Discussione:
comunicazione raccomandata a/r
(troppo vecchio per rispondere)
Eaglestorm
2018-03-24 14:53:48 UTC
Permalink
Raw Message
Un operatore può rifiutare la comunicazione di recesso perché questa non è
pervenuta per raccomandata a/r? In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia.
Ragnarok
2018-03-24 15:14:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
Un operatore può rifiutare la comunicazione di recesso perché questa non è
pervenuta per raccomandata a/r? In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia.
Sei a cavallo...


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Catrame
2018-03-24 16:04:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
Un operatore può rifiutare la comunicazione di recesso perché questa non è
pervenuta per raccomandata a/r? In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia.
é carta straccia
--
Mi fa fatica mettere la firma
Bernardo Rossi
2018-03-24 16:11:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
Un operatore può rifiutare la comunicazione di recesso perché questa non è
pervenuta per raccomandata a/r?
Cioe' cosa esattamente e' successo?
Tu l'hai mandata per raccomandata a/r e per strada e' diventata posta
ordinaria?
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Eaglestorm
2018-03-24 16:41:20 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
Cioe' cosa esattamente e' successo?
Tu l'hai mandata per raccomandata a/r e per strada e' diventata posta
ordinaria?
l'ho mandata per posta ordinaria.

Poi l'ho fatta seguire da una raccomandata contenente gli stralci della
chat, ma ormai l'anno era girato e Sky pretende che gli paghi l'intero
anno. Si tratta di doppia fatturazione su linea Telecom (pacchetto
aggiuntivo di Sky). Premetto che la linea non esiste nemmeno più perché ho
fatto recesso da Telecom. Non dovrebbe comunque valere il decreto Bersani?
Un rinnovo automatico può vincolare un cliente per un anno?
Bernardo Rossi
2018-03-24 17:50:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
l'ho mandata per posta ordinaria.
A te piace darti martellate sulle palle?
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Unili'
2018-03-24 18:05:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
Post by Eaglestorm
l'ho mandata per posta ordinaria.
A te piace darti martellate sulle palle?
Se dicono di averla ricevuta però non sarei sicuro al 100% che siano
nel giusto.

Avessero detto "non abbiamo ricevuto niente" sarebbero stati in una
botte di ferro ma dicendo "l'abbiamo ricevuta ma non fa fede perché non
è raccomandata...." mah... secondo me un Giudice potrebbe dare ragione
al cliente.
Bernardo Rossi
2018-03-24 18:21:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
è raccomandata...." mah... secondo me un Giudice potrebbe dare ragione
al cliente.
Puo' anche darsi, ma prima bisogna andarci, dal giudice.
E forse lui vorra' leggere il contratto che si intende disdire, per
vedere a che condizioni puo' essere disdetto.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Eaglestorm
2018-03-24 18:26:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
Post by Unili'
è raccomandata...." mah... secondo me un Giudice potrebbe dare ragione
al cliente.
Puo' anche darsi, ma prima bisogna andarci, dal giudice.
E forse lui vorra' leggere il contratto che si intende disdire, per
vedere a che condizioni puo' essere disdetto.
ok hai vinto... ma un contratto può rinnovarsi per un anno con il decreto
Bersani?
Bernardo Rossi
2018-03-24 18:28:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
ok hai vinto... ma un contratto può rinnovarsi per un anno con il decreto
Bersani?
Qui passo, non ho la minima idea di cosa dica il decreto Bersani.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Unili'
2018-03-24 19:17:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
Post by Unili'
è raccomandata...." mah... secondo me un Giudice potrebbe dare ragione
al cliente.
Puo' anche darsi, ma prima bisogna andarci, dal giudice.
E forse lui vorra' leggere il contratto che si intende disdire, per
vedere a che condizioni puo' essere disdetto.
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata, magari solo con una
busta di un determinato colore, solo se spedita nei giorni dispari....)
oppure è sufficiente che alla parte arrivi la manifestazione di volontà
di disdetta da parte del cliente o sarebbe una clausola vessatoria?
(in altre parole la raccomandata è necessaria o è semplicemente per
assicurarsi la prova di consegna?)

