Discussione:
multa atac roma
(troppo vecchio per rispondere)
zichy
2009-06-14 09:12:32 UTC
Permalink
Raw Message
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
Le mie domande sono:
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Grazie!
Roberto Deboni
2009-06-14 09:50:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by zichy
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Non esiste un DIRITTO ad avere credito.

Oltretutto avrebbe potuto provare a chiedere a qualcuno se aveva un
biglietto da vendere. Ed anche se l'autobus e' vuoto o nessuno e' in
grado (o vuole) aiutarla, c'e' pur sempre l'autista che puo' informare
(almeno cosi' e' testimone della sua tesi) "della presunta necessita'".
Questo per l'aspetto "salgo senza biglietto ma vorrei pagare".

Ma poi c'e' ne' un'altro aspetto. Lei non e' in grado di pagare il
servizio ATAC. Magari perche' e' "povera in canna". In questo caso, e'
giusto che i controllori siano spietati ?
Se la sua risposta e' si'. Cosa differenzia la posizione di chi non ha
il biglietto perche' non se lo puo' permettere e chi non ha il biglietto
perche' non e' stato previdente, ma ha i mezzi economici ?
Mi pare di capire che lei ritiene una ingiustizia quanto subito perche'
non era sua intenzione di "fare la furba". Ma non le viene il dubbio che
anche chi non ha soldi forse non vuole "fare il furbo", solo che non ha
i soldi ?
Ora, visto che anche se uno e' nullatenente, non gli viene concesso il
diritto di viaggiare senza biglietto, tanto piu' e' giusto che non sia
concesso a chi i soldi gli ha.

Infine, lei e' vittima del sistema Italia. Da quanti decenni (o secoli)
e' abitudine diffusa cercare di sottrarsi ai propri doveri, di pagare il
biglietto, etc. ? Se ogni volta si crede alla persona di turno, per
quanto distinta sia, che non ha il biglietto per motivi contingenti, ma
che aveva intenzione di pagare appena ne' aveva l'occasione, quanto
pagherebbero' il biglietto.

Ed ora le faccio una domanda a cui voglio proprio vedere se risponde con
sincerita':
"Se non avesse incontrato i controllori, appena avuto occasione di
comperare dei nuovi biglietti, ne avrebbe preso e stracciato uno per
tenere conto di quel viaggio non pagato ?"

E poi si domandi nuovamente se si meritava la multa ...
Post by zichy
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Le spese di spedizione e notifica della comunicazione.

Roberto Deboni
zichy
2009-06-14 10:15:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni
Post by zichy
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Non esiste un DIRITTO ad avere credito.
Oltretutto avrebbe potuto provare a chiedere a qualcuno se aveva un
biglietto da vendere. Ed anche se l'autobus e' vuoto o nessuno e' in
grado (o vuole) aiutarla, c'e' pur sempre l'autista che puo' informare
(almeno cosi' e' testimone della sua tesi) "della presunta necessita'".
Questo per l'aspetto "salgo senza biglietto ma vorrei pagare".
Ma poi c'e' ne' un'altro aspetto. Lei non e' in grado di pagare il
servizio ATAC. Magari perche' e' "povera in canna". In questo caso, e'
giusto che i controllori siano spietati ?
Se la sua risposta e' si'. Cosa differenzia la posizione di chi non ha
il biglietto perche' non se lo puo' permettere e chi non ha il biglietto
perche' non e' stato previdente, ma ha i mezzi economici ?
Mi pare di capire che lei ritiene una ingiustizia quanto subito perche'
non era sua intenzione di "fare la furba". Ma non le viene il dubbio che
anche chi non ha soldi forse non vuole "fare il furbo", solo che non ha
i soldi ?
Ora, visto che anche se uno e' nullatenente, non gli viene concesso il
diritto di viaggiare senza biglietto, tanto piu' e' giusto che non sia
concesso a chi i soldi gli ha.
Infine, lei e' vittima del sistema Italia. Da quanti decenni (o secoli)
e' abitudine diffusa cercare di sottrarsi ai propri doveri, di pagare il
biglietto, etc. ? Se ogni volta si crede alla persona di turno, per
quanto distinta sia, che non ha il biglietto per motivi contingenti, ma
che aveva intenzione di pagare appena ne' aveva l'occasione, quanto
pagherebbero' il biglietto.
Ed ora le faccio una domanda a cui voglio proprio vedere se risponde con
"Se non avesse incontrato i controllori, appena avuto occasione di
comperare dei nuovi biglietti, ne avrebbe preso e stracciato uno per
tenere conto di quel viaggio non pagato ?"
E poi si domandi nuovamente se si meritava la multa ...
Post by zichy
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Le spese di spedizione e notifica della comunicazione.
Roberto Deboni
Grazie per le risposte Roberto.
Io non sapevo che gli autisti vendono biglietti e non sto dicendo che
nn voglio pagare la multa.
Appena sono salito, i controllori erano già nell'autobus e dovevano
essere loro ad informarmi che potevo comprare il biglietto
dall'autista visto che nel giro di 1km nn c'era nessuno che vendeva
biglietti.
UC
2009-06-14 17:27:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by zichy
Appena sono salito, i controllori erano già nell'autobus
Bastava salire, andare immediatamente dai controllori e chiedere se
potevi comprare un biglietto sull'autobus visto che non avevi potuto a
terra. In caso negativo, ti avrebbero fatto scendere senza multa.

