Discussione:
Sonnifero truffa?
Aggiungi Risposta
Nedo
2017-06-19 09:53:46 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Ieri sera ho assunto un sonnifero di cui non faccio il nome.
Ho dormito profondamente.
Questa mattina mi sono svegliato molto stanco, spossato, rincretinito,
con dei postumi stile sbronza e non riesco a connettere bene.
Ma soprattutto mi sento stanco come se avessi passato la notte in bianco.
Mia moglie pero' mi racconta che sono stato tutta la notte a rigirarmi
nel letto e a lamentarmi che non riuscivo a dormire, abbiamo anche
parlato, sono andato anche in bagno, a bere, ecc... ma di fatto ho
dormito poco o niente.
Quindi mi sa di truffa: il farmaco non ti fa dormire ma ti cancella la
memoria così credi di aver dormito (se non ricordi alcune ore della tua
vita pensi di averle trascorse dormendo).
E' così?
peppino
2017-06-19 09:57:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
"Nedo" ha scritto nel messaggio news:oi86va$16l7$***@gioia.aioe.org...

<Ieri sera ho assunto un sonnifero di cui non faccio il nome.

nome della molecola principio attivo?
Nedo
2017-06-19 09:59:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by peppino
<Ieri sera ho assunto un sonnifero di cui non faccio il nome.
nome della molecola principio attivo?
non lo dico perché non voglio rogne legali con le case farmaceutiche
cleber
2017-06-19 12:35:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
Post by peppino
nome della molecola principio attivo?
non lo dico perché non voglio rogne legali con le case farmaceutiche
Puoi scriverlo al contrario. ;-)
--
Non tutti i musulmani sono terroristi ma
tutti i terroristi sono musulmani (cit.)
Valerio Vanni
2017-06-19 13:11:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by cleber
Post by Nedo
Post by peppino
nome della molecola principio attivo?
non lo dico perché non voglio rogne legali con le case farmaceutiche
Puoi scriverlo al contrario. ;-)
O con la codifica ROT13 :-)

Mi sembra comunque una cosa inutile: una casa farmaceutica mette in
piedi una causa perché uno, su un gruppo di discussione, dice di aver
avuto problemi col farmaco?
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Nedo
2017-06-19 13:17:53 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Valerio Vanni
Post by cleber
Post by Nedo
Post by peppino
nome della molecola principio attivo?
non lo dico perché non voglio rogne legali con le case farmaceutiche
Puoi scriverlo al contrario. ;-)
O con la codifica ROT13 :-)
o meglio ancora pubblico l'hash del nome
Don Fizzy
2017-06-20 20:30:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Nedo wrote:
|| Il 19/06/2017 15:11, Valerio Vanni ha scritto:
||| On Mon, 19 Jun 2017 14:35:57 +0200, cleber <***@pussavia.it> wrote:
|||
|||||| nome della molecola principio attivo?
|||||
||||| non lo dico perché non voglio rogne legali con le case
||||| farmaceutiche
||||
|||| Puoi scriverlo al contrario. ;-)
|||
||| O con la codifica ROT13 :-)
|||
||
|| o meglio ancora pubblico l'hash del nome

Perchè non provi coi rimedi naturali? A me han funzionato
--
Don Fizzy ® on MV 910R "Maverick"
"Non c'é trucco non v'é inganno"
/)/)
( '.')
o(_('')('') That's all, folks!
Nessun bit è stato maltrattato
per spedire questo messaggio.
Sinuhe
2017-06-21 00:23:22 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Don Fizzy
|||
|||||| nome della molecola principio attivo?
|||||
||||| non lo dico perché non voglio rogne legali con le case
||||| farmaceutiche
||||
|||| Puoi scriverlo al contrario. ;-)
|||
||| O con la codifica ROT13 :-)
|||
||
|| o meglio ancora pubblico l'hash del nome
Perchè non provi coi rimedi naturali? A me han funzionato
con il bicarbonato?
Nedo
2017-06-19 10:05:12 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Pur non essendo la stessa molecola questi risultati sono atroci

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17489056

In pratica durante un'intervento endoscopico in sedazione anziché
addormentare il paziente (pericoloso perché per avere una sedazione tale
che non si svegli sotto stimoli dolorosi servirebbe una sedazione
profonda con propofol con conseguente ventilazione del paziente e rischi
vari, inoltre mancherebbe la collaborazione del paziente), gli si fa
dimenticare di aver sofferto così lui è contento perché non ricorda
nulla e crede di aver dormito ma non è così.


