Discussione:
politicamente corretto, perché dittatura?
Aggiungi Risposta
Filippo
2021-09-24 07:00:52 UTC
Rispondi
Permalink
Tutti dicono che sia ormai una dittatura:

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/dittatura-politicamente-corretto-1959441.html
https://www.quasidi.com/senza-categoria/la-dittatura-del-politicamente-corretto/
https://www.meteoweek.com/2021/03/26/la-dittatura-del-politicamente-corretto-dallorso-polare-ucciso-dal-freddo-agli-scacchi-razzisti-cpe/
ecc. ecc. ecc.

E questa dittatura impone un certo modo di pensare e comportarsi/
impedendo di fare o dire certe cose per paura (preventiva) di offendere
qualcuno, soprattutto quando si affrontano certi problemi ormai tabù. Le
contraddizioni di certi assunti non possono minimamente essere né
dette/discusse né soprattutto pensate.
Insomma la libertà per tutti indistintamente di pensare e dire quello
che vogliono si riduce in censura preventiva (e successiva) per molti.

Ad esempio la Palombelli ha sommessamente fatto un passo indietro,
chiedendo scusa a destra e a manca, anche se era davvero convinta di
quello che sosteneva e che cioè non tutti gli omicidi di donne sono
"femminicidi" (cioè esiti di una presunta superiorità maschile nei
confronti del genere femminile) e che sarebbe giusto non fare di tutta
un'erba un fascio, ma vagliare caso per caso andando ad indagare le
ragioni, se ci sono, di un gesto estremo che spesso sfocia anche nel
suidicio dell'assassino. Se ci sono casi in cui l'omicida ha agito in
forza di una esasperazione totale, non sarebbe giusto indagarne i
meccanismi per curarla o fare in modo che non ricapiti a qualcun altro?

https://www.agi.it/cronaca/news/2021-09-20/palombelli-ho-sbagliato-mi-scuso-contro-me-odio-13919996/

Sempre in nome del politicamente corretto, in Inghilterra ad esempio si
è arrivati a licenziare dei musicisti (sicuramente bravi) perché bianchi
in nome del multiculturalismo numerico. Quindi loro vanno a casa per
essere rimpiazziati da altri di diverso colore della pelle.

https://www.ilgiornale.it/news/mondo/licenziati-perch-bianchi-lenglish-tour-opera-lascia-casa-14-1976777.html

Negli USA l'organizzazione dietro gli Oscar ha imposto dei criteri
multiculturali ben precisi:
https://www.ilgiornale.it/news/cronache/vietato-fare-film-oscar-senza-neri-gay-lesbiche-e-disabili-1888798.html

La domanda però è:
Perché si parla di "dittatura"? Chi è che fisicamente impone certe
censure e certe scelte? Chi ha davvero imposto alla Palombelli di non
andare avanti con le sue convinzioni (di tanti altri che l'hanno
appoggiata) e di chiedere scusa a tutti? Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare? Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?