ciao, U.
balthazar
2009-06-14 15:10:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni
Post by zichy
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Non esiste un DIRITTO ad avere credito.
Pero' uno deve essere messo nelle condizioni di poter comprare il
biglietto. Basterebbe poterlo comprare dall'autista, anche a prezzo
maggiorato. Se uno vuole utilizzare un servizio ma non viene messo
nelle condizioni di pagarlo, dovra' pure rinunciarvi, ma vuol dire che
nel servizio c'e' qualcosa che non funziona.
Roberto Deboni
2009-06-14 22:00:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by balthazar
Pero' uno deve essere messo nelle condizioni di poter comprare il
biglietto. Basterebbe poterlo comprare dall'autista, anche a prezzo
maggiorato. Se uno vuole utilizzare un servizio ma non viene messo
nelle condizioni di pagarlo, dovra' pure rinunciarvi, ma vuol dire che
nel servizio c'e' qualcosa che non funziona.
Lo sa vero che si tratta di aziende private ?

Cioe' l'atteggiamento da cittadino offeso dal mancato presunto diritto
non vale piu'. Quindi il problema di avere o non avere il biglietto e'
lo stesso identico problema di avere o non avere il portafoglio con se,
se si prende il taxi. Se non ha il portafoglio, sfortuna, le tocca
camminare a piedi, a meno che il tassista sia mosso a compassione.

Roberto Deboni
AndreaRP
2009-06-15 15:02:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by balthazar
Pero' uno deve essere messo nelle condizioni di poter comprare il
biglietto. Basterebbe poterlo comprare dall'autista, anche a prezzo
maggiorato. Se uno vuole utilizzare un servizio ma non viene messo
nelle condizioni di pagarlo, dovra' pure rinunciarvi, ma vuol dire che
nel servizio c'e' qualcosa che non funziona.
Sono in fase di installazione delle emettitrici automatiche sui bus.

I bus dotati di emettitrice, sul sito atacmobile che permette di
visualizzare la posizione dei bus in arrivo alla fermata direttamente dal
cellulare, sono anche evidenziati con il segno dell'Euro.
--
AndreaRP
***@infinito.it

news:it.discussioni.auto.ford è il newsgroup dei clienti Ford in Italia
www.idaf.it
Opazz^
2009-06-14 11:13:14 UTC
Permalink
Raw Message
"zichy" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:23e6d47e-750a-4176-862a-***@a36g2000yqc.googlegroups.com...
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
Le mie domande sono:
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Grazie!



mi è successa la stessa cosa domenica...ma io furbo gli ho dato nome di
fantasia...e un indirizzo falso...e non gli ho firmato proprio
nulla....bisogna essere scaltri nella vita....
zichy
2009-06-14 11:19:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by zichy
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Grazie!
mi è successa la stessa cosa domenica...ma io furbo gli ho dato nome di
fantasia...e un indirizzo falso...e non gli ho firmato proprio
nulla....bisogna essere scaltri nella vita....
Se ti beccano è reato Penale. Per 100 euro peggiori la situazione. Se
dopo avergli fornito
i tuoi dati avrebbero chiamato la polizia per una verifica? Come ti
mettevi?
Opazz^
2009-06-14 11:59:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by zichy
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Grazie!
mi è successa la stessa cosa domenica...ma io furbo gli ho dato nome di
fantasia...e un indirizzo falso...e non gli ho firmato proprio
nulla....bisogna essere scaltri nella vita....
Se ti beccano è reato Penale. Per 100 euro peggiori la situazione. Se
dopo avergli fornito
i tuoi dati avrebbero chiamato la polizia per una verifica? Come ti
mettevi?

ma amico mio...quale reato penale parli in un'italia a cui è permesso
tutto....la polizia non ti caca proprio x queste strunzate e poi a napoli
dove la trovi la polizia???
fatti furbo la prossima volta
Roberto Deboni
2009-06-14 12:47:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by zichy
Post by zichy
Salve a tutti, vi porgo delle domanda riguardo ad un evento.
Sabato sera dovevo accompagnare una mia amica a casa.
Appena esco dal ristorante, nel giro di 1 km circa non ho trovato un
posto dove comprare un biglietto atac.
Salgo nell'autobus e mi ritrovo i controllori ai quali gli spiego la
situazione, facendogli vedere altri 4 biglietti
che avevo utilizzato lo stesso giorno. Loro spietati come al solito mi
dicono "deve pagare la multa".
Mi sono rifiutato di dargli il documento di identità, ma cmq gli ho
dato i miei dati anagrafici dicendogli che ppotevano mandarmi tutto a
casa. Loro non mi hanno rilasciato nulla e io gli ho firmato
(scarabbocchiato) solo un foglio di contestazione.
1)Entro quanto tempo dovrebbe essermi recapitata la multa?
2)La multa (50 euro se paghi subito, 100 se paghi dopo) potrebbe
subire delle maggiorazioni a meno di spese di routine?
Grazie!
mi è successa la stessa cosa domenica...ma io furbo gli ho dato nome di
fantasia...e un indirizzo falso...e non gli ho firmato proprio
nulla....bisogna essere scaltri nella vita....
Se ti beccano è reato Penale. Per 100 euro peggiori la situazione. Se
dopo avergli fornito
i tuoi dati avrebbero chiamato la polizia per una verifica? Come ti
mettevi?
ma amico mio...quale reato penale parli in un'italia a cui è permesso
tutto....la polizia non ti caca proprio x queste strunzate e poi a napoli
dove la trovi la polizia???
fatti furbo la prossima volta
Forse funziona a Napoli. Ma altrove, chiedono i documenti. E se non si
hanno i documenti, l'autobus viene fermato, le portiere chiuse, (aperte
giusto il tempo per scendere gli altri passeggeri) e si aspetta l'arrivo
della polizia.