Viceversa, cosa succederebbe se un trasgressore facesse ricorso avverso
una sanzione del CDS in quanto "pervenuta tramite posta normale non
raccomandata"?

Il Gdp accoglierebbe il ricorso o risponderebbe "se lei fa ricorso
significa che la notifica è andata a buon fine"?
Ragnarok
2018-03-24 20:20:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata, magari solo con una
busta di un determinato colore, solo se spedita nei giorni dispari....)
La clausola dovrebbe essere specificamente approvata, ma non ne sono poi
tanto certo.
Post by Unili'
oppure è sufficiente che alla parte arrivi la manifestazione di volontà
di disdetta da parte del cliente o sarebbe una clausola vessatoria?
(in altre parole la raccomandata è necessaria o è semplicemente per
assicurarsi la prova di consegna?)
Se riesci a dimostrare la ricezione dell lettera e la tempestività della
disdetta dovrebbe essere sufficiente.
Post by Unili'
Viceversa, cosa succederebbe se un trasgressore facesse ricorso avverso
una sanzione del CDS in quanto "pervenuta tramite posta normale non
raccomandata"?
Il paragone non c'entra nulla perché la notifica è un atto formale che,
in tal caso, sarebbe inesistente.

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Unili'
2018-03-24 20:27:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ragnarok
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata, magari solo con una
busta di un determinato colore, solo se spedita nei giorni dispari....)
La clausola dovrebbe essere specificamente approvata, ma non ne sono poi
tanto certo.
Post by Unili'
oppure è sufficiente che alla parte arrivi la manifestazione di volontà di
disdetta da parte del cliente o sarebbe una clausola vessatoria?
(in altre parole la raccomandata è necessaria o è semplicemente per
assicurarsi la prova di consegna?)
Se riesci a dimostrare la ricezione dell lettera e la tempestività della
disdetta dovrebbe essere sufficiente.
"In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia. "

se riesce dimostrare il contenuto della chat in qualche modo (es
filmava col telefonino durante la chat) e il gestore non dimostra che
si tratta di una falsificazione (video falso o finta chat con un
programmino che simula la chat, ecc) dovrebbe essere fatta, no?

Io ad esempio registro in automatico TUTTE le telefonate e mi è stato
utile quando un call center mi ha proposto fischi per fiaschi. Poi non
è stato necessario perché quando hanno sentito la parola "corecom"
hanno abbassato la cresta.
Ragnarok
2018-03-24 23:07:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
"In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia. "
se riesce dimostrare il contenuto della chat in qualche modo (es filmava
col telefonino durante la chat) e il gestore non dimostra che si tratta
di una falsificazione (video falso o finta chat con un programmino che
simula la chat, ecc) dovrebbe essere fatta, no?
Spesso c'è la funzione per farsi inviare la chat.
Il problema è la prova della tempestività.
Se gli hanno detto pure che l'hanno ricevuta per tempo...

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Unili'
2018-03-25 07:44:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ragnarok
Post by Unili'
"In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia. "
se riesce dimostrare il contenuto della chat in qualche modo (es filmava
col telefonino durante la chat) e il gestore non dimostra che si tratta di
una falsificazione (video falso o finta chat con un programmino che simula
la chat, ecc) dovrebbe essere fatta, no?
Spesso c'è la funzione per farsi inviare la chat.
Il problema è la prova della tempestività.
Se gli hanno detto pure che l'hanno ricevuta per tempo...
Ma se un contratto non richiede la forma scritta (infatti per abbonarsi
basta una telefonata), la ditta puo' inserire la clausola che la
disdetta va fatta in forma scritta e con raccomandata con ricevuta di
ritorno?

Non basta il recepimento della volontà negoziale di disdire?