Se nessuno lo avesse fatto cosa sarebbe successo di concreto?
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
John Doez
2021-09-24 07:58:12 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Filippo
Perché si parla di "dittatura"? Chi è che fisicamente impone certe
censure e certe scelte? Chi ha davvero imposto alla Palombelli di non
andare avanti con le sue convinzioni (di tanti altri che l'hanno
appoggiata) e di chiedere scusa a tutti? Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare? Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?
Se nessuno lo avesse fatto cosa sarebbe successo di concreto?
Alla base di tutto c'è il vile denaro, lo si fa per quello,
gli artisti si adeguano alla moda del politicamente corretto
perché si guadagna di più e diversamente si viene boicottati.
Sono decisioni prese dall'alto ma sempre per seguire il massimo profitto,
di quelle categorie in realtà non frega un cazzo a nessuno.
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-24 17:25:23 UTC
Rispondi
Permalink
Post by John Doez
Post by Filippo
Perché si parla di "dittatura"? Chi è che fisicamente impone certe
censure e certe scelte? Chi ha davvero imposto alla Palombelli di non
andare avanti con le sue convinzioni (di tanti altri che l'hanno
appoggiata) e di chiedere scusa a tutti? Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare? Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?
Se nessuno lo avesse fatto cosa sarebbe successo di concreto?
Alla base di tutto c'è il vile denaro, lo si fa per quello,
gli artisti si adeguano alla moda del politicamente corretto
perché si guadagna di più e diversamente si viene boicottati.
Si, va bene, ma chi ha avviato la propaganda canaglia descritta ?
Post by John Doez
Sono decisioni prese dall'alto ma sempre per seguire il massimo profitto,
di quelle categorie in realtà non frega un cazzo a nessuno.
Ma il massimo profitto segue le decisioni di chi ha deciso
cosa e' "politicamente corretto".
Gennaro
2021-09-25 10:22:37 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by John Doez
Post by Filippo
Perché si parla di "dittatura"? Chi è che fisicamente impone certe
censure e certe scelte? Chi ha davvero imposto alla Palombelli di non
andare avanti con le sue convinzioni (di tanti altri che l'hanno
appoggiata) e di chiedere scusa a tutti? Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare? Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?
Se nessuno lo avesse fatto cosa sarebbe successo di concreto?
Alla base di tutto c'è il vile denaro, lo si fa per quello,
gli artisti si adeguano alla moda del politicamente corretto
perché si guadagna di più e diversamente si viene boicottati.
Si, va bene, ma chi ha avviato la propaganda canaglia descritta ?
Post by John Doez
Sono decisioni prese dall'alto ma sempre per seguire il massimo profitto,
di quelle categorie in realtà non frega un cazzo a nessuno.
Ma il massimo profitto segue le decisioni di chi ha deciso
cosa e' "politicamente corretto".
Ma la domanda dell'op rimane aperta: "Cosa succede se non si segue tale
dittatura?". Ed è in verità una dittatura? Con reale coercizione da
parte di chi?
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-25 15:02:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Gennaro
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by John Doez
Post by Filippo
Perché si parla di "dittatura"? Chi è che fisicamente impone certe
censure e certe scelte? Chi ha davvero imposto alla Palombelli di non
andare avanti con le sue convinzioni (di tanti altri che l'hanno
appoggiata) e di chiedere scusa a tutti? Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare? Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?
Se nessuno lo avesse fatto cosa sarebbe successo di concreto?
Alla base di tutto c'è il vile denaro, lo si fa per quello,
gli artisti si adeguano alla moda del politicamente corretto
perché si guadagna di più e diversamente si viene boicottati.
Si, va bene, ma chi ha avviato la propaganda canaglia descritta ?
Post by John Doez
Sono decisioni prese dall'alto ma sempre per seguire il massimo profitto,
di quelle categorie in realtà non frega un cazzo a nessuno.
Ma il massimo profitto segue le decisioni di chi ha deciso
cosa e' "politicamente corretto".
Ma la domanda dell'op rimane aperta: "Cosa succede se non si segue tale
dittatura?". Ed è in verità una dittatura? Con reale coercizione da
parte di chi?
Perdere il posto di lavoro non pare sufficiente coercizione ?
Ma ha letto la storia del fascismo, quello della vita
quotidiana ? Non c'era epurazioni stile "gestapo", ma sapevano
ugualmente rendere molto dura la vita dei dissenzienti, se
pure non dissidenti.
Gennaro
2021-09-26 18:16:06 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gennaro
Ma la domanda dell'op rimane aperta: "Cosa succede se non si segue
tale dittatura?". Ed è in verità una dittatura? Con reale coercizione
da parte di chi?
Perdere il posto di lavoro non pare sufficiente coercizione ?
Non ho capito: chi ha perso il posto di lavoro perché non ha seguito il
politicamente corretto?
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
John Doez
2021-09-25 12:00:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Si, va bene, ma chi ha avviato la propaganda canaglia descritta ?
La società occidentale si evolve e riconosce i suoi errori del passato.
Il punto di partenza è giusto, poi viene pilotato ed esasperato.
Sinuhe
2021-09-27 22:46:54 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Si, va bene, ma chi ha avviato la propaganda canaglia descritta ?
La società occidentale si evolve e riconosce i suoi errori del passato.
Il punto di partenza è giusto, poi viene pilotato ed esasperato.

