Discussione:
Green pass per tutti
(troppo vecchio per rispondere)
pirex
2021-09-08 12:00:31 UTC
Permalink
Green pass per tutti.
Dopo medici ed insegnanti che, a mio parere,
dovrebbero avere la coscienza di licenziarsi se non vogliono vaccinarsi
per rispetto ai loro pazienti e studenti
l'estensione del green pass ai dipendenti pubblici e privati
sembrerebbe la logica conseguenza.
A mio parere a questo punto sarebbe meglio una legge che imponga
a *tutti i maggiorenni*, dipendenti, professionisti, artigiani,
commercianti... praticamente tutti coloro che sono costretti ad
interfacciarsi con altra persona al difuori della cerchia familiare
o comunque personale, l'obbligo del Green Pass,
con l'esclusione di persone esentate per gravi patalogie.
Una legge per "TUTTI" darebbe meno alibi a tanti per fare i ricorsi
e sarebbe comunque più rispettosa, nella situazione contingente,
dei diritti ed aspettative individuali.
--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yfj98c85
SalvMinkia
2021-09-08 12:03:19 UTC
Permalink
Post by pirex
o comunque personale, l'obbligo del Green Pass,
Bravo P.
Se non vogliono l'obbligo vaccinale allora facciano come vogliono, ma
senza Green Pass andassero a rompere il cazzo sulle montagne e si
portassero quei ritardati di Salvini e della Meloni.
carletto
2021-09-08 12:15:25 UTC
Permalink
Post by pirex
Green pass per tutti.
Non va bene.
Dopo viene meno l'effetto "club esclusivo", io-ce-l'ho-e-tu-no.
Ci vuole qualcosa che esasperi la polarizzazione, se si vogliono tenere
occupati i buoi.

carletto
Michele
2021-09-08 14:03:39 UTC
Permalink
Post by pirex
A mio parere a questo punto sarebbe meglio una legge che imponga
a *tutti i maggiorenni*, dipendenti, professionisti, artigiani,
commercianti... praticamente tutti coloro che sono costretti ad
interfacciarsi con altra persona al difuori della cerchia familiare
o comunque personale, l'obbligo [FIX] della vaccinazione [/FIX],
con l'esclusione di persone esentate per gravi patalogie.
Una legge per "TUTTI" darebbe meno alibi a tanti per fare i ricorsi
e sarebbe comunque più rispettosa, nella situazione contingente,
dei diritti ed aspettative individuali.
Michele
Michele
2021-09-08 14:05:34 UTC
Permalink
Post by pirex
Green pass per tutti.
[FIX]
Green Pass nel cesso, obbligo vaccinale per tutti (tranne ovviamente gli
esentati per motivi medici).

Michele
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-08 14:42:30 UTC
Permalink
Post by pirex
Green pass per tutti.
Dopo medici ed insegnanti che, a mio parere,
dovrebbero avere la coscienza di licenziarsi se non vogliono vaccinarsi
per rispetto ai loro pazienti e studenti
l'estensione del green pass ai dipendenti pubblici e privati
sembrerebbe la logica conseguenza.
Ho controllato giusto ora i dati giornalieri, il "bollettino di
guerra" da SARS-CoV-2.

Da meta' giugno siamo a una media di 50 morti al giorno, e questo
senza le misure draconiane del giugno 2020. Per una paese di
oltre 50 milioni di abitanti, con alto tasso di anzianita',
e' un dato fisiologico. Sono 50 x 365 = 18'250 morti all'anno,
numeri paragonabili ai decessi delle stagioni influenzali.
La prova del nove, l'avremo gia' ottobre, quando di norma inizia
tale stagione.

Chi pensasse all'immunita' del gregge come per altre malattie
altrettanto tremende, come il vaiolo o la tubercolosi, puo'
scordarselo. NON SI PUO' PORTARE VERSO ZERO il tasso giornaliero
di morti di un virus mutevole come lo sono quelli influenzali
e simili, che continuano ad imperversare anche dopo il pieno
sviluppo delle tecnologie vaccinali.

Cio' che conta e' che i reparti di terapia intensiva non siano saturi.
Ecco una statistica del dicembre 2020:

<https://www.anaao.it/content.php?cont=30432>

"Sono drammatici i risultati dello studio Anaao Assomed sui posti
letto di terapia intensiva utilizzati per l’emergenza Covid e sulla
carenza degli anestesisti: in 15 regioni viene superato il limite
di sicurezza del 30% ..."

"In Italia, a inizio mese, oltre il 40% dei posti letto di terapia
intensiva era occupato da pazienti COVID, con punte regionali
molto elevate (Lombardia 59%, Piemonte 57%)."