E se la ditta inserisse nel contratto (la cui legge non richiede la
forma scritta) che la disdetta va fatta con atto pubblico notarile?
Sarebbe lecito?
WNC2
2018-03-26 08:22:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Ma se un contratto non richiede la forma scritta (infatti per abbonarsi
basta una telefonata), la ditta puo' inserire la clausola che la
disdetta va fatta in forma scritta e con raccomandata con ricevuta di
ritorno?
Non basta il recepimento della volontà negoziale di disdire?
Puoi dimostrare senza ombra di dubbio che alla chat stavi scrivendo tu?
Sei entrato in una chat tramite login e password? domande di sicurezza?
IP registrato? qualcosa di simile?
Post by Unili'
E se la ditta inserisse nel contratto (la cui legge non richiede la
forma scritta) che la disdetta va fatta con atto pubblico notarile?
Sarebbe lecito?
Si entra nel campo delle clausole vessatorie, che devono essere
debitamente accettate con firma specifica.

Detto questo non è detto che possa essere una condizione valida
Eaglestorm
2018-03-25 09:46:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
se riesce dimostrare il contenuto della chat in qualche modo (es
filmava col telefonino durante la chat) e il gestore non dimostra che
si tratta di una falsificazione (video falso o finta chat con un
programmino che simula la chat, ecc) dovrebbe essere fatta, no?
ho solo degli screenshot, ma li ho allegati alla raccomandata ar successiva
e loro non ne hanno contestato il contenuto. Hanno semplicemente tirato
dritto senza rispondermi formalmente. Siamo uno a uno e palla al centro
allora :)
Unili'
2018-03-25 10:37:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
Post by Unili'
se riesce dimostrare il contenuto della chat in qualche modo (es
filmava col telefonino durante la chat) e il gestore non dimostra che
si tratta di una falsificazione (video falso o finta chat con un
programmino che simula la chat, ecc) dovrebbe essere fatta, no?
ho solo degli screenshot, ma li ho allegati alla raccomandata ar successiva
e loro non ne hanno contestato il contenuto. Hanno semplicemente tirato
dritto senza rispondermi formalmente. Siamo uno a uno e palla al centro
allora :)
Leggi questo puo' esserti utile
http://www.assemblea.emr.it/corecom/delibere-e-provvedimenti/delibere-e-provvedimenti-1/2016-delibere/delibera-11_2016_definizione-controversia-sky/view

L'antiavvocato ti consiglia di andare anche tu al corecom
Hans
2018-03-26 04:30:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Post by Eaglestorm
Post by Unili'
se riesce dimostrare il contenuto della chat in qualche modo (es
filmava col telefonino durante la chat) e il gestore non dimostra
che si tratta di una falsificazione (video falso o finta chat con un
programmino che simula la chat, ecc) dovrebbe essere fatta, no?
ho solo degli screenshot, ma li ho allegati alla raccomandata ar
successiva e loro non ne hanno contestato il contenuto. Hanno
semplicemente tirato dritto senza rispondermi formalmente. Siamo uno
a uno e palla al centro allora :)
Leggi questo puo' esserti utile
http://www.assemblea.emr.it/corecom/delibere-e-provvedimenti/delibere-e
-provvedimenti-1/2016-delibere/delibera-11_2016_definizione-controversi
a-sky/view
L'antiavvocato ti consiglia di andare anche tu al corecom
Nel caso ci stava lo storno, ma chi ha imbastito l'istanza per l'utente
deve essere stato quanto meno imbranato visto che non ha neppure
quantificato gli eventuali danni cui corecom ha scaricato il barile alla
magistratura coi suoi tempi biblici e costi.

Dato di fatto infine che sia corecom o che sia la magistratura infine si
tramuta oltre al danno anche in beffa.