-------------------------------------------------------------------

però quello che adesso viene definito "errore del passato" era la normalità
per tutti, in quel contesto e a quell'epoca.
Sarei curioso di sapere se una persona del 1900 definirebbe affascinante e
logico il modo in cui noi viviamo adesso.... ne dubito.
e sicuramente tra 100 anni i nostri pronipoti ci considereranno dei
trogloditi... oppure si ravvederano e ci daranno degli stupidi...
Ormai con il politically correct si sta rasentando il ridicolo... come
l'usanza di inserire in film e programmi anche una persona di colore e un
gay per non farsi accusare di discriminazione ma che risultano palesemente
forzature inutili che non c'entrano una mazza con la storia.
GMG
2021-09-28 08:37:45 UTC
Rispondi
Permalink
Post by John Doez
Post by Roberto Deboni DMIsr
Si, va bene, ma chi ha avviato la propaganda canaglia descritta ?
La società occidentale si evolve e riconosce i suoi errori del passato.
Il punto di partenza è giusto, poi viene pilotato ed esasperato.
-------------------------------------------------------------------
però quello che adesso viene definito "errore del passato" era la
normalità per tutti, in quel contesto e a quell'epoca.
Sarei curioso di sapere se una persona del 1900 definirebbe affascinante
e logico il modo in cui noi viviamo adesso.... ne dubito.
e sicuramente tra 100 anni i nostri pronipoti ci considereranno dei
trogloditi... oppure si ravvederano e ci daranno degli stupidi...
Ormai con il politically correct si sta rasentando il ridicolo... come
l'usanza di inserire in film e programmi anche una persona di colore e
un gay per non farsi accusare di discriminazione ma che risultano
palesemente forzature inutili che non c'entrano una mazza con la storia.
gli omosessuali, o le situazioni omosessuali,
sono come il prezzemolo, stanno bene su tutto...

però a me il prezzemolo piace solo su alcuni piatti di pesce,
sui funghi trifolati e negli spaghetti "aglio, olio e peperoncino"
da altre parti è solo un fastidio inutile

sono d'accordo con te, le culture si evolvono e le cose
che potevano essere viste come buone e giuste 100 anni
fa oggi non lo sono e viceversa...

dire che nel passato si sbagliava o non si capiva
ecc è una stupidaggine che riempie le menti di persone
perlopiù ignoranti e arroganti...

una cosa è dire: "in passato non avevano la tecnologia
e le conoscenze scientifiche di oggi" che ha un minimo di senso,
ma quando si parla di usi e costumi, di cultura e di società,
pensare che in passato erano tutti "inferiori" è una forma
di razzismo mentale molto grave...

anche la cosa del progresso scientifico sarebbe da rivedere,
già Leonardo da Vinci e prima di lui i cinesi e i greci e gli
arabi, avevano pensato a macchine volanti, quindi il pensiero
scientifico, l'intelligenza c'era già secoli fa, solo
che allora non c'era la tecnologia per poter realizzare
le macchine volanti...

la scienza anticipa la tecnologia e molte invenzioni
hanno aspettato secoli per essere realizzate

ma gli ignorantoni arrogantoni di oggi pensano che tutto
il "passato" sia "vecchio" e senza valore...

mi verrebbe da dire che ci sono ponti costruiti
dai romani 2000 anni fa che sono trafficabili ancora oggi
e ponti costruiti 50 anni fa che sono già miseramente
crollati... ma mi sembra una cosa cinica... ma ormai l'ho detta...

eppoi la cosa della lunghezza della vita,
se parliamo di "speranza di vita" o di "vita media"
oggi abbiamo una vita media maggiore che nei secoli passati,
ma se parliamo di anni di vita, anche in passato le persone
più sane che non morivano in guerra o battaglia
e che non erano schiave di un padrone cattivo, campavano
70, 80 anni e più... nel Salmo 90 (89), probabilmente
scritto 2300 anni fa, è scritto:
"Gli anni della nostra vita sono settanta,
ottanta per i più robusti"

