Discussione:
A cosa servono 250 milioni di migranti entro il 2060
Aggiungi Risposta
vocifero
2018-04-01 14:08:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Gli “esperti” della materia insistono che avremmo bisogno di oltre 250
milioni di europei in più nel 2060, ovviamente da trovare grazie
all’immigrazione. Gli oltre 24 milioni di disoccupati però, senza
contare gli inattivi che solo in Italia sono 14 milioni, sembrano
essere dimenticati da Dio. Ma non dall’Eurostat.

Ma allora perché, se abbiamo così tanti disoccupati e ancor più
inattivi, sembra che le pensioni si possano pagare solo con l’arrivo di
centinaia di milioni di persone dall’Africa e dal Medio Oriente?

Lo studio “Weapons of Mass Migration ipotizza che siamo di fronte ad
una nuova arma bellica non convenzionale, quella che l’autrice chiama
“arma di migrazione di massa”.

Fulvio Grimaldi, tra i giornalisti indipendenti che più conoscono i
territori medio orientali, si spinge perfino a dichiarare che
l’immigrazione di massa è una strategia USA per controllare l’Europa.

Senza andare tanto lontano, J. S. L., su Scenari Economici, lo spiega
da un punto di vista più vicino alla tecno-economia che ha invaso i
nostri tempi, creando orde di politici zombi che infettano editoriali,
inquinano l’opinione pubblica e infestano i palinsesti tv.

“Questo bisogno di importare persone disagiate in cerca di lavoro,
quando in casa abbiamo milioni di disoccupati, nasconde il piano di
abbassare il tenore di vita dei cittadini europei, a partire dai
salari, creando una competitività al ribasso tra i cittadini dei
singoli stati europei e gli immigrati. Questo per convergere con i
requisiti dell’eurozona, ossia ridurre il gap di competitività tramite
la svalutazione del lavoro, sacrificando la domanda interna per
esportare di più, dal momento che i singoli Paesi europei non possono
scaricare la flessibilità sulle loro monete nazionali.

Inoltre un’immigrazione di proporzioni bibliche in Europa è funzionale
ad un requisito importare della teoria delle aree valutarie, nello
specifico alla mobilità dei fattori lavorativi in caso di shock
asimmetrici (sopratutto se si rifiutano i trasferimenti di fiscalità,
altro requisito della teoria dell’area valutaria ottimale). In questo
caso gli immigrati sarebbero quelli più adatti alla mobilità del lavoro
tra gli Stati europei, per il semplice fatto che oltre ad accontentarsi
di salari più “competitivi” questi non risentirebbero delle differenze
culturali e linguistiche (a differenza di un italiano, di uno spagnolo,
di un tedesco o di un francese) nello spostarsi in Europa, ad esempio
per accettare un lavoro sottopagato.

Pertanto l’immigrazione di massa, oltre che per motivi puramente
mercantilistici, risulterà funzionale alla diluizione delle differenze
culturali, sociali e linguistiche tra i singoli Stati europei, sia per
i motivi citati che per creare una società priva di coscienza di classe
(Marx li definiva lumpenproletariat), la quale sarà sempre passiva
verso un’élite che dominerà l’intero continente europeo“.

fonte ->
http://www.byoblu.com/post/notiziedalweb/a-cosa-servono-250-milioni-di-migranti
the F.O.
2018-04-02 11:07:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Oggi gli europei sono 500MLN
Oggi gli africani sono 1.2MLD

<http://mio-radar.blogspot.it/2017/11/la-penisola-italiana-sara-colonia-
di.html>

Nel 2050 gli europei saranno 706MLN
Nel 2050 gli africani saranno 2.4MLD

Chi teorizza che l'Europa ha bisogno di 250MLN d'immigrati è
letteralmente un *DROGATO* che deve essere internato in quanto incapace
d'intendere e di volere, dato che produce deliri inconsistenti.