La chat, le email elettroniche ordinarie o altro alla fine valgono nulla,
quindi, con carte alla mano e rispettivo contratto, rimane solo la a.r. e/o
la PEC to PEC anche se quest'ultime non sono indice di garanzia di non aver
ugualmente problemi se non altri costi.
Unili'
2018-03-26 04:47:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Hans
La chat, le email elettroniche ordinarie o altro alla fine valgono nulla,
quindi, con carte alla mano e rispettivo contratto, rimane solo la a.r. e/o
la PEC to PEC anche se quest'ultime non sono indice di garanzia di non aver
ugualmente problemi se non altri costi.
ma la pec come la dimostro? Porto la ricevuta di consegna della PEC? E
loro come controllano che i codici corrispondano?
Hans
2018-03-27 03:30:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Post by Hans
La chat, le email elettroniche ordinarie o altro alla fine valgono
nulla, quindi, con carte alla mano e rispettivo contratto, rimane
solo la a.r. e/o la PEC to PEC anche se quest'ultime non sono indice
di garanzia di non aver ugualmente problemi se non altri costi.
ma la pec come la dimostro? Porto la ricevuta di consegna della PEC? E
loro come controllano che i codici corrispondano?
http://archivio.digitpa.gov.it/amministrazione-digitale/CAD-testo-vigente

art. 43, 44, 71

Per semplificare leggi anche qui: https://tecnologia.libero.it/come-
conservare-la-pec-a-fini-legali-e-perche-farlo-18465

E' importante la conservazione, per lo meno della ricevuta completa cioe'
comprensiva del messaggio oltre al file datacert.xml.

Aggiungo che se ci sono allegati detti devono essere firmati digitalmente
oltre ed anche essere inglobati in un file .p7m con rispettiva marca
temporale.

Quindi, infine, ancor piu', se realmente cosi' importante, ma siamo già nel
paranoico, poi tutto quanto sopra sia archiviato e quindi tutto inglobato
in ennesimo file .p7m con ennesima rispettiva marca temporale e cio' subito
dopo l'invio della pec e ricezione delle rispettive ricevute.

Direi che per un privato quanto sopra e' ben piu' che abbastanza, sempre
ricordandosi di fare qualche backup.

Per l'archiviazione o conservazione nei termini di Legge dovrebbe bastare
quanto sopra ma siccome, talvolta, accade la richiesta che un Terzo possa
certificare detta email e allegati oltre l'autore del messaggio ecco che
interviene un ennesimo servizio.

Servizio, pagato a parte, gestito dallo stesso gestore pec quindi con
rispettiva certificazioni di cui sopra, dedicato per la conservazione ai
termini di Legge quindi per almeno 10 anni, art. 2214 e 2200 c.c., quindi
senza preoccuparsi troppo per quanto attiene la conservazione, la
certificazione del Terzo ecc.

Ad esempio: https://www.legalmail.it/prodotti/conservazione-pec.php

Ci sono anche soluzioni ancor piu' sofisticati ma per lo piu' per pmi ecc
sia per le email oltre per altra documentazione
https://conservazione.infocert.it/