e questo la dice lunga su come siamo ignoranti, ovvero
abbiamo acquisito false informazioni, sul nostro passato...
Pigrotto
2021-09-28 23:04:17 UTC
Rispondi
Permalink
Post by GMG
gli omosessuali, o le situazioni omosessuali,
sono come il prezzemolo, stanno bene su tutto...
Dalla notte dei tempi... Saffo certamente, Socrate probabilmente, ma
pure Giulio Cesare o Michelangelo della Cappella Sistina, facevano tutti
un po' di tutto sotto le lenzuola. Il che non impediva alle persone
virtuose di essere tali.
Per tacere della naturale inclinazione anche nel mondo animale.
Post by GMG
le culture si evolvono e le cose
che potevano essere viste come buone e giuste 100 anni
fa oggi non lo sono e viceversa...
e però c'è anche qualcosa di immutabile in certi istinti, in certe leggi
della natura, nell'infinito succedersi del bene e del male, in certi
sentimenti, che in fondo sono gli stessi che ritroviamo nei classici.
Ci sono certamente in ogni epoca storica molte caratteristiche mutevoli.
Ma a guardare meglio ci sono pure vizi e virtù, schemi, scenari,
dinamiche che si ripetono come a seguire regole più immanenti.
Spesso i classici descrivono le cronache di ogni epoca meglio dei cronisti.
Post by GMG
dire che nel passato si sbagliava o non si capiva
ecc è una stupidaggine che riempie le menti di persone
perlopiù ignoranti e arroganti...
già
Post by GMG
una cosa è dire: "in passato non avevano la tecnologia
e le conoscenze scientifiche di oggi" che ha un minimo di senso,
ma quando si parla di usi e costumi, di cultura e di società,
pensare che in passato erano tutti "inferiori" è una forma
di razzismo mentale molto grave...
ignorante supponenza direi
Post by GMG
solo
che allora non c'era la tecnologia per poter realizzare
...
e se c'era non lo abbiamo saputo.
Di fatto sono più le cose che non sappiamo di quelle che crediamo di sapere.
Post by GMG
mi verrebbe da dire che ci sono ponti costruiti
dai romani 2000 anni fa che sono trafficabili ancora oggi
e
E piramidi di cose ancora da capire, in Egitto, in sud America, in
oriente, persino in Sardegna le civiltà nuragiche costruivano secondo le
proporzioni della sezione aurea.
Post by GMG
e questo la dice lunga su come siamo ignoranti, ovvero
abbiamo acquisito false informazioni, sul nostro passato...
eh già.

pirex
2021-09-24 10:38:51 UTC
Rispondi
Permalink
Tutti mgli idioti...
--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yfj98c85
pirex
2021-09-24 10:40:09 UTC
Rispondi
Permalink
Tutti gli idioti...
soprattutto i nostalgici di Hitler e Mussolini
--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yfj98c85
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-24 17:27:03 UTC
Rispondi
Permalink
Post by pirex
Tutti gli idioti...
soprattutto i nostalgici di Hitler e Mussolini
Che anch'essi hanno usato della tattica di classificare
chi non era d'accordo come "estremisti".

Come fatto da lei, nel targare chi non e' d'accordo
con il forzamento di questo finto multicultarismo, di
essere nazista o fascista.
pirex
2021-09-24 20:10:03 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by pirex
Tutti gli idioti...
soprattutto i nostalgici di Hitler e Mussolini
Che anch'essi hanno usato della tattica di classificare
chi non era d'accordo come "estremisti".
Come fatto da lei, nel targare chi non e' d'accordo
con il forzamento di questo finto multicultarismo, di
essere nazista o fascista.
Ma parli proprio tu che da diversi lustri dai del fascista a tutti
alla pene di segugio?
--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yfj98c85
The Exalted
2021-09-24 21:45:14 UTC
Rispondi
Permalink
Scriveva pirex venerdì, 24/09/2021:


ROSICAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
lol lol lol lol lol lol
https://gdsit.cdn-immedia.net/video-repository/intw-6466260500.mp4

Sull’orlo del fallimento
lol lol lol lol lol lol lol lol
https://www.google.com/search?q=patrimonio+berlusconi&rlz=1C1SQJL_itIT848IT848&oq=patrimonio+berlusconi&aqs=chrome..69i57j0i512l6j0i22i30l3.10563j1j15&sourceid=chrome&ie=UTF-8
--
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti,
discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di
netiquette.
pirex
2021-09-25 12:11:06 UTC
Rispondi
Permalink
Post by The Exalted
ROSICAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
lol
https://destradipopolo.net

A CHI ESULTA PER DELL’UTRI DIAMO UNA NOTIZIA: NON E’ STATO ASSOLTO DALLE
CONDANNE PRECEDENTI

UNA PICCOLA RINFRESCATA DI MEMORIA

Cari amici degli amici e cari commentatori e giornalisti che siete tutti
barzotti per l’assoluzione del senatore Marcello Dell’Utri dall’accusa
di minaccia a Corpo politico dello Stato
(insieme a Mori, Subranni e De Donno)
e che ora siete già passati dalla parte della santificazione,
vi do una notizia che forse vi sconvolgerà:
*Marcello Dell’Utri non è stato assolto dalle condanne precedenti*.
Siete stupiti, eh?

