Discussione:
Profughi gettano frutta e verdura per strada, sfasciano tutto: “Schifo”
(troppo vecchio per rispondere)
vocifero
2018-03-31 14:44:34 UTC
Permalink
Raw Message
È scoppiata la protesta, giovedì pomeriggio, ad Alice, Ivrea, da parte
dei sedicenti profughi ospitati nella Casa della solidarietà di via
Bruno Filippi 18, di proprietà delle onlus Croce giallo azzurra, nel
cuore del centro abitato.

I nigeriani sono scesi in strada bloccando il traffico automobilistico
con cassonetti per le immondizie sistemati di traverso sulla
carreggiata.

I profughi si sono lamentati per il vitto, accompagnando la protesta
con il lancio in strada di banane e verdura.

Hanno chiesto, inoltre, un lavoro retribuito e più soldi al giorno per
ciascuno di loro. Nel frattempo il traffico è stato deviato su percorsi
alternativi per non disturbare i migranti insoddisfatti.

VERIFICA LA NOTIZIA
http://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2018/03/31/news/protesta-dei-migranti-per-vitto-soldi-e-lavoro-1.16658920

I migranti sono scesi dunque in strada in rivolta, danneggiando tutto
ciò che trovavano. Ribaltando addirittura cassonetti davanti al sindaco
Remo Minellono, andato e a verificare ciò che stava succedendo. Gli
stessi cassonetti che provava lui stesso a rialzare in posizione,
invece venivano ribaltati di nuovo davanti ai suoi occhi. Infine i
manifestanti hanno bloccato l’accesso alle vie centrali del paese. Sono
infatti dovute accorrere diverse auto dei carabinieri per sedare la
rivolta e riportare tutto all’ordine, seppur con molto spavento dei
residenti.

Il commento del deputato Giglio Vigna
“Spiace constatare come si sia tentato di nascondere l’accaduto. Ma la
verità trova sempre il modo di venire a galla – commenta l’onorevole
Alessandro Giglio Vigna – Per chiedere non si sa bene cosa: che esempio
diamo ai nostri figli a veder adulti che buttano per terra cibo? Si
parla spesso di come l’adesione a questi SPRAR porti alle casse dei
Comuni decine di migliaia euro di incasso. Ma penso allora che il costo
sociale sia forse ben più elevato. Senza contare il costo per l’invio
delle volanti delle forze dell’ordine. Quindi è paradossale che proprio
qui in Canavese vi siano alcuni migranti che non vogliono riconoscere
almeno l’impegno del rispetto reciproco e della pace civile.
L’accoglienza qui è stata gestita in certi Comuni con fin troppa manica
larga per chiare scelte politiche di stampo PD. Forse il sindaco dovrà
ripensare alle scelte fatte lo scorso anno”.

Dure le parole del senatore Pianasso
“Comuni come Alice Superiore lo scorso anno hanno aderito alla legge
che fa sì che i centri di accoglienza straordinaria possano essere
convertiti sul territorio in centri Sprar – commenta il senatore Cesare
Pianasso – Questi progetti per migranti richiedenti asilo da accogliere
sul proprio territorio comunale, dovrebbero tradursi in una serie di
azioni atte a garantire percorsi di accoglienza individuali. Supporto
all’integrazione socio-culturale, prevedendo non solo il vitto e
l’alloggio. Ma anche misure di accompagnamento e orientamento legale,
sanitario e soprattutto sociale. Ciò che è successo giovedì ad Alice
sia esattamente l’opposto di ciò che vogliono i cittadini di un piccolo
Comune“.

La posizione di Balzola:
“Noi li accogliamo, loro ci sputano addosso la rabbia. Una vera e
propria guerriglia urbana in stile centri sociali, che mai vorremmo
vedere in nessuna città. Specialmente nei nostri tranquilli paesi di
montagna, non mi pare proprio la miglior soluzione da adottare e
sponsorizzare in Canavese e a Ivrea”.
Chiosa infine il segretario di Circoscrizione della Lega di Ivrea
Giuliano Balzola.

tratto da voxnews.info
the F.O.
2018-03-31 23:31:49 UTC
Permalink
Raw Message
<https://www.avvenire.it/attualita/pagine/nigeriana-morta-di-parto>

Quelli di Avvenire fanno vomitare: se gli interessava il futuro
dell'Africa, perchè in passato non si sono mai spesi per una campagna di
stampa o domande all'ONU per una politica di controllo delle nascite in
Africa?! Un politica di controllo delle nascite iniziata venti anni fà,
avrebbe sminato la detonazione della bomba demografica africana.