Ecco la situazione un mese fa:

<https://www.ilgiorno.it/cronaca/terapie-intensive-covid-crescita-1.6696636>

"Resta sotto soglia del 10% la percentuale di saturazione delle terapie
intensive, ferma al 4% su scala nazionale. Sotto soglia anche i reparti
di area non critica, fissata al 15% e ferma al 5%, da parte dei malati
di Covid secondo i dati di Agenas (l'agenzia per i servizi sanitari
regionali) aggiornati a ieri. Tuttavia a livello locale il dato
cresce, seppur solo dell'1%, in 5 regioni nelle terapie intensive che
raggiungono questi livelli di occupazione: Abruzzo (2%), Emilia Romagna
(5%), Sicilia (10%), Umbria (2%) e Veneto (3%). Mentre scende, sempre
dell'1%, l'occupazione in Puglia (al 4%) e in Lombardia (2). Per i
reparti di area non critica si registra un aumento dell'1% in
5 regioni: Basilicata (8%), Calabria (13%), Liguria (4%),
Bolzano (4%), Umbria (+1)."

Una occupazione sotto il 10% e' fisiologico. Non puo' essere troppo
di meno, perche' allora significa spreco di personale.

In conclusione l'EMERGENZA E' FINITA. Ha senso mantenere ancora
per un certo tempo l'obbligo di portare la mascherina, dato il suo
basso costo in rapporto ai benefici. E lo stesso vale per il
distanziamento sociale. Ma la propaganda contro chi non si e'
vaccinato deve cessare. Preciso, fare campagna pro-vaccinazione e'
cosa buona e giusta. Ma la cronica aggressione mediatica contro chi
non si e' ancora vaccinato e' da paese fascista (con che termine
dovrei altrimenti definirlo ?) e certe proposte mi fanno venire
i brividi, tanto mi richiamano alla memoria prassi naziste.

Chi si e' vaccinato e' ragionevolmente protetto, l'unico criterio che
deve preoccupare e' la saturazione delle terapie intensive, il resto
e' solo del peggiore forcaiolismo. Se uno, ora, non vuole vaccinarsi,
sono fatti suoi. La probabilita' che faccia del male ad altri non e'
diversa da quella fatta dai vaccinati. La questione etica del vaccinarsi
o meno e' di fatto quella se uno ha la disponibilita' del proprio corpo.
E nessuno puo' affermare che il non vaccinarsi e equiparabile al
tentativo di suicidio (che in Italia e' punito, secondo la logica per
cui il corpo e' dello Stato, a servizio dello Stato) quindi non c'e'
ragione per essere cosi' bastardamente forcaioli verso chi non vuole
vaccinarsi.

Al massimo si puo' suggerire ai non vaccinati di avvisare i presenti,
perche' abbiano la cortesia di usare una maggiore cautela. Ed avvisare
i non vaccinati che entro alcuni mesi cessera' l'obbligo della
mascherina altruistica, il che significa che non potranno piu' contare
sulla protezione data da quella misura. Poi se vogliono rischiare, e'
un problema loro. Esattamente come per i fumatori, gli alcoolizzati,
gli amanti degli sport estremi. Al massimo si puo' stabilire una regola
simile a quella valida per chi va in montagna, in caso di incidente: il
servizio sanitario non copre la spesa del soccorso e se non si e'
assicurati, l'intervento del soccorso alpino e del trasporto in
elicottero vi costringera' ad aprire un mutuo per pagare il conto.

Quindi da una certa data, ad esempio, il 1 gennaio 2022, si puo'
stabilire che, un ricovero in terapia intensiva, se avviene di un
non-vaccinato e non esente (ci sono dei casi clinici in cui non si puo'
vaccinare) sia escluso dal servizio sanitario nazionale. Oppure
che scatta un ticket che copra, ad esempio, l'80% dei costi
ospedalieri (e la terapia intensiva e' cara).

Questo sarebbe giusto ed etico, altrimenti non si capisce perche'
chi si fa male in montagna deve pagarsi tutto di tasca propria.
Anzi, a volere essere pignoli, chiunque sia un fumatore incallito
dovrebbe anche pagare un super-ticket in caso di ricovero per
patologie respiratorie e coronarie, ma dato che non esiste un modo
per riscontrare un preciso livello di tabagismo, non c'e' modo pratico
ed etico per farlo scattare. Il momento della vaccinazione (come il
tipo di intervento in montagna) e' invece una soglia inequivocabile,
una identificazione univoca della casistica.