Infine, solo un parere, per un privato che forse invia si e no solo qualche
email all'anno, tra il costo della pec e del servizio, forse e' ancor meno
costoso e piu' semplice utilizzare la vecchia a.r.., dipende.
Pinco Panco
2018-03-27 09:05:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Hans
Infine, solo un parere, per un privato che forse invia si e no solo
qualche email all'anno, tra il costo della pec e del servizio, forse
e' ancor meno costoso e piu' semplice utilizzare la vecchia a.r..,
infatti ... negli ultimi anni avro' avuto bisogno di inviare
raccomandate solo due volte, e ho trovato comodo il servizio di
raccomandata online delle Poste ... si puo' inviare un pdf pre-composto
e pagare con carta di credito, senza andare all'ufficio postale, e
ricevere la cartolina con l'avviso di ricevimento a casa.
Unili'
2018-03-27 12:36:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Hans
Infine, solo un parere, per un privato che forse invia si e no solo qualche
email all'anno, tra il costo della pec e del servizio, forse e' ancor meno
costoso e piu' semplice utilizzare la vecchia a.r..,
infatti ... negli ultimi anni avro' avuto bisogno di inviare raccomandate
solo due volte, e ho trovato comodo il servizio di raccomandata online delle
Poste ... si puo' inviare un pdf pre-composto e pagare con carta di credito,
senza andare all'ufficio postale, e ricevere la cartolina con l'avviso di
ricevimento a casa.
che valore legale ha?
Hans
2018-03-28 02:35:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Post by Pinco Panco
Post by Hans
Infine, solo un parere, per un privato che forse invia si e no solo
qualche email all'anno, tra il costo della pec e del servizio, forse
e' ancor meno costoso e piu' semplice utilizzare la vecchia a.r..,
infatti ... negli ultimi anni avro' avuto bisogno di inviare
raccomandate solo due volte, e ho trovato comodo il servizio di
raccomandata online delle Poste ... si puo' inviare un pdf
pre-composto e pagare con carta di credito, senza andare all'ufficio
postale, e ricevere la cartolina con l'avviso di ricevimento a casa.
che valore legale ha?
https://news.avvocatoandreani.it/articoli/stampa-estratta-dal-sito-
internet-delle-poste-puo-provare-avvenuta-notifica-dell-atto-104300.html
Hans
2018-03-28 02:35:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pinco Panco
Post by Hans
Infine, solo un parere, per un privato che forse invia si e no solo
qualche email all'anno, tra il costo della pec e del servizio, forse
e' ancor meno costoso e piu' semplice utilizzare la vecchia a.r..,
infatti ... negli ultimi anni avro' avuto bisogno di inviare
raccomandate solo due volte, e ho trovato comodo il servizio di
raccomandata online delle Poste ... si puo' inviare un pdf pre-composto
e pagare con carta di credito, senza andare all'ufficio postale, e
ricevere la cartolina con l'avviso di ricevimento a casa.
Si, ricevendo a casa la ricevuta di ritorno direttamente dal gestore nel
caso la Poste It. spa ha valore legale, invece estrarla da internet ha
nessun valore

https://news.avvocatoandreani.it/articoli/stampa-estratta-dal-sito-
internet-delle-poste-puo-provare-avvenuta-notifica-dell-atto-104300.html

Un pensiero, che serve tutta questa tecnologia in un paese come l'italia
ove ogni giorno, secondo come si svegliano al mattino, il burocrate di
turno, che vive ancora nel medio evo consideranto i sudditi ancor meno
della loro serva, emette a giorni alterni differenti sentenze e il piu'
delle volte in contraddizione, se non incoerenti, tra di loro.

La risposta? La solita, secondo diritto e il caso in specie ... sbang!

Secondo diritto sicuramente anche un semplice sistema AI, se non un sistema
esperto, sicuramente sarebbe ben piu' obbiettivo, ma tant'e' tengono
famiglia anche loro e tutta la pletora che ci gira intorno.
Bernardo Rossi
2018-03-25 07:05:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata
Questa e' una cosa normalissima per questo genere di comunicazioni.
Post by Unili'
, magari solo con una
busta di un determinato colore, solo se spedita nei giorni dispari....)
Queste invece sono cazzate inventate da te.
Pero' se non contravvengono a una qualche legge, si potrebbero
inserire benissimo.
Post by Unili'
Viceversa, cosa succederebbe se un trasgressore facesse ricorso avverso
una sanzione del CDS in quanto "pervenuta tramite posta normale non
raccomandata"?
Non so cosa c'entri con l'argomento.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Unili'
2018-03-25 07:44:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata
Questa e' una cosa normalissima per questo genere di comunicazioni.
Ma se un contratto non richiede la forma scritta (infatti per abbonarsi
basta una telefonata), la ditta puo' inserire la clausola che la
disdetta va fatta in forma scritta e con raccomandata con ricevuta di
ritorno?

Non basta il recepimento della volontà negoziale di disdire?

E se la ditta inserisse nel contratto (la cui legge non richiede la
forma scritta) che la disdetta va fatta con atto pubblico notarile?
Sarebbe lecito?
Hans
2018-03-26 05:00:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Post by Bernardo Rossi
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata
Questa e' una cosa normalissima per questo genere di comunicazioni.
Ma se un contratto non richiede la forma scritta (infatti per abbonarsi
basta una telefonata), la ditta puo' inserire la clausola che la
disdetta va fatta in forma scritta e con raccomandata con ricevuta di
ritorno?
Non basta il recepimento della volontà negoziale di disdire?
E se la ditta inserisse nel contratto (la cui legge non richiede la
forma scritta) che la disdetta va fatta con atto pubblico notarile?
Sarebbe lecito?
Perche' no? E' un rapporto tra privati, se non ti sta bene non accetti il
contratto e amici come prima.

