(troppo vecchio per rispondere)
contributi pensione e trasferimento all'estero
oppolo
2004-03-05 09:03:07 UTC
mettiamo il caso che uno ha lavorato in IT per 20 anni, ora decide di
andare a vivere e lavorare all'estero...i contributi versati in questi
20 anni....si possono congiungere con la pensione che daranno
nell'altro Stato oppure si perdono?
ciao
Enrico SMARGIASSI
2004-03-05 15:09:51 UTC
Post by oppolo
andare a vivere e lavorare all'estero...i contributi versati in questi
20 anni....si possono congiungere con la pensione che daranno
nell'altro Stato oppure si perdono?
Senz'altro dipende dal paese dove vai. Io ho lo stesso problema
all'inverso con un paese UE (Francia) e mi hanno detto che i contributi
rimangono separati e ciascun paese paghera' separatamente secondo le
proprie regole. I contributi pero' si sommano - nominalmente - per il
calcolo dell'eta' contributiva minima necessaria per il pensionamento:
per cui se lavorerai in Francia (penso anche in un qualunque altro paese
UE) per altri 20 anni avrai un'anzianita' di servizio di 20+20=40 anni e
percio' avrai comunque il diritto di andare in pensione, mentre con 20 e
20 separati non l'avresti. Controlla pero' con cura.
--
Enrico Smargiassi
http://www-dft.ts.infn.it/~esmargia
oppolo
2004-03-05 16:58:51 UTC
On Fri, 05 Mar 2004 16:26:04 +0100, Enrico SMARGIASSI
Post by Enrico SMARGIASSI
Senz'altro dipende dal paese dove vai.
potrebbe essere un paese dell'ue
Post by Enrico SMARGIASSI
Io ho lo stesso problema
all'inverso con un paese UE (Francia) e mi hanno detto che i contributi
rimangono separati e ciascun paese paghera' separatamente secondo le
proprie regole.
quindi se io avessi 20 anni di contributi in italia, poi mi darebbero
la pensione minima sociale non raggiungendo il limite minimo
stabilito, ma lo stesso succederebbe anche nell'altro
paese....pero'....per avere la pensione minima sociale occorre solo
essere cittadini italiani e risiedere in qualsiasi altro Stato oppure
occorre anche avere la residenza in IT? nel secondo caso le cose si
complicherebbero
Post by Enrico SMARGIASSI
I contributi pero' si sommano - nominalmente - per il
ok per gli anni lavorativi, ma dal punto di vista monetario...avrei o
no 2 pensioni minime?una presa in it e una presa nell'altro paese?
Post by Enrico SMARGIASSI
per cui se lavorerai in Francia (penso anche in un qualunque altro paese
UE) per altri 20 anni avrai un'anzianita' di servizio di 20+20=40 anni e
percio' avrai comunque il diritto di andare in pensione, mentre con 20 e
20 separati non l'avresti.
Controlla pero' con cura.
si', certo
ciao
Enrico SMARGIASSI
2004-03-07 08:10:45 UTC
Post by oppolo
quindi se io avessi 20 anni di contributi in italia, poi mi darebbero
la pensione minima sociale non raggiungendo il limite minimo
stabilita
No, non e' cosi' che l'ho capita io. Ti darebbero grossomodo la meta'
della pensione ottenibile con 40 anni di contributi. (il "grossomodo" e'
dovuto al gioco delle rivalutazioni dei contributi che non e' valutabile
a priori).
--
Enrico Smargiassi
http://www-dft.ts.infn.it/~esmargia
oppolo
2004-03-07 15:06:33 UTC
On Sun, 07 Mar 2004 09:27:07 +0100, Enrico SMARGIASSI
Post by Enrico SMARGIASSI
No, non e' cosi' che l'ho capita io. Ti darebbero grossomodo la meta'
della pensione ottenibile con 40 anni di contributi. (il "grossomodo" e'
dovuto al gioco delle rivalutazioni dei contributi che non e' valutabile
a priori).
ahh ok
ciao