito crosspost, non segnalato, e senza corretto fu2.
Napo
2012-11-11 07:59:35 UTC
Permalink
Post by Crononauta
40 euro credo siano i soli costi fissi, e poi forse neanche, vuol dire
avere il contratto per l'elettricità ma non vivere a casa.
In Luglio-Agosto io avevo la famiglia in Giappone, e tre settimane di
Luglio sono stato là. Per il resto ero a casa solo di sera
praticamente a dormire. Ciononostante il mio bimestre Luglio-Agosto è
stato di 81 euro. Uno "medio", per una famiglia di 4 persone con due
bimbi piccoli, ce l'ho sui 100... guarda te che differenza! :-/
Credo che stare sotto i 110 euro a bimestre per una famiglia che vive la
casa normalmente, e per questo intendo abitarla durante il giorno e
soprattutto la sera, usare gli elettrodomestici comuni, quali frigo,
lavatrice, lavastoviglie, televisore ecc.ecc.
Mi sorge un dubbio che le tariffe elettriche oltre ad essere diverse (di
poco) da operatore a operatore, varino anche da regione a regione.
Calisvar
2012-11-11 00:23:17 UTC
Permalink
Post by Calisvar
come no? un sacco e una sporta...
Il frigo l'ho cambiato un mese fa, l'acqua calda non condominiale e me la
scaldo io, e quando arriva una bolletta pi bassa di 130 euro faccio una
festa.
130 euro al bimestre?? Però! Tenta di scoprire cosa ti consuma così
tanto!!!
niente in particolare, perchè qualsiasi cosa abbia cambiato, il consumo è
sempre quello... Nell'ordine, seguendo la naturale mortalità, lampadine
convertite in basso consumo, scaldabagno (elettrico ad alto isolamento),
piantana alogena, che ora ho modificata con due basso consumo di cui una
disinseribile perchè mi sono stufato di spendere 8 euro per il bulbo ogni
8/10 mesi, tv 32 led al posto del Mivar (meraviglioso), e frigo.
Il pc fisso è acceso 5-6 ore al giorno, il portatile di mia moglie 2-3 ore,
il tv forse 6-8 ore, e il congelatore, secondo sue necessità.
Post by Calisvar
QuantikWh/giorno consumi?
varia tra 9 e 10
Post by Calisvar
Quello sotto di me, che ha due bimbi piccoli con produzione consistente di
biancheria sporca, con l'asciugatrice non scende mai sotto i 400.
Al bimestre? Questo non è giustificabile in alcun modo!!! Ha mai
pensato di ridurre un attimo i consumi entro la media? Ci andrebbe
alle maldive un po' di volte direi....
stavamo parlando di altro, e c'è stata questa manifestazione. Poi non so
effettivamente se sia la regola, o una eccezione che gli è rimasta impressa
a fuoco nella memoria...
Herik
2012-11-09 16:43:02 UTC
Permalink
Post by Luca85
Prendi invece una casalinga che in inverno accende le lampadine dalle
16:00 e che ha in sala due paralumi da 100-200 W l'uno più in
lampadario da 300 W. (no, non sono affatto numeri esagerati, è una
situazione abbastanza tipica di alcune case).
mmmh, ho un foglietto per quei calcoli, per esempio il mio lampadario di
sala ha 8x40W ad incandescenza, se lo usassi 6 ore al giorno spenderei
175 euro di energia a 20 centesimi, sono ben poca roba però, la posso
sostituire con una lampada a scarica da 70W a luce indiretta spendendo
per lo stesso periodo 35 euro ma con il doppio del flusso luminoso (che
comunque va perso di riflesso).

Loading Image...
--
Dopo anni di eversione e razzismo,
la Lega si gioca la credibilità per i soldi.
È come rimproverare Jack lo Squartatore per l'alito cattivo.
Spinoza.it
Luca85
2012-11-09 16:53:46 UTC
Permalink
Post by Herik
mmmh, ho un foglietto per quei calcoli, per esempio il mio lampadario di
sala ha 8x40W ad incandescenza, se lo usassi 6 ore al giorno spenderei
175 euro di energia a 20 centesimi, sono ben poca roba però, la posso
sostituire con una lampada a scarica da 70W a luce indiretta spendendo
per lo stesso periodo 35 euro ma con il doppio del flusso luminoso (che
comunque va perso di riflesso).
http://img577.imageshack.us/img577/3749/schermata20121109alle17.png
Ti manca solo di considerare che per alti consumi l'elettricità non
costa 20 cents/kWh ma 35-40 o più... e vedi che il risparmio è ancora
di più.
(e 175 euro è quasi quello che pago io all'anno di energia elettrica!!
ma vabbè... son single e spesso fuori casa, quindi fa relativamente
poco testo a compararmi con una famiglia di 4 che passa innumerevoli
ore in casa...ma comunque con alcune semplici scelte accorte spesso si
possono fare dei risparmi enormi)
Continua a leggere su narkive:
Loading...