Quindi, i vaccinati, non dovrebbero portare rabbia, ma pieta' verso i
no-vax piu testardi, specialmente se viene attivato il super-ticket in
caso di ricovero per SARS-CoV-2. Della serie, chi rompe paga, e i
cocci sono suoi.
Post by pirex
A mio parere a questo punto sarebbe meglio una legge che imponga
a *tutti i maggiorenni*, dipendenti, professionisti, artigiani,
commercianti... praticamente tutti coloro che sono costretti ad
interfacciarsi con altra persona al difuori della cerchia familiare
o comunque personale, l'obbligo del Green Pass,
con l'esclusione di persone esentate per gravi patalogie.
Una misura del genere ha senso solo in condizioni di emergenza (criterio
principe: la saturazione dei posti in terapia intensiva) altrimenti si
crea un pericoloso precedente in cui lo Stato si permette un TSO
generale. Poi non mi mettere in condizione di dirvi "Ve lo avevo detto".
Infatti, l'ipotesi sua, e' quella per cui lo Stato, il governo, avra'
sempre una ragione legittima per imporre questo TSO. Ma provi a
considerare cosa succede, in una societa' ormai rassegnata a periodici
TSO (che tale e' una vaccinazione imposta a forza), qualora un governo
"canaglia" voglia imporre un TSO non esattamente a vantaggio della
popolazione ?! Se non capisce la questione dal punto di vista etico,
forse la capisce dal punto di vista del potenziale di minaccia sociale
ovvero collettiva ?
Post by pirex
Una legge per "TUTTI" darebbe meno alibi a tanti per fare i ricorsi
e sarebbe comunque più rispettosa, nella situazione contingente,
dei diritti ed aspettative individuali.
Sarebbe il colpo finale su questo stato diversamente democratico.
La conferma che di libertario non e' rimasto piu' niente.
La cessione totale della proprieta' del corpo di ogni residente
allo Stato e le sue esigenze.
LB
2021-09-08 21:42:16 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Chi pensasse all'immunita' del gregge come per altre malattie
altrettanto tremende, come il vaiolo o la tubercolosi, puo'
scordarselo. NON SI PUO' PORTARE VERSO ZERO il tasso giornaliero
di morti di un virus mutevole come lo sono quelli influenzali
e simili, che continuano ad imperversare anche dopo il pieno
sviluppo delle tecnologie vaccinali.
Cio' che conta e' che i reparti di terapia intensiva non siano saturi.
Dove, casualmente, nella stragrande maggioranza si tratta di non
vaccinati che subito si iscrivono al partito dei pentiti perché
minacciati dalla Spectra dei vaccini.
Roberto Deboni DMIsr
2021-09-08 23:54:17 UTC
Permalink
Post by LB
Post by Roberto Deboni DMIsr
Chi pensasse all'immunita' del gregge come per altre malattie
altrettanto tremende, come il vaiolo o la tubercolosi, puo'
scordarselo. NON SI PUO' PORTARE VERSO ZERO il tasso giornaliero
di morti di un virus mutevole come lo sono quelli influenzali
e simili, che continuano ad imperversare anche dopo il pieno
sviluppo delle tecnologie vaccinali.
Cio' che conta e' che i reparti di terapia intensiva non siano saturi.
Dove, casualmente, nella stragrande maggioranza si tratta di non
vaccinati
Il che sembra plausibile, visto che nei vaccinati, se finiscono
ricoverati lo stesso, il decorso e' ben piu' lieve.

Ma visto che non navighiamo nell'oro, e siamo pieni di debiti,
forse sarebbe il caso di fare pagare un ticket a no-vax
che finiscono in terapia intensiva: non possiamo fare beneficienza
per sempre, altrimenti togliamo cure (la coperta e' corta) a
malati gravi di altre patologie di cui non si puo' imputare una
loro corresponsabilita'.
Post by LB
che subito si iscrivono al partito dei pentiti perché
minacciati dalla Spectra dei vaccini.
Prego ?
GMG
2021-09-09 08:35:30 UTC
Permalink
Post by pirex
Green pass per tutti.
Dopo medici ed insegnanti che, a mio parere,
dovrebbero avere la coscienza di licenziarsi se non vogliono vaccinarsi
per rispetto ai loro pazienti e studenti
l'estensione del green pass ai dipendenti pubblici e privati
sembrerebbe la logica conseguenza.
A mio parere a questo punto sarebbe meglio una legge che imponga
a *tutti i maggiorenni*, dipendenti, professionisti, artigiani,
commercianti... praticamente tutti coloro che sono costretti ad
interfacciarsi con altra persona al difuori della cerchia familiare
o comunque personale, l'obbligo del Green Pass,
con l'esclusione di persone esentate per gravi patalogie.
Una legge per "TUTTI" darebbe meno alibi a tanti per fare i ricorsi
e sarebbe comunque più rispettosa, nella situazione contingente,
dei diritti ed aspettative individuali.
mi sembra corretto e condivisibile! Tutti uguali.

il problema, semmai, è che il green-pass non lo controllano tutti...