Marcello Dell’Utri è quello che il 7 luglio del 1974 portò nella villa
di Arcore di Silvio Berlusconi (un altro vostro santino nella collezione
di figurine di loschi da ripulire a tutti i costi per servilismo)
il pregiudicato Vittorio Mangano che venne assunto
(lo dice una sentenza, solo che questa ve la state dimenticando, sbadati)
come “responsabile” per evitare che i familiari dell’imprenditore
fossero vittima di sequestro di persona.

Mangano, giovane mafioso che diventerà boss del clan di Porta Nuova
a Palermo, era il certificato di garanzia per non dispiacere alla mafia
e Dell’Utri fu l’anello di congiunzione.

E nonostante Dell’Utri abbia passato anni a raccontarci la frottola che
Mangano fosse uno stalliere il Tribunale di Palermo ha sentenziato che
sia Berlusconi sia Dell’Utri fossero a conoscenza dello spessore criminale
di Mangano e anzi, dice la sentenza, l’avrebbero scelto proprio
per questa sua qualità.

Cari santificatori:
il Marcello Dell’Utri che oggi state leccando in tutti i vostri editoriale
è lo stesso uomo che al ristorante “Le Colline Pistoiesi”
di Milano festeggiava tutto allegro con altri mafiosi alla festa
del boss catanese Antonino Calderone
, è lo stesso politico che dichiarò «Io sono politico per legittima
difesa.
A me della politica non frega niente.
Mi difendo con la politica, sono costretto.
Mi candidai nel 1996 per proteggermi.
Infatti subito dopo mi arrivò il mandato di arresto […]
Mi difendo anche fuori [dal Parlamento], ma non sono mica cretino.
Quelli mi arrestano», è la stessa persona che venne dichiarata latitante
l’11 aprile 2014 dalla Corte d’appello di Palermo per essere arrestato in
un albergo a Beirut, in Libano, con due passaporti (di cui uno diplomatico
scaduto) e una valigia piena di denaro contante per 30mila euro.

Cari esaltatori: la sentenza definitiva conferma l’incontro del 1974 tra
Berlusconi, Dell’Utri e i capimafia Francesco Di Carlo, Stefano Bontate e
Mimmo Teresi, raccontato tra l’altro dallo stesso Di Carlo, collaboratore
di giustizia.

In uno degli uffici del futuro presidente del consiglio, in foro Bonaparte
a Milano, fu presa la “contestuale decisione di far seguire l’arrivo di
Vittorio Mangano presso l’abitazione di Berlusconi in esecuzione
dell’accordo” sulla protezione ad Arcore.

La sentenza scrive nero su bianco del “tema dell’assunzione -per il
tramite di Dell’Utri- di Mangano ad Arcore come la risultante di
convergenti interessi di Berlusconi e di Cosa nostra” e del “tema della
non gratuità dell’accordo protettivo, in cambio del quale sono state
versate cospicue somme da parte di Berlusconi in favore del sodalizio
mafioso che aveva curato l’esecuzione di quell’accordo, essendosi posto
anche come garante del risultato”.

Cari commentatori, state esaltando un uomo che definì “eroe” Vittorio
Mangano perché si era rifiutato di parlare davanti agli inquirenti.
Si apra pure il dibattito sul processo sulla Trattativa ma per favore non
insozzate la Storia con una mistificazione della realtà.

Altrimenti viene il dubbio davvero che tutta questa gioia sia un
favoreggiamento giornalistico alla mafia sotto le mentite spoglie del
garantismo. Per favore, un po’ di serietà, dai, su.
(da TPI)
<https://destradipopolo.net/a-chi-esulta-per-dellutri-diamo-una-notizia-non-e-stato-assolto-dalle-condanne-precedenti/>
--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yfj98c85
Bernardo Rossi
1970-01-01 00:00:00 UTC
Rispondi
Permalink
Io non mi piego alla dittatura del calendario. Buon Natale a tutti.