Infatti:
<http://mio-radar.blogspot.it/2018/01/politici-stupidi-e-ladri-
producono.html>
Post by vocifero
Gli “esperti” della materia insistono che avremmo bisogno di oltre 250
milioni di europei in più nel 2060, ovviamente da trovare grazie
all’immigrazione. Gli oltre 24 milioni di disoccupati però, senza
contare gli inattivi che solo in Italia sono 14 milioni, sembrano essere
dimenticati da Dio. Ma non dall’Eurostat.
Ma allora perché, se abbiamo così tanti disoccupati e ancor più
inattivi, sembra che le pensioni si possano pagare solo con l’arrivo di
centinaia di milioni di persone dall’Africa e dal Medio Oriente?
Lo studio “Weapons of Mass Migration ipotizza che siamo di fronte ad una
nuova arma bellica non convenzionale, quella che l’autrice chiama “arma
di migrazione di massa”.
Fulvio Grimaldi, tra i giornalisti indipendenti che più conoscono i
territori medio orientali, si spinge perfino a dichiarare che
l’immigrazione di massa è una strategia USA per controllare l’Europa.
Senza andare tanto lontano, J. S. L., su Scenari Economici, lo spiega da
un punto di vista più vicino alla tecno-economia che ha invaso i nostri
tempi, creando orde di politici zombi che infettano editoriali,
inquinano l’opinione pubblica e infestano i palinsesti tv.
“Questo bisogno di importare persone disagiate in cerca di lavoro,
quando in casa abbiamo milioni di disoccupati, nasconde il piano di
abbassare il tenore di vita dei cittadini europei, a partire dai salari,
creando una competitività al ribasso tra i cittadini dei singoli stati
europei e gli immigrati. Questo per convergere con i requisiti
dell’eurozona, ossia ridurre il gap di competitività tramite la
svalutazione del lavoro, sacrificando la domanda interna per esportare
di più, dal momento che i singoli Paesi europei non possono scaricare la
flessibilità sulle loro monete nazionali.
Inoltre un’immigrazione di proporzioni bibliche in Europa è funzionale
ad un requisito importare della teoria delle aree valutarie, nello
specifico alla mobilità dei fattori lavorativi in caso di shock
asimmetrici (sopratutto se si rifiutano i trasferimenti di fiscalità,
altro requisito della teoria dell’area valutaria ottimale). In questo
caso gli immigrati sarebbero quelli più adatti alla mobilità del lavoro
tra gli Stati europei, per il semplice fatto che oltre ad accontentarsi
di salari più “competitivi” questi non risentirebbero delle differenze
culturali e linguistiche (a differenza di un italiano, di uno spagnolo,
di un tedesco o di un francese) nello spostarsi in Europa, ad esempio
per accettare un lavoro sottopagato.
Pertanto l’immigrazione di massa, oltre che per motivi puramente
mercantilistici, risulterà funzionale alla diluizione delle differenze
culturali, sociali e linguistiche tra i singoli Stati europei, sia per i
motivi citati che per creare una società priva di coscienza di classe
(Marx li definiva lumpenproletariat), la quale sarà sempre passiva verso
un’élite che dominerà l’intero continente europeo“.
fonte ->
http://www.byoblu.com/post/notiziedalweb/a-cosa-servono-250-milioni-di-
migranti
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
dibball
2018-04-02 12:10:56 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
<Nel 2050 gli europei saranno 706MLN

ok, ma l'europa è a crescita zero o negativa! per arrivare a 706 servono
appunto i migranti , se ci vuoi arrivare a quella popolazione!
senza migranti scenderebbe la popolazione.
the F.O.
2018-04-02 13:18:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by dibball
<Nel 2050 gli europei saranno 706MLN
ok, ma l'europa è a crescita zero o negativa! per arrivare a 706
servono appunto i migranti , se ci vuoi arrivare a quella popolazione!
senza migranti scenderebbe la popolazione.
Oggi gli europei sono 500MLN
Nel 2050 gli europei saranno 706MLN.

Ti sembrano dati da crescita zero o decrescente?!

((706/500)^(1/32))-1=+1.08% all'anno

+1.08>0

Oggi gli africani sono 1.2MLD
Nel 2050 gli africani saranno 2.4MLD
((2400/1200)^(1/32))-1=2.18%

<http://mio-radar.blogspot.it/2017/11/la-penisola-italiana-sara-colonia-
di.html>

Non capisci un cazzo, (senza offesa personale) i link gli devi leggere,
non mandare all'ammasso il cervello.

