(troppo vecchio per rispondere)
breve storia dell'euro...un pò di verità
poseidone
2006-12-24 16:26:16 UTC
L'entrata della lira nell'euro avvenuta grazie al governo di Prodi-Ciampi
nel 1998 ha salvato l'Italia dalla catastrofe monetaria che si sarebbe
abbattuta sulla lira dopo il crollo delle Twin Towers di NY e i crac Cirio e
Parmalat.
Senza quella provvidenziale manovra l'Italia sarebbe finita i gorghi
monetari molto simili a quelli che sconvolsero l'Argentina e non c'è alcuna
possibilità di tornare alla moneta debolissima che fu la lira, snza
immaginare uno scenario da guerra civile e carestia.

Facendo un passo indietro: la lira fu cacciata dallo SME (il serpente
monetario antecedente l'euro) dai mercati finanziari e dovemmo svalutarla di
circa il 30 % subendo poi la terribile Finanziaria Amato del 1992 che pesò
su tutti noi per oltre 90mila miliardi di lire.

Presa la decisione di rientrare alle nuove condizioni per tentare di
acchiappare l'euro insieme ai primi Stati virtuosi, il governo Prodi si
batté per entrare al livello più svalutato possibile per favorire le nostre
aziende esportatrici: alla fine fu concordato un rientro con un cambio sul
marco tedesco di 925, che portò poi al calcolo di cambio lira/euro di
1936,27.

La propaganda berlusconica è arriva all'assurdità di dire che il cambio
doveva essere fissato a 1500 lire: questo non era possibile poiché avrebbe
significato un rientro nello SME con un cambio sul marco tedesco di circa
625, e i mercati finanziari avrebbe immediatamente espulso di nuovo la lira
innestando una speculazione rovinosa. Presumo che Berlusconi sappia
benissimo questo e diffonda quello slogan approfittando dell'ignoranza
popolare.

L'euro ci fa risparmiare ogni anno, da sette anni, circa 50 miliardi di euro
all'anno solo per i minori interessi passivi sul nostro Debitone Pubblico,
infatti la genialata di Prodi e Ciampi ha portato il nostro Debito sotto la
garanzia di tutte le nazioni che hanno l'euro, Germania e Francia comprese!
Cinquanta miliardi di euro all'anno, per sette anni, fanno un risparmio
pro-capite di circa sessanta milioni di lire all'anno, ogni italiano,
neonati compresi, ha potuto pagare meno imposte e tasse per sessanta milioni
di lire, trentamila euro circa!
Credo che per questo Prodi e Ciampi meriterebbero monumenti sulle piazze.

E veniamo alle ultime righe dell'articoletto della Lattavo: dice che
Berlusconi con l'euro non c'entra.
Effettivamente Berlusconi ghignava quando Prodi e Ciampi promisero
l'ingresso della lira nell'euro coi primi o le loro dimissioni.
Bossi proponeva la monata delle due monete. ricordate?

Tuttavia Berlusconi era al governo quando nel 2002 l'euro sostituì
materialmente la lira nella circolazione monetaria.
Il governo avrebbe dovuto governare il cambiamento: com'è avvenuto nei Paesi
normali, il governo avrebbe dovuto obbligare all'esposizione del doppio
prezzo, lira ed euro, avrebbe dovuto fare accordi con la grande
distribuzione (il governo Berlusconi li fece solo nel 2004 quando i buoi
eran scappati dalla stalla.) e mandare la Finanza per controlli là dove si
fossero riscontrate evidenti speculazioni.

Invece, non solo il governo Berlusconi non fece nulla di tutto ciò, ma il
ministro Tremonti diede il via al cambio di 1 euro pari a mille lire con il
gioco del Lotto portando la giocata minima che era di MILE LIRE a 1 EURO! e
poi con l'adeguamento delle tariffe facilitò la speculazione e rubando
letteralmente ai salariati e ai pensionati (costretti ovviamente al cambio
ufficiale) una massa monetaria calcolata in 70 miliardi di euro. Un enorme
spostamento di ricchezza dai lavoratori dipendenti e quelli autonomi e alla
speculazione finanziaria.

Poiché se si cambiano le miglia in chilometri non cambiano le distanze,
anche il cambio di moneta, se fosse stato sorvegliato, sarebbe stato
indolore o quasi.