Per il resto, di solito una madre in attesa di partorire RESTA A CASA SUA
in NIGERIA, in attesa del lieto evento, e durante il periodo di
gravidanza non si espone a rischi.

La donna era malata di tumore, è rimasta in Italia all'ospedale per un
mese.

Per carità un caso umano lo si può anche tentare di salvare, ma in
Nigeria sono 186MILIONI, con un incidenza del cancro anche solo del 1%
sono 1.860.000 malati di cancro: gli vogliamo curare tutti noi in Italia?!

Poi chi paga in Italia i 2300 MILIARDI DI DEBITO PUBBLICO?!

Una cosa che mi salta subito agli occhi, è che senza pensare alla vita
del figlio (la donna poteva partorire in ospedale in Italia) invece si è
messa in cammino ed è morta, rischiando pure di ammazzare il figlio.

Era nigeriana.
In Nigeria non c'è la guerra.
La Nigeria è un paese ricco di materie prime e molto dinamico
economicamente.

E' stata respinta dai francesi.

I nigeriani e gli italiani, tantomeno i cattocomunisti e neppure papa
bergoglio, nessuno ha il diritto di dire ai francesi che cosa possono o
non possono fare a casa loro. Era durante la WWII che i nazisti dicevano
alla repubblica francese collaborazionista cosa potevano o non potevano
fare i francesi a casa loro!.

Obiettivamente la storia che in Nigeria c'è boko aram ha rotto i coglioni!

I nigeriani sono circa 186MLN mentre i terroristi di BOKO ARAM saranno
poche migliaia. Potenzialmente 186MLN di persone avrebbero tutti i numeri
per AMMAZZARE DI SCHIAFFI le poche migliaia di terroristi di boko aram,
figuriamoci poi se 186MLN di persone impugnassero un AK47/PKM/RPG e
dessero la caccia alle poche migliaia di terroristi di Boko Aram presenti
in Nigeria.

Quanti secondi durerebbero i terroristi di Boko Aram sotto la pressione
armata di 186MLN di persone?!

La storia umana è lunghissima, lo stato della Democrazia è una piccola
frazione della storia umana e spesso le Democrazie si sono trovate (e si
troveranno sopratutto in futuro) a difendere se stesse in Guerra. La pace
è dono prezioso e spesso occorre la Guerra per ristabilirla, lo sanno
bene tutti i morti della WWII ed indietro nel tempo tutti i morti
fratricidi in Europa nelle innumerevoli guerre esplose dopo il 476DC sino
al 1945DC.

Io mi domando: se questa donna nigeriana odiava così tanto la sua vita e
pure la vita di suo figlio, tanto da rifiutare di partorire all'ospedale
Italiano, ma questa nigeriana ha deciso di mettersi in marcia, quanto
rispetto per la vita umana degli italiani hanno davvero tutti questi
MILIONI d'africani che papa francesco vuole imbarcare in Italia?!