In Italia, è proprio una popolazione calante che permetterà di avere un
reddito procapite leggermente crescente oppure costante.

<http://mio-radar.blogspot.it/2018/01/politici-stupidi-e-ladri-
producono.html>
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
GMG
2018-04-03 06:24:02 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by the F.O.
In Italia, è proprio una popolazione calante che permetterà di avere un
reddito procapite leggermente crescente oppure costante.
Ah! peccato però che per adesso gli eventuali vantaggi
se li siano presi solo i soliti pochissimi spostando
sempre di più la differenza fra i ricchissimi che
sono sempre più ricchi e tutti gli altri che sono
sempre più poveri...

smettetela di seguire i "social" e guardate fuori
magari piove oppure c'è il sole... in ogni modo
c'è qualcosa di grandemente diverso da quello
che leggete sui social o su gran parte della
rete _VIRTUALE_ chiamata internet ...
the F.O.
2018-04-03 10:12:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by the F.O.
In Italia, è proprio una popolazione calante che permetterà di avere un
reddito procapite leggermente crescente oppure costante.
Ah! peccato però che per adesso gli eventuali vantaggi se li siano presi
solo i soliti pochissimi spostando sempre di più la differenza fra i
ricchissimi che sono sempre più ricchi e tutti gli altri che sono sempre
più poveri...
questo discorso cattocomunista mi fa incazzare: vuoi fare la guerra agli
Stati Uniti perchè sono il paese più ricco del pianeta?!

accomodati, oltre a trovarti un proiettile nella testa, sparato alle
spalle dagli italiani che saranno filo-americani (non tutti gli italiani
sono cattocomunisti filorussi), ti troverai in testa una selva di MARV di
Minuteman III oltre all'ira della CIA.

LOL
smettetela di seguire i "social" e guardate fuori magari piove oppure
c'è il sole... in ogni modo c'è qualcosa di grandemente diverso da
quello che leggete sui social o su gran parte della rete _VIRTUALE_
chiamata internet ...
secondo me nei prossimi decenni, per sopravvivere al XXI secolo come
nazione, sarebbe utile stare dalla parte di quelli che le atomiche le
tirano, non dalla parte degli africani che le atomiche se le beccheranno
in testa.

Ma mi rendo conto che questi, siano gusti personali...

LOL
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
Unili'
2018-04-03 17:42:21 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by the F.O.
accomodati, oltre a trovarti un proiettile nella testa, sparato alle
spalle dagli italiani che saranno filo-americani (non tutti gli italiani
sono cattocomunisti filorussi), ti troverai in testa una selva di MARV di
Minuteman III oltre all'ira della CIA.
non mi torna la storia dei cattocomunisti filorussi

Salvini è filorusso e non è affatto cattocomunista
dibball
2018-04-03 18:39:59 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
<Oggi gli europei sono 500MLN
<Nel 2050 gli europei saranno 706MLN.

<Ti sembrano dati da crescita zero o decrescente?!

ti ripeto che la crescita è zero o addirittura negativa come in Italia ! le
morti superano le nascite!
Per arrivare a quei 706 hanno già calcolato un flusso costante di nuovi
immigrati !

La popolazione europea è a crescita zero. Per la prima volta dal 1960

http://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/07/14/la-popolazione-europea-crescita-zero-la-volta-dal-1960/?refresh_ce=1
GMG
2018-04-03 06:20:33 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by vocifero
Gli “esperti” della materia insistono che avremmo bisogno di oltre 250
milioni di europei in più nel 2060,
se uno fosse "esperto" saprebbe benissimo che non può prevedere nulla di
niente di nulla da qui al 2060 se non forse che fra cinque minuti
la sua prostata lo chiamerà in bagno...

mi meraviglio ancora della stupidità umana...
non fate passare per "scienza" quelle che in realtà
sono delle previsioni statistiche che di solito
servono come innaffiare le begonie
durante una bomba d'acqua!
Loading...