Ed aggiungo una considerazione: nella ipotesi che mi dimentichi i
documenti, preferisco essere bloccato nell'autobus, in attesa delle
forze dell'ordine, piuttosto che vivere con i rifiuti per mesi sotto le
finestre di casa e per strada ovunque.

Insomma, ogni rosa ha la sue spine, ma alcune sono piu' aguzze.

Roberto Deboni
Nickblaster
2009-06-14 17:25:11 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni
Forse funziona a Napoli. Ma altrove, chiedono i documenti. E se non si
hanno i documenti, l'autobus viene fermato, le portiere chiuse, (aperte
giusto il tempo per scendere gli altri passeggeri) e si aspetta l'arrivo
della polizia.
Sei sicuro?
Voglio dire, mi pare pure auspicabile ma non credo che quella che descrivi
sia una situazione reale.
Perlomeno nella mia vita non ho mai assistito a nulla del genere, e abito a
Milano. E mi è pure capitato da ragazzino di essere multato e di fornire le
mie generalità senza mostrare alcun documento (certo sono passati 25 anni,
eh).
Peraltro, per quanto trasgressore, il personale dei mezzi pubblici credo che
non abbia alcun potere di "sequestrarti" nell'autobus in attesa delle FdO.
E aggiungo che per la società che gestisce i mezzi pubblici credo sia
preferibile rimetterci 1 euro per il mancato biglietto che fermare
l'autobus, far scendere tutti, aspettare l'autobus sostitutivo e la polizia,
il tutto per punire uno che non ha pagato 1 euro di biglietto e non ha con
se i documenti.

Non mi fraintendere, io auspicherei che fosse così e probabilmente in
Svizzera ti arrestano pure, ma non mi pare che in Italia esistano tali
regole o che possano venir fatte rispettare.

La polizia peraltro ha già le sue difficoltà ad intervenire dove serve,
figuriamoci per portare in Questura un "portoghese".

Ciao
Nick
Roberto Deboni
2009-06-14 22:14:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Nickblaster
Post by Roberto Deboni
Forse funziona a Napoli. Ma altrove, chiedono i documenti. E se non si
hanno i documenti, l'autobus viene fermato, le portiere chiuse, (aperte
giusto il tempo per scendere gli altri passeggeri) e si aspetta l'arrivo
della polizia.
Sei sicuro?
Voglio dire, mi pare pure auspicabile ma non credo che quella che
descrivi sia una situazione reale.
Si tratta chiaramente di un caso estremo. Ma e' accaduto: un'abusivo non
voleva identificarsi, si e' messo a sbraitare contro uno dei
controllori, si sono infuriati e ... in ogni caso a Milano credo bene
che non accada, e' troppo "metropolitana" (la gente, incluso i
controllori, bada piu' a far soldi, cioe' a far "funzionare" le cose).
Post by Nickblaster
Perlomeno nella mia vita non ho mai assistito a nulla del genere, e
abito a Milano. E mi è pure capitato da ragazzino di essere multato e di
fornire le mie generalità senza mostrare alcun documento (certo sono
passati 25 anni, eh).
Capisce bene che 25 anni fa le cose erano diverse. Non solo, ma la
valutazione e' personale del controllore. Se guardandola hanno visto un
ragazzino dagli occhi spalancati, mentre con lo sguardo serio facevano
il loro lavoro, dentro di se stavano sorridendo :-)
Post by Nickblaster
Peraltro, per quanto trasgressore, il personale dei mezzi pubblici credo
che non abbia alcun potere di "sequestrarti" nell'autobus in attesa
delle FdO.
Hanno gli stessi poteri di un comune cittadino. E la Corte di Cassazione
ha confermato chiaramente che un qualsiasi cittadino ha il potere di
fermare chiunque sia colto in flagranza.
Post by Nickblaster
E aggiungo che per la società che gestisce i mezzi pubblici credo sia
preferibile rimetterci 1 euro per il mancato biglietto che fermare
l'autobus, far scendere tutti, aspettare l'autobus sostitutivo e la
polizia, il tutto per punire uno che non ha pagato 1 euro di biglietto e
non ha con se i documenti.
La decisione e' tutta in mano ai controllori. E dipende dalle citta' e
dalla cultura ed usi locali. Milano (come Roma) non sono l'Italia. Anzi,
sono proprio eccezioni.
Post by Nickblaster
Non mi fraintendere, io auspicherei che fosse così e probabilmente in
Svizzera ti arrestano pure, ma non mi pare che in Italia esistano tali
regole o che possano venir fatte rispettare.
Non si tratta di regole, si tratta di semplice applicazione della
discrezionalita'. Il potere c'e' l'hanno. Probabilmente a Milano tira
piu' un'aria del "volemese ben".
Post by Nickblaster
La polizia peraltro ha già le sue difficoltà ad intervenire dove serve,
figuriamoci per portare in Questura un "portoghese".
A Milano ?