Citofonare Utu e Tootsi?1

Oppure dobbiamo citofonare a Pamela?!
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
vocifero
2018-03-31 23:55:51 UTC
Permalink
Raw Message
Post by the F.O.
<https://www.avvenire.it/attualita/pagine/nigeriana-morta-di-parto>
Quelli di Avvenire fanno vomitare: se gli interessava il futuro
dell'Africa, perchè in passato non si sono mai spesi per una campagna di
stampa o domande all'ONU per una politica di controllo delle nascite in
Africa?! Un politica di controllo delle nascite iniziata venti anni fà,
avrebbe sminato la detonazione della bomba demografica africana.
Per il resto, di solito una madre in attesa di partorire RESTA A CASA SUA
in NIGERIA, in attesa del lieto evento, e durante il periodo di
gravidanza non si espone a rischi.
La donna era malata di tumore, è rimasta in Italia all'ospedale per un
mese.
Per carità un caso umano lo si può anche tentare di salvare, ma in
Nigeria sono 186MILIONI, con un incidenza del cancro anche solo del 1%
sono 1.860.000 malati di cancro: gli vogliamo curare tutti noi in Italia?!
Poi chi paga in Italia i 2300 MILIARDI DI DEBITO PUBBLICO?!
Una cosa che mi salta subito agli occhi, è che senza pensare alla vita
del figlio (la donna poteva partorire in ospedale in Italia) invece si è
messa in cammino ed è morta, rischiando pure di ammazzare il figlio.
Era nigeriana.
In Nigeria non c'è la guerra.
La Nigeria è un paese ricco di materie prime e molto dinamico
economicamente.
E' stata respinta dai francesi.
I nigeriani e gli italiani, tantomeno i cattocomunisti e neppure papa
bergoglio, nessuno ha il diritto di dire ai francesi che cosa possono o
non possono fare a casa loro. Era durante la WWII che i nazisti dicevano
alla repubblica francese collaborazionista cosa potevano o non potevano
fare i francesi a casa loro!.
Obiettivamente la storia che in Nigeria c'è boko aram ha rotto i coglioni!
I nigeriani sono circa 186MLN mentre i terroristi di BOKO ARAM saranno
poche migliaia. Potenzialmente 186MLN di persone avrebbero tutti i numeri
per AMMAZZARE DI SCHIAFFI le poche migliaia di terroristi di boko aram,
figuriamoci poi se 186MLN di persone impugnassero un AK47/PKM/RPG e
dessero la caccia alle poche migliaia di terroristi di Boko Aram presenti
in Nigeria.
Quanti secondi durerebbero i terroristi di Boko Aram sotto la pressione
armata di 186MLN di persone?!
La storia umana è lunghissima, lo stato della Democrazia è una piccola
frazione della storia umana e spesso le Democrazie si sono trovate (e si
troveranno sopratutto in futuro) a difendere se stesse in Guerra. La pace
è dono prezioso e spesso occorre la Guerra per ristabilirla, lo sanno
bene tutti i morti della WWII ed indietro nel tempo tutti i morti
fratricidi in Europa nelle innumerevoli guerre esplose dopo il 476DC sino
al 1945DC.
Io mi domando: se questa donna nigeriana odiava così tanto la sua vita e
pure la vita di suo figlio, tanto da rifiutare di partorire all'ospedale
Italiano, ma questa nigeriana ha deciso di mettersi in marcia, quanto
rispetto per la vita umana degli italiani hanno davvero tutti questi
MILIONI d'africani che papa francesco vuole imbarcare in Italia?!
Citofonare Utu e Tootsi?1
Oppure dobbiamo citofonare a Pamela?!
encomio e lode
ufo_flying_saucer
2018-04-01 08:18:38 UTC
Permalink
Raw Message
All'ideologia del CDX+M5S serve astio ed odio contro l'Europa, contro la Germania (più che altro invidia per il suo bello e grande sistema industriale che l'Italia non ha) e contro la Francia per pompare l'idea dl ritorno alla Lira.

Idem al PD che ha astio in corpo perchè non è riuscito a scaricare il debito pubblico italiano sul groppone tedesco ed europeo, inoltre seguono nel XXI secolo, i deliri di Lenin ossia un pazzo rabbioso che parlando del futuro descriveva un mondo del IXX.

I tedeschi non pagheranno mai il debito pubblico italiano fatto dagli italiani.

Nessun Europeo ripagherà mai il debito pubblico italiano fatto dagli italiani.

Usiamo quindi in Italia la leva dell'immigrazione contro l'Europa per farci cacciare o come minaccia all'Europa per farci ripagare il debito pubblico italiano?!

I mass media non fanno informazione, ma fanno propaganda, come per altro hanno sempre fatto in vita loro.

Gli italiani hanno il pieno diritto di suicidarsi, con la benedizione di papa francesco il quale è operoso costruttore di morte, vuole per ideologia che gli italiani s'immolino sull'altare del XXI secolo per lenire le piaghe, che gli stessi africani si sono auto-inflitti con la sovrapopolazione.