--
pirex
2021-09-24 11:03:16 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Io non mi piego alla dittatura del calendario.
Buon Natale a tutti.
Grazie, altrettanto a Lei e famiglia.
--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yfj98c85
LB
2021-09-25 13:52:37 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Io non mi piego alla dittatura del calendario. Buon Natale a tutti.
Sei troppo morbido. Qui ci vuole la rivoluzione. Buona Pasqua!
GMG
2021-09-27 06:29:56 UTC
Rispondi
Permalink
Si chiama dominio dell'uomo sull'uomo, benvenuto nel mondo!

L'unica proposta contro il dominio dell'uomo sull'uomo
l'ha fatta Gesù, con la proposta del Regno di D-o,
ma l'uomo non è interessato a donare sé stesso ma a
prendere degli altri.

Ergo se anche tu sei uno che non segue Gesù
sei anche tu parte del problema della dominazione
dell'uomo sull'uomo non lamentartene.

nota a parte:
"femminicidio" ai giornali pace usare slogan di ogni
genere, giuridicamente nel caso di omicidio
di una donna, per motivi diversi da quelli sessuali,
ad esempio per l'eredità o per meri motivi economici
o altro del genere, la definizione corretta è "omicidio"
o se si tratta della moglie "uxoricidio", ma ai giornali
piace usare "femminicidio" per ogni omicidio di una donna,
senza distinzioni.


PS. anche la parola "dittatura" è strumentalizzata, si usa "dittatura"
come etichetta a tante cose che dittatura non sono, esempio il tuo
utilizzo della parola dittatura è tendenzioso e dimostra che non sei
un seguace di Gesù ma un normale uomo dominato dall'egoismo,
quindi un probabile generatore di altre forme di "dittatura".
Pigrotto
2021-09-28 01:24:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Filippo
https://www.ilgiornale.it/news/cronache/dittatura-politicamente-corretto-1959441.html
https://www.quasidi.com/senza-categoria/la-dittatura-del-politicamente-corretto/
https://www.meteoweek.com/2021/03/26/la-dittatura-del-politicamente-corretto-dallorso-polare-ucciso-dal-freddo-agli-scacchi-razzisti-cpe/
ecc. ecc. ecc.
Insomma, non esattamente il Vangelo, anzi.
Post by Filippo
E questa dittatura impone un certo modo di pensare e comportarsi/
impedendo di fare o dire certe cose per paura (preventiva) di offendere
qualcuno,
...il che è sempre preferibile rispetto all'offendere impunemente.
Post by Filippo
Insomma la libertà per tutti indistintamente di pensare e dire quello
che vogliono si riduce in censura preventiva (e successiva) per molti.
La libertà di tutti si esercita nel rispetto di tutti. Ne consegue che
non è ammessa la libertà di offendere, o di diffondere la cultura
dell'intolleranza. L'unica cosa che una società democratica non deve
tollerare è appunto l'intolleranza.
Post by Filippo
Ad esempio la Palombelli ha sommessamente fatto un passo indietro,
chiedendo scusa a destra e a manca, anche se era davvero convinta di
quello che sosteneva e che cioè non tutti gli omicidi di donne sono
"femminicidi" (cioè esiti di una presunta superiorità maschile nei
confronti del genere femminile)
Per "femminicidio" si intende un omicidio in ambito familiare o