Tutt'al piu' solo il 'consumatore' e' per alcuni versi protetto ma questo
non preclude che accettare un contratto significhi poi fare tutt'altro.

Se le parti accettano che la disdetta avvenga in tal maniera ebbene che le
parti poi lo rispettino, altrimenti a che serve il contratto.
Unili'
2018-03-26 05:26:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Hans
Post by Unili'
Post by Bernardo Rossi
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata
Questa e' una cosa normalissima per questo genere di comunicazioni.
Ma se un contratto non richiede la forma scritta (infatti per abbonarsi
basta una telefonata), la ditta puo' inserire la clausola che la
disdetta va fatta in forma scritta e con raccomandata con ricevuta di
ritorno?
Non basta il recepimento della volontà negoziale di disdire?
E se la ditta inserisse nel contratto (la cui legge non richiede la
forma scritta) che la disdetta va fatta con atto pubblico notarile?
Sarebbe lecito?
Perche' no? E' un rapporto tra privati, se non ti sta bene non accetti il
contratto e amici come prima.
Tutt'al piu' solo il 'consumatore' e' per alcuni versi protetto ma questo
non preclude che accettare un contratto significhi poi fare tutt'altro.
Se le parti accettano che la disdetta avvenga in tal maniera ebbene che le
parti poi lo rispettino, altrimenti a che serve il contratto.
In USA sarebbe sicuramente come dici te. In Italia il contratto non
puo' contenere clausole vessatorie o comunque andare contro la legge.

Immagina un contratto con la clausola di rinuncia al diritto di
recesso....
Hans
2018-03-27 04:01:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Post by Hans
Post by Unili'
Post by Bernardo Rossi
Post by Unili'
Allora da ignorante chiedo: il contratto puo' prevedere una forma
particolare di disdetta (es. solo per raccomandata
Questa e' una cosa normalissima per questo genere di comunicazioni.
Ma se un contratto non richiede la forma scritta (infatti per
abbonarsi basta una telefonata), la ditta puo' inserire la clausola
che la disdetta va fatta in forma scritta e con raccomandata con
ricevuta di ritorno?
Non basta il recepimento della volontà negoziale di disdire?
E se la ditta inserisse nel contratto (la cui legge non richiede la
forma scritta) che la disdetta va fatta con atto pubblico notarile?
Sarebbe lecito?
Perche' no? E' un rapporto tra privati, se non ti sta bene non
accetti il contratto e amici come prima.
Tutt'al piu' solo il 'consumatore' e' per alcuni versi protetto ma
questo non preclude che accettare un contratto significhi poi fare
tutt'altro.
Se le parti accettano che la disdetta avvenga in tal maniera ebbene
che le parti poi lo rispettino, altrimenti a che serve il contratto.
In USA sarebbe sicuramente come dici te.
Cio' e' solo un mito, uno stereotipo, per taluni anche un pregiudizio.
Invece ti posso assicurare che on the State, oltre ogni stato avendo una
sua legislazione, ci sono regole ancor piu' stringenti specialmente se
trattasi di un consumatore.

Diciamo che in US, in generale nel sistema anglosassone, il rito e' piu'
che altro in via 'irrituale' (secondo equita', secondo l'opinione del
giudice, sostanziale), mentre in italia al contrario si svolgono in via
'rituale' (secondo diritto).