Midazolam-pain, but one cannot remember it: a survey among Southern
German endoscopists.
von Delius S1, Hollweck R, Schmid RM, Frimberger E.
Author information
Abstract
BACKGROUND:

Benzodiazepines, especially midazolam, are the most frequently used
agents for gastrointestinal endoscopy worldwide. Among other parameters
the quality of sedation is determined by patients' satisfaction assessed
after endoscopy. This approach is misleading as the potent amnestic
effect of midazolam conceals pain actually suffered during the
endoscopic procedure involving distraction of the endoscopists from
their actual tasks by audible reactions and defense movements. In this
study, we eliminated the influence of patients' amnesia on the
assessment of the quality of sedation and rather interviewed
endoscopists and their assistant personnel about their experience with
midazolam sedation. We replaced the mostly vague term 'compliance' by
terms which unequivocally describe the reactions of the patient during
an unpleasant endoscopy.
METHODS:

A short survey consisting of 12 questions was developed. The
questionnaires were distributed to the participants - 115 endoscopists
and their assistants - of a tutorial about sedation for gastrointestinal
endoscopy in three major Southern German cities. The questionnaire
retrieved the endoscopists' experience regarding patients' discomfort or
pain under sedation with midazolam, their wish for better sedative
agents, their preferred sedative regimens, their medical specialty and
their professional experience.
RESULTS:

Participants were highly experienced with the majority having more than
10,000 procedures and a median of 18 years of endoscopic experience; 77%
of endoscopists utilized midazolam for sedation. Ninety-eight percent of
the questioned physicians felt that patients have pain during endoscopy
with midazolam+/-opioid, but do not remember later. Ninety-two percent
reported that it happens that patients moan aloud because of pain and
almost half of the endoscopists (48%) reported of screaming. The
majority of the endoscopists (91%) reported fierce defense movements
with midazolam or the need to hold the patient down on the examination
couch because of fierce movements, respectively (75%). Seventy percent
of the endoscopists wished to have the rooms for endoscopy preferably
soundproof away from the waiting room and 93% wished for better sedative
agents.
CONCLUSIONS:

Midazolam was rated as insufficient for sedation by both endoscopists
and their assistant personnel. A wish for better sedative drugs exists.
Shylock
2017-06-19 10:14:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Se credi che un NG risponda a questa domanda meglio del medico o farmacista, tranquillo non è colpa del farmaco.
Nedo
2017-06-19 11:29:23 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Shylock
Se credi che un NG risponda a questa domanda meglio del medico o farmacista, tranquillo non è colpa del farmaco.
Nell'informatica su ng rispondono a qualunque domanda, si trovano
listati e sorgenti gratis, perché nella medicina devo andare da un
medico a pagamento? Perché il medico è autorizzato a configurare il
router di casa mentre io non posso prescrivere farmaci?
ilChierico
2017-06-19 11:38:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
medico a pagamento? Perché il medico è autorizzato a configurare il
router di casa mentre io non posso prescrivere farmaci?
Non mi sembra che esistano leggi che autorizzino il medico a fare cio'
che scrivi, mentre esistono leggi che impediscono giustamente di
prescrivere farmaci, e pure di venderli, a chi non sia autorizzato a
farlo, per legge.

Il perche' mi sembra ovvio, se non lo capisci nel 2017 son dolori (per te).

La solita domanda che esce fuori ogni tanto, vedo.
Nedo
2017-06-19 12:06:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Post by Nedo
medico a pagamento? Perché il medico è autorizzato a configurare il
router di casa mentre io non posso prescrivere farmaci?
Non mi sembra che esistano leggi che autorizzino il medico a fare cio'
che scrivi, mentre esistono leggi che impediscono giustamente di
prescrivere farmaci, e pure di venderli, a chi non sia autorizzato a
farlo, per legge.
Il perche' mi sembra ovvio, se non lo capisci nel 2017 son dolori (per te).
La solita domanda che esce fuori ogni tanto, vedo.
sono anni che mi curo col fai da te, se aspetto i tempi di attesa delle
visite asl auguri
Erasmo da Rotterdam
2017-06-19 16:02:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
sono anni che mi curo col fai da te, se aspetto i tempi di attesa delle
visite asl auguri
Appunto. Fai da te.
Shylock
2017-06-20 18:58:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Contento tu contento io.
pirex
2017-06-19 20:20:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
Post by Shylock
Se credi che un NG risponda a questa domanda meglio del
medico o farmacista, tranquillo non è colpa del farmaco.
Nell'informatica su ng rispondono a qualunque domanda,
Anche Vittorio risponde a tutto,
però è fesso.
Tu ti fidi di un fesso che risponde a tutto?