sono andato al ristorante, ho chiesto un tavolo, ero
all'interno, avevo già preparato il green-pass,
ma non mi è stato chiesto, né a me né ai miei amici,
né alle persone dietro di noi...

località balneare ristorante decisamente pieno (noi avevamo prenotato)
c'era la fila per i tavoli...

posso comprendere che controllare il green-pass avrebbe allungato
la fila... ma non controllarlo potrebbe far aumentare altre
file in altri posti, ben più tristi che un ristorante....

ero con amici e non ho voluto fare una piazzata,
anche se ne avrei avuto tutte le ragioni,
aggiungo che la cameriera che ci ha accolti era una ragazzina ed
ho capito che lì dentro lei non decideva nulla,
quindi la responsabilità non era sua ma dei suoi
datori di lavoro, i gestori del ristorante,
ma è certo che in quel posto non mi vedranno più...
Alfa
2021-09-09 11:02:21 UTC
Permalink
Post by pirex
arebbe comunque più rispettosa, nella situazione contingente,
dei diritti ed aspettative individuali.
Ados ai untori! Bisugna truai tut e brusai! A caccia ai untori! Impicai al
prim pal! Chi 'l ga minga 'l green pass l'e' untore e bisugna smembral a
toc!

(Certo che ghe ne' fin trop de fo de crapa)
GMG
2021-09-09 11:26:27 UTC
Permalink
Post by Alfa
Post by pirex
arebbe comunque più rispettosa, nella situazione contingente,
dei diritti ed aspettative individuali.
Ados ai untori! Bisugna truai tut e brusai! A caccia ai untori! Impicai al
prim pal! Chi 'l ga minga 'l green pass l'e' untore e bisugna smembral a
toc!
(Certo che ghe ne' fin trop de fo de crapa)
ecco è proprio questo il problema!
l'interpretazione negativa, la sensazione di
"costrizione", che molti hanno nei confronti
del green-pass !!!

mi sembra evidente che sia un problema di sensibilità
e di civiltà

io non mi sono sentito "obbligato" a fare un vaccino,
non mi sento "suddito" quando mi viene chiesto il green.pass,
e nemmeno mi sento "migliore" (né "peggiore") di quelli che non si sono
vaccinati o che non vogliono avere "l'obbligo" del green-pass

è l'intolleranza presa come diritto che mi da fastidio:

Marzo 2020:
-no ai lockdown
-no al distanziamento
-no alle mascherine

Estate 2020:
-no al virus, non esiste
-no al virus esiste ma è una influenzina

Autunno 2020:
-no al vaccino sperimentale

Estate 2021:
-no al green-pass

Come ho già scritto altre volte io non sono per l'obbligo
vaccinale ma con una sottolineatura in caso di pandemia,
conclamata, come questa:

-in caso di pandemia ogni cittadino deve
fare qualsiasi cosa per ridurre il contagio,
anche andare contro le proprie idee e vaccinarsi
se questa è la strada migliore

Trovare "scuse", perlopiù bugiarde, false, tendenziose
ed odiose, è una aggravante!

Quelli che hanno la "scusa" del vaccino "sperimentale"
sono i più ridicoli, secondi solo a quelli che: "il virus non esiste".

Gli uomini dovrebbero distinguersi dagli animali,
agli animali è permesso sfuggire ai propri doveri,
ed in genere, gli animali, non lo fanno.
Agli uomini non dovrebbe essere permesso sia dal proprio
cuore che dalla propria genetica che dalla propria società
e razza (inteso come razza umana, umanità).

Che una legge si deve sostituire al senso del
dovere e del rispetto che dovrebbe avere in sé
ogni uomo è una sconfitta per l'uomo stesso!
Giangi72
2021-09-10 15:59:36 UTC
Permalink
Il 09/09/2021 13:26, GMG ha scritto:

[CUT]
Post by GMG
-in caso di pandemia ogni cittadino deve
fare qualsiasi cosa per ridurre il contagio,
anche andare contro le proprie idee e vaccinarsi
se questa è la strada migliore
Trovare "scuse", perlopiù bugiarde, false, tendenziose
ed odiose, è una aggravante!
Quelli che hanno la "scusa" del vaccino "sperimentale"
sono i più ridicoli, secondi solo a quelli che: "il virus non esiste".
[CUT]

Posso dire solo una cosa: Standing Ovation con 45 minuti di applausi.
Giangi

Hugo Stiglitz
2021-09-09 14:28:31 UTC
Permalink
al bucciarda e gli hanno vaccinato la cappella, poteva infettare le spose...
The Exalted
2021-09-09 17:23:25 UTC
Permalink
pirex ha usato la sua tastiera per vomitare :


le solite panzane
--
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti,
discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di
netiquette.
Continua a leggere su narkive:
Loading...