E' da luglio dell'altro anno che gli italiani erano bolliti, solo che non se ne erano ancora accorti!.
Post by vocifero
Post by the F.O.
<https://www.avvenire.it/attualita/pagine/nigeriana-morta-di-parto>
Quelli di Avvenire fanno vomitare: se gli interessava il futuro
dell'Africa, perchè in passato non si sono mai spesi per una campagna di
stampa o domande all'ONU per una politica di controllo delle nascite in
Africa?! Un politica di controllo delle nascite iniziata venti anni fà,
avrebbe sminato la detonazione della bomba demografica africana.
Per il resto, di solito una madre in attesa di partorire RESTA A CASA SUA
in NIGERIA, in attesa del lieto evento, e durante il periodo di
gravidanza non si espone a rischi.
La donna era malata di tumore, è rimasta in Italia all'ospedale per un
mese.
Per carità un caso umano lo si può anche tentare di salvare, ma in
Nigeria sono 186MILIONI, con un incidenza del cancro anche solo del 1%
sono 1.860.000 malati di cancro: gli vogliamo curare tutti noi in Italia?!
Poi chi paga in Italia i 2300 MILIARDI DI DEBITO PUBBLICO?!
Una cosa che mi salta subito agli occhi, è che senza pensare alla vita
del figlio (la donna poteva partorire in ospedale in Italia) invece si è
messa in cammino ed è morta, rischiando pure di ammazzare il figlio.
Era nigeriana.
In Nigeria non c'è la guerra.
La Nigeria è un paese ricco di materie prime e molto dinamico
economicamente.
E' stata respinta dai francesi.
I nigeriani e gli italiani, tantomeno i cattocomunisti e neppure papa
bergoglio, nessuno ha il diritto di dire ai francesi che cosa possono o
non possono fare a casa loro. Era durante la WWII che i nazisti dicevano
alla repubblica francese collaborazionista cosa potevano o non potevano
fare i francesi a casa loro!.
Obiettivamente la storia che in Nigeria c'è boko aram ha rotto i coglioni!
I nigeriani sono circa 186MLN mentre i terroristi di BOKO ARAM saranno
poche migliaia. Potenzialmente 186MLN di persone avrebbero tutti i numeri
per AMMAZZARE DI SCHIAFFI le poche migliaia di terroristi di boko aram,
figuriamoci poi se 186MLN di persone impugnassero un AK47/PKM/RPG e
dessero la caccia alle poche migliaia di terroristi di Boko Aram presenti
in Nigeria.
Quanti secondi durerebbero i terroristi di Boko Aram sotto la pressione
armata di 186MLN di persone?!
La storia umana è lunghissima, lo stato della Democrazia è una piccola
frazione della storia umana e spesso le Democrazie si sono trovate (e si
troveranno sopratutto in futuro) a difendere se stesse in Guerra. La pace
è dono prezioso e spesso occorre la Guerra per ristabilirla, lo sanno
bene tutti i morti della WWII ed indietro nel tempo tutti i morti
fratricidi in Europa nelle innumerevoli guerre esplose dopo il 476DC sino
al 1945DC.
Io mi domando: se questa donna nigeriana odiava così tanto la sua vita e
pure la vita di suo figlio, tanto da rifiutare di partorire all'ospedale
Italiano, ma questa nigeriana ha deciso di mettersi in marcia, quanto
rispetto per la vita umana degli italiani hanno davvero tutti questi
MILIONI d'africani che papa francesco vuole imbarcare in Italia?!
Citofonare Utu e Tootsi?1
Oppure dobbiamo citofonare a Pamela?!
encomio e lode
--
File della firma non trovato
the F.O.
2018-04-01 09:36:06 UTC
Permalink
Raw Message
Siamo ancora in campagna elettorale.

Questo vuol dire che presto si tornerà a votare.

Ossia che sorgerà un governo balneare per fare una nuova legge elettorale
(che lascia fuori il PD, così CDX ed M5S potranno spartirsi gli scranni
del PD e sotterrare Renzi), presentare il DEF e forse per non fare
nemmeno la manovra correttiva chiesta dalla UE.
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
fm
2018-04-01 12:09:20 UTC
Permalink
Raw Message
Post by the F.O.
Siamo ancora in campagna elettorale.
Questo vuol dire che presto si tornerà a votare.
Ossia che sorgerà un governo balneare per fare una nuova legge elettorale
(che lascia fuori il PD, così CDX ed M5S potranno spartirsi gli scranni
del PD e sotterrare Renzi), presentare il DEF e forse per non fare
nemmeno la manovra correttiva chiesta dalla UE.
fanno prima i parlamentari ex-PD a passare di qua o di là...
a chi paga meglio....:-(


ciao
fm
the F.O.
2018-04-01 13:49:18 UTC
Permalink
Raw Message
Invece di chiudere la ONG di bardonecchia per palese favoreggiamento
all'immigrazione clandestina, ponendo un argine agli invasati
cattocomunisti, la Magistratura italiana inquisisce la polizia doganale
francese

<https://tinyurl.com/ycwryngk>
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
Loading...