Comunque nulla vieta tra le parti la via irrituale anche in italia se
convenuto e sottoscritto tra le parti, in via arbitrale (escluso per alcune
norme, es. cause di lavoro).
Post by Unili'
In Italia il contratto non
puo' contenere clausole vessatorie o comunque andare contro la legge.
Invero se accettate e sottoscritte ex art 1341, 1342, chiaramente in
rispetto della Legge.
Post by Unili'
Immagina un contratto con la clausola di rinuncia al diritto di
recesso....
Non mi soffermo su ogni disquisizione al diritto di recesso in che contesto
e' possibile e in quali e' suscettibile essere soggetto ad eventuali penale
ecc. ecc. (e' troppo ampio l'argomento) ma ti accenno che in taluni casi
non vi e' possibilita' di recesso mentre in altri sussiste, dipende dal
contesto oltre, in EU, se consumatore o se tutt'altro.
Ragnarok
2018-03-24 20:17:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
Puo' anche darsi, ma prima bisogna andarci, dal giudice.
E forse lui vorra' leggere il contratto che si intende disdire, per
vedere a che condizioni puo' essere disdetto.
E tu pensi che loro vadano dal giudice???


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Unili'
2018-03-24 20:20:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ragnarok
Post by Bernardo Rossi
Puo' anche darsi, ma prima bisogna andarci, dal giudice.
E forse lui vorra' leggere il contratto che si intende disdire, per
vedere a che condizioni puo' essere disdetto.
E tu pensi che loro vadano dal giudice???
"Loro" dal giudice non ci vanno mica, loro continuano a fatturare e poi
passano la pratica ad una società di recupero crediti se l'op no paga.

Sarà l'op a doverci andare, dal giudice, per fare opposizione
all'eventuale decreto ingiuntivo.
Ragnarok
2018-03-24 23:10:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
"Loro" dal giudice non ci vanno mica, loro continuano a fatturare e poi
passano la pratica ad una società di recupero crediti se l'op no paga.
E il recupero crediti cosa fa?
L'ultimo recupero crediti che ha fatto un decreto ingiuntivo s'è preso
l'opposizione e, per evitare una riconvenzionale, ha pagato le spese legali.
Post by Unili'
Sarà l'op a doverci andare, dal giudice, per fare opposizione
all'eventuale decreto ingiuntivo.
Tu pensi facciano un decreto ingiuntivo per pochi euro quando c'è la
prova scritta di una disdetta?
Al massimo gli offre stragiudizialmente un mese per toglierseli dalla
balle (quei crediti li comprano al 5%).

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Unili'
2018-03-25 07:46:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ragnarok
Post by Unili'
"Loro" dal giudice non ci vanno mica, loro continuano a fatturare e poi
passano la pratica ad una società di recupero crediti se l'op no paga.
E il recupero crediti cosa fa?
L'ultimo recupero crediti che ha fatto un decreto ingiuntivo s'è preso
l'opposizione e, per evitare una riconvenzionale, ha pagato le spese legali.
Post by Unili'
Sarà l'op a doverci andare, dal giudice, per fare opposizione all'eventuale
decreto ingiuntivo.
Tu pensi facciano un decreto ingiuntivo per pochi euro quando c'è la prova
scritta di una disdetta?
La prova scritta, se lui non ha la ricevuta di ritorno, non c'è.

La lettera in posta prioritaria la faranno sparire e nella chat "si
sono detti tutt'altro"

A meno che non abbia ancora l'email con l'invio della chat... sul
server di posta ovviamente, non in thunderbird a casa dove la puoi
modificare col notepad.
WNC2
2018-03-26 08:26:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Unili'
Post by Ragnarok
Post by Unili'
"Loro" dal giudice non ci vanno mica, loro continuano a fatturare e
poi passano la pratica ad una società di recupero crediti se l'op no
paga.
E il recupero crediti cosa fa?
L'ultimo recupero crediti che ha fatto un decreto ingiuntivo s'è preso
l'opposizione e, per evitare una riconvenzionale, ha pagato le spese legali.
Post by Unili'
Sarà l'op a doverci andare, dal giudice, per fare opposizione
all'eventuale decreto ingiuntivo.
Tu pensi facciano un decreto ingiuntivo per pochi euro quando c'è la
prova scritta di una disdetta?
La prova scritta, se lui non ha la ricevuta di ritorno, non c'è.
La lettera in posta prioritaria la faranno sparire e nella chat "si sono
detti tutt'altro"
A meno che non abbia ancora l'email con l'invio della chat... sul server
di posta ovviamente, non in thunderbird a casa dove la puoi modificare
col notepad.
ma poi quanto vale la parola di un addetto al call center? nel senso è
possibilissimo sbagliarsi.