Nella mia citta', se si chiamano, arrivano in una decina di minuti.
Anche se a chiamarli e' un privato cittadino.

Roberto Deboni
simon lester
2009-06-15 07:57:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni
Post by Roberto Deboni
Hanno gli stessi poteri di un comune cittadino. E la Corte di Cassazione
ha confermato chiaramente che un qualsiasi cittadino ha il potere di
fermare chiunque sia colto in flagranza.
Il reato deve essere grave perchè un qualunque cittadino possa fermarne un
altro;non penso che un biglietto non timbrato basti, altrimenti farei
delle retate tutti i giorni a Torino sul 4
Ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
John Score
2012-08-29 16:55:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni
Forse funziona a Napoli. Ma altrove, chiedono i documenti. E se non si
hanno i documenti, l'autobus viene fermato, le portiere chiuse, (aperte
giusto il tempo per scendere gli altri passeggeri) e si aspetta l'arrivo
della polizia.
:-)))))
si vede che non avete la minima idea di cosa state parlando
:-)))))
Post by Roberto Deboni
Ed aggiungo una considerazione: nella ipotesi che mi dimentichi i
documenti, preferisco essere bloccato nell'autobus, in attesa delle
forze dell'ordine, piuttosto che vivere con i rifiuti per mesi sotto le
finestre di casa e per strada ovunque.
le "forze dell'ordine" sono al bar
nessuna porta si chiude volendo cavillare è sequestro di persona
i rifiuti stanno comunque casa tutti i santi giorni per tutto il giorno grazie alla raccolta differenziata
metà dei viaggiatori del bus il biglietto non lo paga
.... ed io pure
andate avanti voi che mi vien da ridere
c***@gmail.com
2017-06-18 10:33:12 UTC
Permalink
Raw Message
E cosa succede se la multa la fanno a un nullatenente?
Nedo
2017-06-18 12:05:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by c***@gmail.com
E cosa succede se la multa la fanno a un nullatenente?
che finirà nei residui attivi
peppino
2017-06-18 12:38:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by c***@gmail.com
E cosa succede se la multa la fanno a un nullatenente?
<che finirà nei residui attivi

crediti inesigibili semmai
Don Fizzy
2017-06-18 13:32:45 UTC
Permalink
Raw Message
peppino wrote:
|| "Nedo" ha scritto nel messaggio news:oi5qb2$1opc$***@gioia.aioe.org...
||
|| Il 18/06/2017 12:33, ***@gmail.com ha scritto:
||| E cosa succede se la multa la fanno a un nullatenente?
||
|| <che finirà nei residui attivi
||
|| crediti inesigibili semmai

Non è che verrà "ceduta" a un fantomatico "ente di riscossione" e/o
trasformata in un bel Edge Found (o similari) e poi posizionati da qualche
parte per accalappiare i gonzi?
Non mi meraviglio più di niente.
--
Don Fizzy ® on MV 910R "Maverick"
"Non c'é trucco non v'é inganno"
/)/)
( '.')
o(_('')('') That's all, folks!
Nessun bit è stato maltrattato
per spedire questo messaggio.
Nedo
2017-06-18 14:14:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Don Fizzy
||
||| E cosa succede se la multa la fanno a un nullatenente?
||
|| <che finirà nei residui attivi
||
|| crediti inesigibili semmai
Non è che verrà "ceduta" a un fantomatico "ente di riscossione" e/o
trasformata in un bel Edge Found (o similari) e poi posizionati da qualche
parte per accalappiare i gonzi?
Non mi meraviglio più di niente.
precisamente. Viene mescolato insieme ad altri crediti inesigibili e ci
formano un bel titolo tossico che poi viene venduto dai pusher davanti
le banche, anzi, dietro le scrivanie.

alberto
2009-06-15 14:25:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Opazz^
mi è successa la stessa cosa domenica...ma io furbo gli ho dato nome di
fantasia...e un indirizzo falso...e non gli ho firmato proprio
nulla....bisogna essere scaltri nella vita....
ringraziamo tutti te, i vari coglioni che distruggono le macchinette
automatiche per l'emissione dei biglietti e tutto il resto...
in certe zone io eliminerei proprio il servizio publico,
che vadano a piedi, visto che son tutti cosi' furbi...

alberto
s***@hotmail.it
2012-08-29 12:03:03 UTC
Permalink
Raw Message
On Sunday, June 14, 2009 3:13:14 PM UTC+4, Opazz^ wrote:
[...]
mi � successa la stessa cosa domenica...ma io furbo gli ho dato nome di
fantasia...e un indirizzo falso...e non gli ho firmato proprio
nulla....bisogna essere scaltri nella vita....
tanto scaltro, che per evitare poche decine di euro di sanzione pecuniaria, hai commesso un reato sanzionabile in maniera ben piu` pesante.
Crazylee
2012-08-29 12:59:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@hotmail.it
tanto scaltro, che per evitare poche decine di euro di sanzione
pecuniaria, hai commesso un reato sanzionabile in maniera ben piu`
pesante.
Stai rispondendo ad un post di tre anni fa.
f***@hotmail.it
2012-08-29 10:07:51 UTC
Permalink
Raw Message
Sono una studentessa e abito a Roma da 5 anni. Molti dei miei amici si rifiutano di pagare il biglietto ATAC per protesta nei confronti del sistema. Probabilmente questo comportamento in un altro stato contesto sarebbe considerato disdicevole, ma lascio interpretare a chi deciderà di leggere queste righe se lo sia davvero. Scrivo anche se questa conversazione è ormai conclusa perché voglio che qualcuno abbia la possibilità di condividere la mia esperienza e anche perché nonostante gli anni passino, qui a Roma le cose sono solo peggiorate. Il prezzo dei biglietti è stato aumentato del 50% mentre il numero degli autobus che passano sotto casa mia diminuiva costantemente. Roma è una capitale europea con milioni di abitanti e DUE linee metro che coprono tutta la città. Parigi ne ha almeno 13. A Roma non esistono orari degli autobus nella maggior parte delle fermate (tranne quelle del centro perché bisogna fare bella figura coi turisti). Non c'è modo di acquistare il biglietto una volta saliti sull'autobus, tranne se si è parecchio fortunati a incappare in una macchinetta automatica (circa una linea su 15). In ogni paese civile del mondo è possibile acquistare i biglietti sul bus e, tra l'altro, senza bisogno di aggeggi costosi da installare, ma semplicemente fornendo gli stessi biglietti in vendita ovunque al conducente perché possa venderli.