Questi sono i fatti. E sarebbe bene che tutti gli Italiani li sapessero.
Uplbet
2006-12-24 18:13:53 UTC
Post by poseidone
Questi sono i fatti. E sarebbe bene che tutti gli Italiani li sapessero.
vediamo se ho capito bene:
a) Prodi e Ciampi sono Belli, Buoni, Capaci e Pensano solo al bene del
Paese
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene proprio.

Ho capito bene?
Ciao e auguri
---
Uplbet
Fra - let it B
2006-12-24 18:26:51 UTC
Post by Uplbet
a) Prodi e Ciampi sono Belli, Buoni, Capaci e Pensano solo al bene del
Paese
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene proprio.
Ho capito bene?
Volendo generalizzare proprio al massimo sì, è così.

Fra
frank
2006-12-24 19:28:51 UTC
Post by poseidone
Questi sono i fatti.
L'euro è stata una grossa opportunità, che il governo all'epoca della
sua entrata in vigore ha gestito in modo a dir poco dilettantistico.

Billè pregò (ed ottenne) Berlusconi che scomparissero subito doppi
prezzi e doppia circolazione.

I risultati catastrofici (irreversibili) son noti a tutti.
frank
2006-12-24 19:29:56 UTC
Post by Uplbet
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene proprio.
No, il problema è che il poverino era impegnato nella Cirami, piuttosto
che pensare a doppia circolazione dei prezzi, commissioni di vigilanza
ecc. ecc.
Random Nick
2006-12-24 19:35:23 UTC
Post by Uplbet
Post by poseidone
Questi sono i fatti. E sarebbe bene che tutti gli Italiani li sapessero.
a) Prodi e Ciampi sono Belli, Buoni, Capaci e Pensano solo al bene del
Paese
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene proprio.
Ho capito bene?
hai capito bene
--
echo 15225453802040233345540387594P | dc
pensaperte
2006-12-24 22:59:04 UTC
Post by poseidone
L'entrata della lira nell'euro avvenuta grazie al governo di Prodi-Ciampi
nel 1998 ha salvato l'Italia dalla catastrofe monetaria che si sarebbe
abbattuta sulla lira dopo il crollo delle Twin Towers di NY e i crac Cirio e
Parmalat.
Senza quella provvidenziale manovra l'Italia sarebbe finita i gorghi
monetari molto simili a quelli che sconvolsero l'Argentina e non c'è alcuna
possibilità di tornare alla moneta debolissima che fu la lira, snza
immaginare uno scenario da guerra civile e carestia.
* Ma Prodi e Ciampi hanno voluto l'entrata nell'euro perchè
sapevano che ci sarebbero stati i crac Cirio e Parmalat e le
Twin Towers?
Conte Oliver
2006-12-24 23:10:43 UTC
Post by poseidone
Questi sono i fatti.
E soprattutto sono riportati in maniera imparziale e distaccata....
Ma va là.......