free.it.medicina.farmacia
it.scienza.medicina
--
Confrontare la necessità di un’emergenza sanitaria domenicale
con la necessità di comprarsi un paio di scarpe o altro non è
logico.
A meno che uno non soffra di shopping compulsivo
http://tinyurl.com/kb4nm8n
John Doez
2017-06-19 13:11:06 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
Ieri sera ho assunto un sonnifero di cui non faccio il nome.
Ho dormito profondamente.
Questa mattina mi sono svegliato molto stanco, spossato, rincretinito,
con dei postumi stile sbronza e non riesco a connettere bene.
Ma soprattutto mi sento stanco come se avessi passato la notte in bianco.
Mia moglie pero' mi racconta che sono stato tutta la notte a rigirarmi
nel letto e a lamentarmi che non riuscivo a dormire, abbiamo anche
parlato, sono andato anche in bagno, a bere, ecc... ma di fatto ho
dormito poco o niente.
Quindi mi sa di truffa: il farmaco non ti fa dormire ma ti cancella la
memoria così credi di aver dormito (se non ricordi alcune ore della tua
vita pensi di averle trascorse dormendo).
E' così?
Chi ti ha prescritto questo farmaco?
Dalle descrizioni non mi sembra adatto allo scopo,
forse è più adatto se avessero voluto stuprarti.
the Comedian
2017-06-19 13:48:37 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
Ieri sera ho assunto un sonnifero di cui non faccio il nome.
Ho dormito profondamente.
Questa mattina mi sono svegliato molto stanco, spossato, rincretinito,
con dei postumi stile sbronza e non riesco a connettere bene.
Ma soprattutto mi sento stanco come se avessi passato la notte in bianco.
Mia moglie pero' mi racconta che sono stato tutta la notte a rigirarmi
nel letto e a lamentarmi che non riuscivo a dormire, abbiamo anche
parlato, sono andato anche in bagno, a bere, ecc... ma di fatto ho
dormito poco o niente.
Quindi mi sa di truffa: il farmaco non ti fa dormire ma ti cancella la
memoria così credi di aver dormito (se non ricordi alcune ore della tua
vita pensi di averle trascorse dormendo).
E' così?
Intanto bisognerebbe vedere che dose hai preso, meglio iniziare con la
dose minima o anche meno.

Seconda cosa, non dici se prendi altri farmaci, che potrebbero aver
fatto un minimo di interazione.

Per finire, può succedere che questi tipi di farmaci
ansiolitici/sonniferi possano dare amnesia retrograda.
--
"Once you realize what a joke everything is,
being the Comedian is the only thing that makes sense"
Nedo
2017-06-20 08:37:16 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Nedo
Ieri sera ho assunto un sonnifero di cui non faccio il nome.
Ho dormito profondamente.
Questa mattina mi sono svegliato molto stanco, spossato, rincretinito,
con dei postumi stile sbronza e non riesco a connettere bene.
Ma soprattutto mi sento stanco come se avessi passato la notte in bianco.
Mia moglie pero' mi racconta che sono stato tutta la notte a rigirarmi
nel letto e a lamentarmi che non riuscivo a dormire, abbiamo anche
parlato, sono andato anche in bagno, a bere, ecc... ma di fatto ho
dormito poco o niente.
Quindi mi sa di truffa: il farmaco non ti fa dormire ma ti cancella la
memoria così credi di aver dormito (se non ricordi alcune ore della tua
vita pensi di averle trascorse dormendo).
E' così?
Lo ho ripreso.
Stamani mi sono svegliato piu' tardi ma molto meno frastornato.
Il problema è che mia moglie è venuta a letto dopo di me e io ero in
dormiveglia e tra una cosa e l'altra siamo finiti a fare sesso, a detta
sua, pure in maniera ben piu' passionale e focosa della media.
Sono anche andato a fare la doccia dopo e a bere acqua, ma io non mi
ricordo nulla.
Ma è un ipnoinducente o sono le caramelle cara-can di paperinik? :-(
Nisba
2017-06-22 11:36:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
"Nedo" ha scritto nel messaggio news:oiamrt$1383$***@gioia.aioe.org...
<Sono anche andato a fare la doccia dopo e a bere acqua, ma io non mi
<ricordo nulla.


allora se l'è trombata il vicino di casa

Loading...