In questi ultimi anni ATAC ha cercato di convincere i cittadini che il servizio stava migliorando, grazie anche all'ampliamento della metro, probabilmente per giustificare un successivo e obbligato aumento dei prezzi. In verità, i lavori per la metro B1 sono cominciati prima che arrivassi qui, e sono terminati ora che mi accingo ad andarmene: il tutto, per avere 3 fermate. Non voglio nemmeno immaginare quanta speculazione si celi dietro tanta negligenza. Certo, è stato creato il sito ATAC mobile che fornisce orari in tempo reale, ma è accessibile solo a chi ha il lusso di possedere uno smartphone et similia. Dulcis in fundo, gli autobus sono sporchi, comunque in ritardo, sovraffollati, insufficienti rispetto alla domanda. Mi sono sempre chiesta quale fosse la ragione di tanta negligenza e ho sempre pensato che un giorno il servizio avrebbe dovuto migliorare, per impedire una pericolosa ribellione. Mi è sempre stato risposto che se tutti i cittadini pagassero il biglietto, Atac non avrebbe di questi problemi. Quanto avrei voluto che fosse vero. Alla fine, invece, si è scoperto che i soldi dei cittadini paganti avevano una destinazione, come dire, molto "italiana": riempivano le tasche dei più alti dirigenti e amministratori delegati e rimpinzavano i parenti del sindaco, tanto da indebitare la società per milioni di euro. E intanto, venivano licenziati poveri autisti con famiglia. Il numero dei controllori aumentava mentre il servizio peggiorava. La possibilità del cittadino di contestare le sanzoni si scontrava con un meccanismo interno di soluzione delle controversie e qualcuno ha anche detto che il ricavato delle contravvenzioni veniva inserito in bilancio prima ancora che venissero redatte. Al cittadino non è mai stata data la possibilità di far valere i suoi diritti, non tanto per quanto riguarda le multe, quanto piuttosto riguardo ai disservizi che è costretto a sopportare ogni giorno, non avendo altre alternative per muoversi a Roma (tranne quelle che prevedono l'imbottigliamento nel traffico). Mi chiedo davvero se sia eticamente corretto, a questo punto, scialacquare denaro per un servizio che sostanzialmente non si riceve.

Francesca
FabMind
2012-08-29 10:16:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@hotmail.it
Sono una studentessa e abito a Roma da 5 anni. Molti dei miei amici si rifiutano di pagare il biglietto ATAC per protesta nei confronti del sistema. Probabilmente questo comportamento in un altro stato contesto sarebbe considerato disdicevole, ma lascio interpretare a chi deciderà di leggere queste righe se lo sia davvero.
Ho letto tutto.
Il comportamento dei tuoi amici i quali si rifiutano di pagare il
biglietto continua per me ad essere disdicevole, soprattutto nei tuoi
confronti e di chi il biglietto continua a pagarlo.

--
FabMind
Yorgos
2012-08-29 11:07:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@hotmail.it
Sono una studentessa e abito a Roma da 5 anni. Molti dei miei amici si
rifiutano di pagare il biglietto ATAC per protesta nei confronti del
sistema.
Come distingui uno che non paga per protesta da uno che non paga
semplicemente per scroccare un viaggio gratis?

I tuoi amici indossano una maglietta con scritto "io non pago il
biglietto per protesta?"

Hanno mai scritto alla direzione generale dell'ATAC per protestare?
--
Bye, Yorgos
Normandie, song by Anne Vanderlove: http://goo.gl/DCS4S
To send me an e-mail, please change anthzùya with alice
vittorio
2012-08-29 22:20:00 UTC
Permalink
Raw Message
<***@hotmail.it> ha scritto nel messaggio news:e95495cc-663e-4d79-83dc-***@googlegroups.com...
<<Sono una studentessa e abito a Roma da 5 anni. Molti dei miei amici si
rifiutano di pagare il biglietto ATAC per protesta nei confronti del
sistema.

ecco la mentalità di roma ladrona,mentalità assistenziale e vergognosa,dove
tutto è dovuto a lor signori mantenuti dal resto d'italia!
Anche a torino il biglietto è passato esattamente da 1 a 1,5 ma non facciamo
sto casino che state facendo voi!
Imparate la dignità dei torinesi!
f***@hotmail.it
2012-08-29 10:10:49 UTC
Permalink
Raw Message
Ah, per concludere: una volta salendo sul trenino per fiumicino aeroporto ci sono andata dal controllore per chiedergli la cortesia di farmi il biglietto visto che non avevo avuto modo di farlo prima di salire. Domenica pomeriggio, alle 13, tabaccherie chiuse, macchinette rotte. Mi ha fatto 100 euro di contravvenzione sostenendo che dovevo pagare la mia infrazione come tutti gli altri.