Ciao
Conte Oliver
(togli le scarpe per scrivermi in e-mail)
Gianni
2006-12-24 23:46:49 UTC
Post by Uplbet
Ho capito bene?
Bravo, visto che non era difficile?
Dagobert
2006-12-25 04:47:40 UTC
Uplbet intinse la penna d'oca nel calamaio e vergò quanto segue:
...
Post by Uplbet
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene
proprio. Ho capito bene?
Non solo al proprio bene, ma anche a quello
dei ceti sociali più abbienti. ;-)
Stardust®
2006-12-25 14:54:49 UTC
Post by Uplbet
Post by poseidone
Questi sono i fatti. E sarebbe bene che tutti gli Italiani li
sapessero.
a) Prodi e Ciampi sono Belli, Buoni, Capaci e Pensano solo al bene del
Paese
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene proprio.
Ho capito bene?
No, il "brutto" e' opinabile. dipende dai gusti.
--
Stardust®
"I pannoloni votano Unione perchè il Polo provoca
incontinenza (fa cagare)" [Murasaki Shikibu].
Oldman
2006-12-25 18:31:58 UTC
Post by poseidone
L'entrata della lira nell'euro avvenuta grazie al governo di
Prodi-Ciampi nel 1998 ha salvato l'Italia dalla catastrofe monetaria
che si sarebbe abbattuta sulla lira dopo il crollo delle Twin Towers
di NY e i crac Cirio e Parmalat.
Senza quella provvidenziale manovra l'Italia sarebbe finita i gorghi
monetari molto simili a quelli che sconvolsero l'Argentina e non c'è
alcuna possibilità di tornare alla moneta debolissima che fu la lira,
snza immaginare uno scenario da guerra civile e carestia.
Facendo un passo indietro: la lira fu cacciata dallo SME (il serpente
monetario antecedente l'euro) dai mercati finanziari e dovemmo
svalutarla di circa il 30 % subendo poi la terribile Finanziaria
Amato del 1992 che pesò su tutti noi per oltre 90mila miliardi di
lire.
Presa la decisione di rientrare alle nuove condizioni per tentare di
acchiappare l'euro insieme ai primi Stati virtuosi, il governo Prodi
si batté per entrare al livello più svalutato possibile per favorire
le nostre aziende esportatrici: alla fine fu concordato un rientro
con un cambio sul marco tedesco di 925, che portò poi al calcolo di
cambio lira/euro di 1936,27.
La propaganda berlusconica è arriva all'assurdità di dire che il
cambio doveva essere fissato a 1500 lire: questo non era possibile
poiché avrebbe significato un rientro nello SME con un cambio sul
marco tedesco di circa 625, e i mercati finanziari avrebbe
immediatamente espulso di nuovo la lira innestando una speculazione
rovinosa. Presumo che Berlusconi sappia benissimo questo e diffonda
quello slogan approfittando dell'ignoranza popolare.
L'euro ci fa risparmiare ogni anno, da sette anni, circa 50 miliardi
di euro all'anno solo per i minori interessi passivi sul nostro
Debitone Pubblico, infatti la genialata di Prodi e Ciampi ha portato
il nostro Debito sotto la garanzia di tutte le nazioni che hanno
l'euro, Germania e Francia comprese! Cinquanta miliardi di euro
all'anno, per sette anni, fanno un risparmio pro-capite di circa
sessanta milioni di lire all'anno, ogni italiano, neonati compresi,
ha potuto pagare meno imposte e tasse per sessanta milioni di lire,
trentamila euro circa! Credo che per questo Prodi e Ciampi meriterebbero
monumenti sulle
piazze.
E veniamo alle ultime righe dell'articoletto della Lattavo: dice che
Berlusconi con l'euro non c'entra.
Effettivamente Berlusconi ghignava quando Prodi e Ciampi promisero
l'ingresso della lira nell'euro coi primi o le loro dimissioni.
Bossi proponeva la monata delle due monete. ricordate?
Tuttavia Berlusconi era al governo quando nel 2002 l'euro sostituì
materialmente la lira nella circolazione monetaria.
Il governo avrebbe dovuto governare il cambiamento: com'è avvenuto
nei Paesi normali, il governo avrebbe dovuto obbligare
all'esposizione del doppio prezzo, lira ed euro, avrebbe dovuto fare
accordi con la grande distribuzione (il governo Berlusconi li fece
solo nel 2004 quando i buoi eran scappati dalla stalla.) e mandare la
Finanza per controlli là dove si fossero riscontrate evidenti
speculazioni.
Invece, non solo il governo Berlusconi non fece nulla di tutto ciò,
ma il ministro Tremonti diede il via al cambio di 1 euro pari a mille
lire con il gioco del Lotto portando la giocata minima che era di
MILE LIRE a 1 EURO! e poi con l'adeguamento delle tariffe facilitò la
speculazione e rubando letteralmente ai salariati e ai pensionati
(costretti ovviamente al cambio ufficiale) una massa monetaria
calcolata in 70 miliardi di euro. Un enorme spostamento di ricchezza
dai lavoratori dipendenti e quelli autonomi e alla speculazione
finanziaria.
Poiché se si cambiano le miglia in chilometri non cambiano le
distanze, anche il cambio di moneta, se fosse stato sorvegliato,
sarebbe stato indolore o quasi.
Questi sono i fatti. E sarebbe bene che tutti gli Italiani li
sapessero.
Perfetta ed oculata analisi di una persona che non può definirsi
un'economista da bar come lo è stato l'avvocaticchio tremonti che ha
ricoperto quel posto SENZA essere laureato in economia, ma in legge.

Ricordate il taumaturgico rimedio proposto di stampare l'euro di carta,
seppelita nel ridicolo da tutta l'europa.

Gli altri erano abituati alle moneta, noi no, solo noi avevamo la parità
assurda di 1000 lire per 1 marco, ed il marco era una moneta NON carta.