relazionale. Nel 83% dei casi la vittima è donna.
https://www.istat.it/it/archivio/253279
Post by Filippo
ma vagliare caso per caso andando ad indagare le
ragioni, se ci sono, di un gesto estremo che spesso sfocia anche nel
suidicio dell'assassino. Se ci sono casi in cui l'omicida ha agito in
forza di una esasperazione totale, non sarebbe giusto indagarne i
meccanismi per curarla o fare in modo che non ricapiti a qualcun altro?
La Palombelli si è scusata perchè sa che un omicidio non può mai trovare
giustificazioni così banali come l'atteggiamento esasperante della
vittima, tanto meno se la vittima voleva troncare o rifiutare i rapporti
col suo carnefice e viene uccisa per questo.
Avere posto in quei termini la questione, rendeva doverose le scuse come
anche le critiche.
Post by Filippo
Sempre in nome del politicamente corretto, in Inghilterra ad esempio si
è arrivati a licenziare dei musicisti (sicuramente bravi) perché bianchi
in nome del multiculturalismo numerico. Quindi loro vanno a casa per
essere rimpiazziati da altri di diverso colore della pelle.
https://www.ilgiornale.it/news/mondo/licenziati-perch-bianchi-lenglish-tour-opera-lascia-casa-14-1976777.html
Non sono stati licenziati. Era scaduto il contratto. E il nuovo
personale è stato scelto garantendo maggiore pluralismo rispetto al passato.
Al Giornale piacciono queste questioni di lana caprina perchè al
politicamente corretto preferisce il politicamente corrotto.
Post by Filippo
Negli USA l'organizzazione dietro gli Oscar ha imposto dei criteri
https://www.ilgiornale.it/news/cronache/vietato-fare-film-oscar-senza-neri-gay-lesbiche-e-disabili-1888798.html
Sempre la stessa fonte. Vabbè, sarà la linea editoriale. Cerca di non
confonderla con la realtà.
Post by Filippo
Perché si parla di "dittatura"?
Perchè si è perso il senso delle parole.
Post by Filippo
Chi ha davvero imposto alla Palombelli di non
andare avanti con le sue convinzioni (di tanti altri che l'hanno
appoggiata) e di chiedere scusa a tutti?
Il suo tardivo buonsenso
Post by Filippo
Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare?
Nessuno. Il licenziamento è una distorsione di quel giornale funzionale
a filare quella solita lana caprina.
Post by Filippo
Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?
Ovviamente nessuno. Scelgono i loro discutibili criteri, come hanno
sempre fatto nello show business americano. Per anni hanno rappresentato
una "realtà" distorta, magari se ne saranno accorti anche loro
tardivamente ed è il loro modo di chiedere scusa.
GMG
2021-09-28 06:25:15 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Pigrotto
Post by Filippo
Chi ha imposto alla
Academy of Motion Picture Arts and Sciences di stilare un lungo elenco
di casistiche da inserire nei film?
Ovviamente nessuno. Scelgono i loro discutibili criteri, come hanno
sempre fatto nello show business americano. Per anni hanno rappresentato
una "realtà" distorta, magari se ne saranno accorti anche loro
tardivamente ed è il loro modo di chiedere scusa.
questa è una "chicca" molto carina, grazie.