Francesca
John Doez
2012-08-29 10:22:27 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@hotmail.it
Ah, per concludere: una volta salendo sul trenino per fiumicino aeroporto ci sono andata dal controllore per chiedergli la cortesia di farmi il biglietto visto che non avevo avuto modo di farlo prima di salire. Domenica pomeriggio, alle 13, tabaccherie chiuse, macchinette rotte. Mi ha fatto 100 euro di contravvenzione sostenendo che dovevo pagare la mia infrazione come tutti gli altri.
Francesca
Che io sappia, se sali senza biglietto e vai dal capotreno
ti fa pagare solo un sovraprezzo, non la multa.
DrFalken
2012-08-29 10:35:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@hotmail.it
Ah, per concludere: una volta salendo sul trenino per fiumicino aeroporto ci sono andata dal controllore per chiedergli la cortesia di farmi il biglietto visto che non avevo avuto modo di farlo prima di salire. Domenica pomeriggio, alle 13, tabaccherie chiuse, macchinette rotte. Mi ha fatto 100 euro di contravvenzione sostenendo che dovevo pagare la mia infrazione come tutti gli altri.
Francesca
Aspetta, questo e' un abuso: se sei salita e sei andata *SUBITO* dal
controllore/capotreno lui era tenuto a farti pagare solo il costo del
biglietto (forse con un piccolo supplemento...)
Personalmente mi sarei impuntato e se fossi stato costretto a pagare la
multa avrei preteso che sul verbale scrivesse che la multa NON ERA stata
elevata a seguito di verifica di mancanza del titolo di viaggio bensi'
dopo essere salito, aver IMMEDIATAMENTE raggiunto il
controllore/capotreno e chiesto l'emissione del biglietto perche'
impossibilitato a trovare biglietterie aperte: dopodiche' avrei
denunciato, verbale alla mano, il comportamento sia a Trenitalia che
agli organi competenti.

Ciao!
Simone.
FabMind
2012-08-29 12:30:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by DrFalken
Aspetta, questo e' un abuso: se sei salita e sei andata *SUBITO* dal
controllore/capotreno lui era tenuto a farti pagare solo il costo del
biglietto (forse con un piccolo supplemento...)
No, non e' cosi'.
Se il viaggiatore aveva la possibilita' di fare il biglietto a terra,
anche se va subito dal capotreno non puo' ottenere l'emissione del
biglietto a bordo ma di fatto viene considerato senza titolo di
viaggio.
Evidentemente la sua spiegazione di "macchinette rotte" e tabaccaio
chiuso non e' bastata.
Da un po' di tempo il capotreno ha a disposizione un palmare dal quale
puo' controllare se la biglietteria della stazione era aperta e,
eventualmente, se ci sono nel raggio di 300 metri altri esercizio
commerciali aperti dove e' possibile comperare il biglietto.
Se verifica che il biglietto poteva farlo a terra allora scatta, oltre
al pagamento del biglietto, anche il sovraprezzo.
Il sovraprezzo e' di 200 euro ed e' ridotto a 100 se pagato entro 15
giorni e ridotto a 50 se pagato a bordo.
La "multa" di 100 euro non e' prevista, quindi non so che tipo di
sovraprezzo le avrebbero applicato.

--
FabMind
John Doez
2012-08-29 12:43:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by FabMind
Il sovraprezzo e' di 200 euro ed e' ridotto a 100 se pagato entro 15
giorni e ridotto a 50 se pagato a bordo.
Io su un treno ho pagato il sovraprezzo una volta,
credo fossero meno di 5 euro, o 5 mila lire,
200 euro non lo intenderei un sovraprezzo...

Può capitare di decidere per il treno alle 23 in un posto sconosciuto...
FabMind
2012-08-29 12:53:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by John Doez
Post by FabMind
Il sovraprezzo e' di 200 euro ed e' ridotto a 100 se pagato entro 15
giorni e ridotto a 50 se pagato a bordo.
Io su un treno ho pagato il sovraprezzo una volta,
credo fossero meno di 5 euro, o 5 mila lire,
200 euro non lo intenderei un sovraprezzo...
Io ho riportato esattamente i termini usati nel documento di
Condizioni Generali di Trasporto di Trenitalia, e li' si parla di
"sovraprezzi e penalità" senza distinguere.
Evidentemente 200 euro potrebbe essere considerato come una penalita',
ma l'importo e' certamente quello.
Considera che da alcuni anni le cose sono cambiate, quindi da quando
e' capitato a te (se hai dubbi sulle lire vuol dire che sono almeno
dieci anni) sono cambiate regole e "sovraprezzi" e penalita'.
Post by John Doez
Può capitare di decidere per il treno alle 23 in un posto sconosciuto...
Puo' capitare.
Ma se il capotreno ha modo di verificare che potevi in un modo o in un
altro fare comunque il biglietto (biglietteria aperta, rivendita
aperta o macchina automatica), di fatto sei senza titolo di viaggio e
paghi il biglietto e "la penalita'".