Io sono vecchio, e mi ricordo la lira anteguerra, valeva circa 2 euro ed
erano monete fino a 20 lire di argento, la prima banconota era di 50 lire
che valeva 100 euro di oggi.
Poi a causa della guerra furono sostituite con la carta fino ad una lira, e
tutti ne furono costernati come segno di prossime disgrazie.

Berlusconi era ed è in malafede, ricordate che al suo primo governo il marco
schizzò da 1000 a 1400 lire e di conseguenza anche l'ecu che era l'euro di
allora, e quelli che avevano il mutuo in ecu si videro aumentare la rata di
oltre il 50% e molti persero la casa.

Il cambio se si fosse fatto, all'epoca sarebbe stato di 2800 lire per 1
euro.

Per accontentare il pregiudicato billè il doppio prezzo rimase in vigore
solo 2 mesi, in francia 2 anni, e tuttora li molti indicano il prezzo in
franchi.

Il grande Modigliani premio Nobel illustre economista italiano insegnante in
una prestigiosa università americana ebbe a dire che la peggiore sciagura
per l'Italia era l'economia dilettantesca del berlusca.

La destra lo ha definito uccello del malaugurio dimostrando che l'economia
veniva governata con gli oroscopi.

Ma vaglielo a spiegare agli economisti da bar che infestano questo gruppo
che ripetono come pappagalli, senza capire, le parole del loro idolo.

Non si rendono conto che a parte l'arraffamento il governo berlusca era
composto da miserabili dilettanti che hanno prodotto leggi per agevolare il
loro capo e le altre teoriche assurde ed inapplicabili.

Basta un solo esempio: La legge Carlucci-Urbani che faceva obbligo a tutti
quelli che hanno pagine web su internet di inviarne copia in CD alle
biblioteche nazionali di Roma e Firenze, e di inviare subito le eventuali
varianti.
Esito: Le biblioteche si sono viste inondate di casse di CD da non sapere
più dove metterle e naturalmente impossibilitate a vederle tutte.
Hanno scongiurato alla fine, violando la legge, di NON inviare più CD.
Come li definireste carlucci ed urbani che hanno partorito questa amena
legge?
E che dire dell'altra legge voluta dalla carlucci che istituiva il balzello
siae a tutti i supporti per registrazioni compresi cd dvd ed hd per dati?
Conseguenza: Chi fa largo uso di questi supporti li compra in Germania senza
balzello.
Una persona di modesta intelligenza avrebbe subito capito, lei no.
E si potrebbe seguire con la bossi-fini, la gasparri, quella sulla droga
ecc.
Ciononostante continuano ad ammirare lo sventato autore di queste sciagure.

Oldman
Max max
2006-12-26 11:07:31 UTC
Post by Oldman
ricoperto quel posto SENZA essere laureato in economia, ma in legge.
Per la cronaca anche Visco è laureato in giurisprudenza ed entrambi si sono
interessati di economia dopo la laurea, con quali risultati per quanto
riguarda le competenza di governo evidenti a tutti.
Anche se per il nostro paese basterebbe una massaia esperta in economia
domestica, dato che i provvedimenti più elementari non vengono presi e la
stessa lotta all'evasione fiscale sarebbe facile da fare cominciando seri
controlli senza le norme cervellotiche ed inutili dell'attuale governo o i
condoni e l'invito esplicito all'evasione del vecchio.
Per il resto l'euro effettivamente ha salvato l'Italia dal fare la fine
dell'Argentina ed il cambio era corretto. Le assurdità ci sono state con gli
ingiustificati aumenti dei prezzi ma quello è anche colpa degli italiani che
li hanno pagati senza fare più di tanto, oltre di chi non ha emanato norme
per evitarlo.

Max max
Oldman
2006-12-26 12:06:36 UTC
Post by Max max
Post by Oldman
ricoperto quel posto SENZA essere laureato in economia, ma in legge.
Per la cronaca anche Visco è laureato in giurisprudenza ed entrambi
si sono interessati di economia dopo la laurea,
Si ma Visco ha ceduto il passo al più competente Schioppa, e non mi risulta
che lui sia il ministro.
Invece l'avvocaticchio quando AN lo contestò cedette il passo, ma poi
ritornò alla grande per volere di berlusca e la lega.