ad ogni modo sono abbastanza sicuro che la loro distorsione
della realtà sia, purtroppo, ancora attiva

che poi anche molti giornali, italiani e non, siano -di fatto-
dei calderoni dove la realtà viene ogni volta tritata
per farne un minestrone a seconda dei gusti del giornalista
o del suo padrone, anche questa è una cosa triste ma vera...

i link dell'OP sono tutti di giornali e giornalisti
che seguono servilmente la linea del "triturare" la realtà...

conosco il padre, avvocato, di uno dei nuovi giornalisti
de "il giornale", ed anche lui si scandalizza delle
cose che il figlio è "costretto" a scrivere
(il figlio ha idee sovraniste e di destra spinta,
il padre è un convertito alla destra ma proviene dalle
correnti di sinistra della ex DC, dove bazzicavamo
assieme ai tempi della nostra gioventù)
Pigrotto
2021-09-28 22:02:41 UTC
Rispondi
Permalink
Post by GMG
ad ogni modo sono abbastanza sicuro che la loro distorsione
della realtà sia, purtroppo, ancora attiva
Senza generalizzare, molte sceneggiature americane, da sempre, hanno
distorto la realtà ad uso propagandistico fino al ridicolo (pensa ai
bimbi afghani di Rambo quando impantanati lì erano i Russi; oppure ai
cliché sugli indiani almeno fino a Balla coi Lupi; ma pure ai rapporti
di genere che costringevano emeriti frocioni a ruoli inutilmente
maschilisti fino al grottesco).
Ma pure nel nostro cortile di casa, certe fiction sembrano fatte solo
per propaganda di Stato, incensando certe categorie che purtroppo nella
realtà quotidiana puzzano di zolfo anche da lontano.
Post by GMG
che poi anche molti giornali, italiani e non, siano -di fatto-
dei calderoni dove la realtà viene ogni volta tritata
per farne un minestrone a seconda dei gusti del giornalista
o del suo padrone, anche questa è una cosa triste ma vera...
i link dell'OP sono tutti di giornali e giornalisti
che seguono servilmente la linea del "triturare" la realtà...
L'editore vero (non il prestanome) è un politico di primo piano da
trent'anni. Come si fa a non sospettare sulla linea editoriale quando
persino Montanelli raccontò le pressioni affinchè i giornali del gruppo
seguissero "la politica della mia politica" ?
Poi c'è il conformismo giornalistico che spinge tutto il circo mediatico
ad alimentare "narrazioni" superficiali, fuorvianti, distorsive della
realtà. I femminicidi sono un esempio. In Finlandia, fino a ieri
indicata come nazione modello di emancipazione femminile, i femminicidi
ogni 100mila abitanti sono cinque volte più di quelli in Italia. Temo
che la questione riguardi l'emancipazione femminile. Che è un fenomeno
relativamente recente ed occidentale. In altre epoche storiche o diverse
culture, la scarsa emancipazione, per non dire l'assoggettamento, è tale
da scongiurare ogni criticità che possa sfociare in violenza.
Archaeopteryx
2021-09-28 07:44:18 UTC
Rispondi
Permalink
Perch� si parla di "dittatura"? Chi � che fisicamente
impone certe censure e certe scelte? Chi ha davvero
imposto alla Palombelli di non andare avanti con le sue
convinzioni (di tanti altri che l'hanno appoggiata) e
di chiedere scusa a tutti? Chi ha imposto
all'amministrazione dell'orchestra di licenziare? Chi
ha imposto alla Academy of Motion Picture Arts and
Sciences di stilare un lungo elenco di casistiche da
inserire nei film?
Se nessuno lo avesse fatto cosa sarebbe successo di
concreto?
Bel problema, peccato non sia il gruppo adatto; non è una
censura verso di te, dico solo che lo sento come una delle
facce dello stesso problema che poi finisce con il
diventare afferente al tema del NG ma non essendolo
direttamente non dovrebbe essere discusso (e così mi metto
pure io tra gli incoerenti :D)

Credo che tutto sostanzialmente si riduca alla sparizione
inevitabile della classe media, con concentrazioni di
ricchezze tali da poter poi manipolare l'opinione
pubblica. Non sono complottista dato che ci sono almeno
2000 soggetti al top mondiale assoluto che però non sono
d'accordo (è qui che i complottisti hanno torto) ma
lottano tra loro per la supremazia. Ma appena si manifesta
una tendenza la cavalcano tutti insieme perché a tutti fa
comodo; adesso il senso di colpa collettivo e in un certo
senso fisiologico di una cività al tramonto è un terreno
di coltura fantastico per forzare l'adeguamento del
pensiero all'idea che si è colpevoli a prescindere. Se ci
si sente colpevoli, qualsiasi prepotenza venga fatta,
siano tasse, restrizioni della libertà e tanto altro, si
accetta meno malvolentieri. Non sarei sorpreso se molti
finanziamenti a fondazioni culturali, università, o altre
realtà che promuovano queste follie siano operazioni
consapevoli e fatte in piena coscienza di un progetto a
scadenza almeno media. Il che sottolineo non è affatto un
complotto.

Chiaramente ci saranno tante altre cause, molte si possono
vedere nei naturali processi di invecchiamento di
qualsiasi cosa, comprese le strutture sociali. C'è sempre
una persona che dal niente costruisce, la seconda
generazione più o meno conserva, la terza quasi sempre
dissipa tutto e vive in un mondo di apparenze e
inconcludenze magari sniffando e finendno poi su un
marciapiede. La stessa storia italiana del dopoguerra è
così, e concetti identici li esprimevano già i grandi
retori del tardo impero romano vicino al crollo.
--
Amore, farò tardi. Sono stata bloccata da due
malintenzionati 1.90 occhi azzurri e costretta
a scegliere tra il mio corpo e lo smartphone.
Ti sto chiamando per dirti che sto bene.
Continua a leggere su narkive:
Loading...