Per evitare equivoci, io non sto sostenendo cosa sia giusto o cosa non
lo sia, ma sto riportando quali sono le regole decise da trenitalia e
accettate dal viaggiatore nel momento in cui usa il servizio.

--
FabMind
Crononauta
2012-08-29 13:32:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by FabMind
Post by DrFalken
Aspetta, questo e' un abuso: se sei salita e sei andata *SUBITO* dal
controllore/capotreno lui era tenuto a farti pagare solo il costo del
biglietto (forse con un piccolo supplemento...)
No, non e' cosi'.
Se il viaggiatore aveva la possibilita' di fare il biglietto a terra,
anche se va subito dal capotreno non puo' ottenere l'emissione del
biglietto a bordo ma di fatto viene considerato senza titolo di
viaggio.
Non è vero. Da sempre c'è la possibilità di fare il biglietto a bordo
treno, pagando un supplemento (e non la multa) purché ci si rivolga
subito al controllore: certo hanno dato un bel giro di vite col
supplemento:
http://archiviostorico.corriere.it/2004/settembre/30/Treni_fare_biglietto_bordo_costera_co_9_040930046.shtml
dal 2004 è passato da 8 a 25 euro.

Sempre meno dei 200 euro della multa.

Però anche a me capitò, anni prima quando c'erano ancora solo gli 8
euro, di dover prendere un treno con lo sciopero dei bigliettai. Andai a
bordo e cercai subito il capotreno: "a terra non ho potuto fare il
biglietto, le biglietterie sono chiuse. Pago il supplemento".
Risposta, con risatina acida: "Eh, signò, il supplemento c'è se me lo
dice subito, adesso devo farle la multa".
"Infatti gliel'ho detto subito, non siamo ancora partiti!"
Al che il controllore ha abbozzato e mi ha fatto il biglietto con gli 8
euro di supplemento.

Girano i coglioni però a vedere che perfino quelli che dovrebbero essere
pubblici ufficiali tirano a fotterti, quando invece dovrebbero essere
proprio quelli che ti guidano a conoscere ed esercitare i tuoi diritti
(e doveri, chiaramente).
Post by FabMind
Evidentemente la sua spiegazione di "macchinette rotte" e tabaccaio
chiuso non e' bastata.
Da un po' di tempo il capotreno ha a disposizione un palmare dal quale
puo' controllare se la biglietteria della stazione era aperta e,
eventualmente, se ci sono nel raggio di 300 metri altri esercizio
commerciali aperti dove e' possibile comperare il biglietto.
Sì, formalmente potrà anche essere giusto, ma concettualmente è la
solita puttanata all'italiana in cui il "servizio" è in realtà un
porcod** e tutte le inefficienze vengono scaricate sul cliente.

Non esiste in nessun paese civile che se devo prendere il treno o
l'autobus, e quindi PAGHI per un servizio, debba pure girare mezzo
quartiere per cercare chi e quando possa vendere un biglietto, visto che
la macchinetta in stazione è sistematicamente fuori servizio; e poi si
senta pure obiettare: "non ce ne frega un niente, devi arrangiarti".

Bah, devo smettere di pensare ai servizi pubblici giapponesi, sennò ogni
volta m'incazzo per la merda che abbiamo in Italia :-/
Post by FabMind
Se verifica che il biglietto poteva farlo a terra allora scatta, oltre
al pagamento del biglietto, anche il sovraprezzo.
Sì e sappiamo come va in Italia, il suo apparecchietto gli dirà che la
macchinetta in stazione era perfettamente funzionante e i negozi intorno
tutti aperti, e quindi la multa è legittima. Poi si va a vedere la
macchinetta e magari è devastata dai vandali o distrutta, e i negozi
avevano finito i biglietti 4 giorni fa e non ci pensavano neanche di
rifornirsene visto che per loro magari è solo una seccatura della quale
non coprono neanche i costi. Ma naturalmente come puoi dimostrarlo?
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
FabMind
2012-08-29 13:49:46 UTC
Permalink
Raw Message
On 29 Ago, 15:32, Crononauta <***@gmail.com> wrote:
[...]
Post by Crononauta
Post by FabMind
Se il viaggiatore aveva la possibilita' di fare il biglietto a terra,
anche se va subito dal capotreno non puo' ottenere l'emissione del
biglietto a bordo ma di fatto viene considerato senza titolo di
viaggio.
Non è vero. Da sempre c'è la possibilità di fare il biglietto a bordo
treno, pagando un supplemento (e non la multa) purché ci si rivolga
subito al controllore
Dalle Condizioni Generali di trasporto dei passeggeri di Trenitalia
[...]
Il biglietto senza garanzia del posto è acquistabile solo presso le
biglietterie di stazione, le agenzie di viaggio
abilitate e le self service.
Per motivi di politica antifrode e a causa dell’obbligo della
prenotazione del posto, l’acquisto a bordo del
treno del biglietto di norma non è consentito. Tale possibilità è
prevista, limitatamente al percorso servito
dal treno, previo avviso al personale di bordo, esclusivamente per
i viaggiatori che siano partiti da stazioni
in cui la biglietteria non era aperta nell’orario di partenza del
treno, a condizione che le stazioni di partenza
non siano dotate di self service funzionanti che rilascino la
tipologia di titolo di viaggio richiesta dal
viaggiatore. Tale possibilità è limitata a determinate tipologie di
biglietti.
[...]
6.1. Il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio
Il viaggiatore viene regolarizzato con il pagamento del prezzo intero
dovuto per un viaggio di corsa
semplice (o con il pagamento della differenza di prezzo tra quanto
corrisposto e quanto previsto per il treno
utilizzato a prezzo intero nel caso di biglietto regionale non
convalidato o erroneamente convalidato), più il
sovrapprezzo previsto alla lettera a) del punto 2 del Capitolo 4 -
Listino dei prezzi nei seguenti casi:
se è sprovvisto di titolo di viaggio per sé e/o per l’animale che
porta con sé (se richiesto);
[...]
Capitolo 4 -Listino dei prezzi
2.Sovrapprezzi e penalità dovuti a bordo del treno per viaggi
irregolari
Sovraprezzi e penalita':
Viaggiatore
a) - sprovvisto di biglietto
200,00 € a viaggiatore
L’importo è ridotto:
- a 100,00 € se il pagamento è effettuato entro il 15° giorno
dalla data della notifica
- a 50,00 € se il pagamento è effettuato a bordo treno o entro
tre giorni dalla notifica