può ritrattare una testimonianza giurata chiunque in un processo, e un
call center magari in Albania non può affermare di essersi semplicemente
sbagliato a fare quell'affermazione?
Unili'
2018-03-26 16:33:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by WNC2
ma poi quanto vale la parola di un addetto al call center? nel senso è
possibilissimo sbagliarsi.
può ritrattare una testimonianza giurata chiunque in un processo, e un call
center magari in Albania non può affermare di essersi semplicemente sbagliato
a fare quell'affermazione?
quelli sono problemi tra l'azienda e l'albanese del call center
Unili'
2018-03-25 07:53:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
Un operatore può rifiutare la comunicazione di recesso perché questa non è
pervenuta per raccomandata a/r? In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia.
Aggiungo: non sarebbe male una legge che imponga che per la disdetta di
un contratto non possano essere richiesti atti più gravosi di quelli
richiesti per la stipulazione dello stesso. Quindi se un contratto si
può stipulare rispondendo "sì" al telefono deve essere possibile
disdirlo telefonicamente senza che la ditta possa imporre la
raccomandata. Se poi uno vuole inviare una raccomandata o PEC per avere
la prova di consegna buon per lui ma mi pare assurdo che vengano
richieste modalità diverse di abbonamento e disdetta.

Tra l'altro sarebbe necessaria per legge anche una forma di tutela
contro le attivazioni all'insaputa del cliente quindi la stipulazione
di contratti per via telefonica l'abolirei proprio visto che non c'e'
certezza che quello che è dall'altra parte sia chi dice di essere (e
viceversa la ditta puo' truffare la gente attivando servizi a loro
insaputa). Al massimo dovrebbe essere lecito fare una prenotazione per
via telefonica, poi la ditta manda dei moduli che devono essere
rispediti firmati. Per alcuni servizi (esempio conti correnti online)
infatti funziona così ma guarda caso sono servizi (conti correnti) in
cui è la ditta (in questo caso la banca) a volersi parare il culo
contro aperture di conti correnti a nomi farlocchi.
pirex
2018-03-25 20:24:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Eaglestorm
Un operatore può rifiutare la comunicazione di recesso perché questa non è
pervenuta per raccomandata a/r? In chat hanno ammesso di averla ricevuta e
che per loro è carta straccia.
Aggiungo: non sarebbe male una legge che imponga che per la disdetta di un
contratto non possano essere richiesti atti più gravosi di quelli richiesti
per la stipulazione dello stesso. Quindi se un contratto si può stipulare
rispondendo "sì" al telefono deve essere possibile disdirlo telefonicamente
senza che la ditta possa imporre la raccomandata.
Parole sante!
Comunque mi contenterei di poter disdire tramite email.
Se poi uno vuole inviare
una raccomandata o PEC per avere la prova di consegna buon per lui ma mi pare
assurdo che vengano richieste modalità diverse di abbonamento e disdetta.
Tra l'altro sarebbe necessaria per legge anche una forma di tutela contro le
attivazioni all'insaputa del cliente quindi la stipulazione di contratti per
via telefonica l'abolirei proprio visto che non c'e' certezza che quello che
è dall'altra parte sia chi dice di essere (e viceversa la ditta puo' truffare
la gente attivando servizi a loro insaputa).
Concordo.
Al massimo dovrebbe essere
lecito fare una prenotazione per via telefonica, poi la ditta manda dei
moduli che devono essere rispediti firmati. Per alcuni servizi (esempio conti
correnti online) infatti funziona così ma guarda caso sono servizi (conti
correnti) in cui è la ditta (in questo caso la banca) a volersi parare il
culo contro aperture di conti correnti a nomi farlocchi.
--
pirex, una vita da operaio,
mai prono.

http://tinyurl.com/y7sw3apu
https://cadutisullavoro.blogspot.it/
Loading...