con quali risultati
Post by Max max
per quanto riguarda le competenza di governo evidenti a tutti.
Anche se per il nostro paese basterebbe una massaia esperta in
economia domestica, dato che i provvedimenti più elementari non
vengono presi e la stessa lotta all'evasione fiscale sarebbe facile
da fare cominciando seri controlli senza le norme cervellotiche ed
inutili dell'attuale governo o i condoni e l'invito esplicito
all'evasione del vecchio. Per il resto l'euro effettivamente ha salvato
l'Italia dal fare la
fine dell'Argentina ed il cambio era corretto. Le assurdità ci sono
state con gli ingiustificati aumenti dei prezzi ma quello è anche
colpa degli italiani che li hanno pagati senza fare più di tanto,
oltre di chi non ha emanato norme per evitarlo.
Vedi il patto scellerato fra il pregiudicato berlusca con il pregiudicato
billè.

billè ha fatto la fine che si meritava ma berlusca purtroppo ancora
imperversa.

Oldman
frank
2006-12-26 18:51:37 UTC
Post by Uplbet
a) Prodi e Ciampi sono Belli, Buoni, Capaci e Pensano solo al bene del
Paese
Non so se sono buoni, belli o capaci, comunque ci hanno provato/ci sta
provando a fare qualcosa di buono per l' *intero* Paese.
Post by Uplbet
b) Berlusconi e' Brutto, Kattivo, Inetto e Pensa solo al bene proprio.
Che pensasse solo al bene proprio e a quello di una ristretta cerchia di
amici è fuori ogni ombra di dubbio.
frank
2006-12-26 18:55:09 UTC
Post by Oldman
Per accontentare il pregiudicato billè il doppio prezzo rimase in vigore
solo 2 mesi, in francia 2 anni, e tuttora li molti indicano il prezzo in
franchi.
Il piano era stato ben organizzato a tavolino di fregare gli italiani;
e Berlusconi si è prestato a fare la sua piccola parte.
frank
2006-12-26 18:59:17 UTC
Post by Max max
Per il resto l'euro effettivamente ha salvato l'Italia dal fare la fine
dell'Argentina ed il cambio era corretto.
Se con l'entrata in vigore ci fosse stato un Governo con un minimo di
decenza, competenza e serietà (quindi tutt'altro che Berlusconi e quella
banda di incompetenti segugi) l'Italia avrebbe avuto sicuramente
contenuto di molti i danni legati all'aumento dei prezzi, danni che
tutti noi oggi conosciamo e non sappiamo ancora quali saranno i loro
strascichi.
Crononauta
2006-12-26 13:32:02 UTC
Post by Max max
dell'Argentina ed il cambio era corretto. Le assurdità ci sono state con gli
ingiustificati aumenti dei prezzi ma quello è anche colpa degli italiani che
li hanno pagati senza fare più di tanto,
C'è sempre il cretino che dice "basta non comprare".
Vaffanculo, hanno privatizzato i monopoli, li hanno mantenuti tali, e
hanno permesso loro di fare il cazzo che volevano coi prezzi.

Con l'euro, le autostrade hanno subito aumentato i prezzi del 40%,
evitando di aumentare tratte completamente secondarie per poter dire che
"in media" gli aumenti erano del 3%.

Trenitalia ha soppresso gli interregionali per costringere a usare i
suoi merdosi Eurostar al doppio del prezzo.

Le assicurazioni è una vita che fanno cartello, ma sono obbligatorie.

Telecom è aggrappata al suo schifoso ultimo miglio con le unghie e coi
denti, e alla fine se vuoi il telefono normale senza canone, sei
costretto a fare giri e cose strane (provider e operatori alternativi
sono in perenne ricorso al TAR contro le posizioni di Telecomitalia...).

E via dicendo.

Non solo, ma intanto che facevano queste cose indecenti, e il governo
non faceva un CAZZO DI NIENTE per impedirlo, ci rimbambivano come se il
problema fondamentale fosse la zucchina che al mercato costava di più di
prima...
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
ICQ:4005815
Fra - let it B
2006-12-26 20:01:51 UTC
Post by Crononauta
Non solo, ma intanto che facevano queste cose indecenti, e il governo
non faceva un CAZZO DI NIENTE per impedirlo, ci rimbambivano come se il
problema fondamentale fosse la zucchina che al mercato costava di più di
prima...
Ma era vero! E non hanno fatto un cazzo neanche per quello....

Fra
Max max
2006-12-29 21:47:44 UTC
Con l'euro ....
Indipendentemente dall'euro ....

Max max