[...]
Post by Crononauta
Sì, formalmente potrà anche essere giusto, ma concettualmente è la
solita puttanata all'italiana in cui il "servizio" è in realtà un
porcod** e tutte le inefficienze vengono scaricate sul cliente.
d'accordissimo
Post by Crononauta
Non esiste in nessun paese civile che se devo prendere il treno o
l'autobus, e quindi PAGHI per un servizio, debba pure girare mezzo
quartiere per cercare chi e quando possa vendere un biglietto[...]
di nuovo d'accordissimo.

Prendo spunto dal servizio bus di firenze.
Da qualche mese e' possibile acquistare un biglietto inviando un sms
ad un numero dell'ATAF.
Si ottiene in risposta un codice che ha la validita' del biglietto per
90 minuti e dal proprio conto telefonico viene scalato il prezzo del
biglietto (1,20 euro).
In pratica c'e' un accordo tra ataf, comune di firenze e gestori
telefonici.
Naturalmente c'e' da mettere in conto anche il costo dell'sms inviato.

Faccio notare che non occorre nessuna registrazione ed e' sufficiente
il solo invio del semplice sms con il testo "ataf".

--
FabMind
Sergio
2012-08-29 18:39:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by FabMind
Dalle Condizioni Generali di trasporto dei passeggeri di Trenitalia
[...]
Forse è sfuggito a tutti un piccolo particolare...stiamo parlando, come
recita l'oggetto del post, di un trenino dell'Atac di Roma...
FabMind
2012-08-29 19:17:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Sergio
Post by FabMind
Dalle Condizioni Generali di trasporto dei passeggeri di Trenitalia
[...]
Forse è sfuggito a tutti un piccolo particolare...stiamo parlando, come
recita l'oggetto del post, di un trenino dell'Atac di Roma...
No, non lo avevo capito.
Mi sembrava che nel post aggiuntivo fosse passata a parlare di una
tratta gestita da trenitalia per fiumicino aeroporto.
Non avevo capito che si riferisse ad un treno dell'atac per fiumicino
aeroporto ne' sapevo che esistesse.
--
FabMind
Yorgos
2012-08-29 19:59:22 UTC
Permalink
Raw Message
un treno dell'atac per fiumicino aeroporto ne' sapevo che esistesse.
Mai visto, ma m'interessa. Da dove parte?
--
Bye, Yorgos
Normandie, song by Anne Vanderlove: http://goo.gl/DCS4S
To send me an e-mail, please change anthzùya with alice
John Doez
2012-08-29 20:30:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Sergio
Post by FabMind
Dalle Condizioni Generali di trasporto dei passeggeri di Trenitalia
[...]
Forse è sfuggito a tutti un piccolo particolare...stiamo parlando, come
recita l'oggetto del post, di un trenino dell'Atac di Roma...
Non sapevo che l'atac avesse i treni,
www.ferrovie.info/portale/index.php?option=com_content&view=article&id=95&Itemid=96
quindi il malfamatissimo treno per Ostia è di atac.
Ma quello per fiumicino invece è di trenitalia, il leonardo express e il FM1
mentre il subject è del 2009 quindi riferisce a messaggi che non posso leggere.
FabMind
2012-08-30 05:50:27 UTC
Permalink
Raw Message
Non sapevo che l'atac avesse i treni,www.ferrovie.info/portale/index.php?option=com_content&view=article&i...
quindi il malfamatissimo treno per Ostia è di atac.
Ma quello per fiumicino invece è di trenitalia
Ma infatti, non ero sicurissimo ma ricordavo che il treno per
l'aeroporto a Roma era di trenitalia.
Quindi la tizia che ha postato la lamentela sulla multa o sovraprezzo
di 100 euro si riferiva a trenitalia perche' ha proprio scritto
"trenino per fiumicino aeroporto", probabilmente il Leonardo Express.

--
FabMind
Yorgos
2012-08-29 13:50:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Crononauta
perfino quelli che dovrebbero essere
pubblici ufficiali tirano a fotterti
Probabilmente incassano una percentuale sull'importo.
--
Bye, Yorgos
Normandie, song by Anne Vanderlove: http://goo.gl/DCS4S
To send me an e-mail, please change anthzùya with alice
Loading...