Discussione:
Pomodoro cinese, come riconoscerlo?
(troppo vecchio per rispondere)
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato
che l'industria locale provvede a diluire.

Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai
letto made in China, eppure qualcuno deve pur
rifilarcelo in qualche maniera.

Attualmente mi sto regolando acquistando solo
passata rustica poiché non credo possano
ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Bernardo Rossi
2017-07-14 10:44:31 UTC
Permalink
Raw Message
On Fri, 14 Jul 2017 12:20:45 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Come riconoscerlo?
Hanno scritto sull'etichetta Pomodoli.
Sono di colore giallo.
Se ne versi per terra arrivano le tartarughe ninja ad affettarti.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
On Fri, 14 Jul 2017 12:20:45 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Come riconoscerlo?
Hanno scritto sull'etichetta Pomodoli.
Sono di colore giallo.
Se ne versi per terra arrivano le tartarughe ninja ad affettarti.
Bentornato troll n.2 di IDCT.



----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Soprano
2017-07-14 10:42:08 UTC
Permalink
Raw Message
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"

ROTFL
--
Soprano
Bernardo Rossi
2017-07-14 11:09:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Soprano
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
Vengono dal Peristan.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
Quello sei tu mentre conduci la tua guerra economica
quotidiana mentre i politici te la mettono
nell'ano con siluri intercontinentali.
E ridi pure. Ti piace, porcone!


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Carlino
2017-07-14 12:01:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
Quello sei tu mentre conduci la tua guerra economica
quotidiana mentre i politici te la mettono
nell'ano con siluri intercontinentali.
E ridi pure. Ti piace, porcone!
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Scusate ma la domanda mi sembrava pertinente, non capisco perchè dei
troll idioti debbano rovinare un post.
Bernardo Rossi
2017-07-14 12:55:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Carlino
Scusate ma la domanda mi sembrava pertinente, non capisco perchè dei
troll idioti debbano rovinare un post.
A me e' appena arrivato l'assegno mensile dei coltivatori cinesi di
pomodori, devo mostrare a loro che sono soldi spesi bene.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Paperino
2017-07-14 13:06:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Sostituisci "mesi" con "anni", forse con "lustri".
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
L'indicazione del paese di provenienza per la frutta fresca
credo sia obbligatoria.
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Quello sei tu mentre conduci la tua guerra economica
quotidiana mentre i politici te la mettono
nell'ano con siluri intercontinentali.
E ridi pure. Ti piace, porcone!
Scusate ma la domanda mi sembrava pertinente, non capisco perchè dei
troll idioti debbano rovinare un post.
Quoto. Oltretutto si parla da decenni di filiera controllata,
tracciabilità dei prodotti eccetera.
Per la carne c'è l'obbligo, per la frutta e altri prodotti pure.
Esempio:
http://www.intrage.it/Consumatori/etichettatura_obbligatoria_di_fr
utta_e_verdura

I lavorati e semilavorati a quanto pare finora se la scampano.

Bye, G.
Linda
2017-07-14 13:08:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Paperino
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Sostituisci "mesi" con "anni", forse con "lustri".
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
L'indicazione del paese di provenienza per la frutta fresca
credo sia obbligatoria.
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Quello sei tu mentre conduci la tua guerra economica
quotidiana mentre i politici te la mettono
nell'ano con siluri intercontinentali.
E ridi pure. Ti piace, porcone!
Scusate ma la domanda mi sembrava pertinente, non capisco perchè dei
troll idioti debbano rovinare un post.
Quoto. Oltretutto si parla da decenni di filiera controllata,
tracciabilità dei prodotti eccetera.
Per la carne c'è l'obbligo, per la frutta e altri prodotti pure.
http://www.intrage.it/Consumatori/etichettatura_obbligatoria_di_fr
utta_e_verdura
I lavorati e semilavorati a quanto pare finora se la scampano.
Bye, G.
C'era una volta un supermercato, di una catena di supermercati,
dove acquistando prodotti della sua propria marca, si portava a
casa qualcosa senza infamia e senza lode, di medio prezzo e di
media qualità.
Ma... C'era una volta, appunto.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Paperino
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Sostituisci "mesi" con "anni", forse con "lustri".
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
L'indicazione del paese di provenienza per la frutta fresca
credo sia obbligatoria.
Post by Carlino
Post by Bob Torello
Quello sei tu mentre conduci la tua guerra economica
quotidiana mentre i politici te la mettono
nell'ano con siluri intercontinentali.
E ridi pure. Ti piace, porcone!
Scusate ma la domanda mi sembrava pertinente, non capisco perchè dei
troll idioti debbano rovinare un post.
Quoto. Oltretutto si parla da decenni di filiera controllata,
tracciabilità dei prodotti eccetera.
Per la carne c'è l'obbligo, per la frutta e altri prodotti pure.
http://www.intrage.it/Consumatori/etichettatura_obbligatoria_di_fr
utta_e_verdura
I lavorati e semilavorati a quanto pare finora se la scampano.
La domanda é: dove va a finire il pomodoro
cinese?


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Paperino
2017-07-14 13:54:09 UTC
Permalink
Raw Message
[CUT]
Post by Bob Torello
Post by Paperino
Per la carne c'è l'obbligo, per la frutta e altri prodotti pure.
http://www.intrage.it/Consumatori/etichettatura_obbligatoria_di_frutta_e_verdura
I lavorati e semilavorati a quanto pare finora se la scampano.
La domanda é: dove va a finire il pomodoro
cinese?
È molto complicato.
Viene considerata una "temporanea importazione a scopo di
lavorazione e trasformazione", poi per la gran parte viene riesportato.
Ma ci sono svariate strade trasversali che può prendere.
C'è, sì, anche la possibilità tecnica che venga miscelato
con prodotto italiano, ma non per il mercato interno, in cui
ciò è vietato (e non avrebbe molto senso...).
Penso che questo articolo sia abbastanza completo:
https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2017/04/08
/pomodoro-cina-italia

Bye, G.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Paperino <***@lo.dico.invalid> ha scritto:
...).
https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2017/04/08/pomodoro-cina-italia
Interessante articolo.
Link cliccabile
http://tinyurl.com/y9nwmqql


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Roberto Deboni DMIsr
2017-07-14 19:05:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
...).
https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2017/04/08/pomodoro-cina-italia
Interessante articolo.
Link cliccabile
http://tinyurl.com/y9nwmqql
https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2017/04/08/pomodoro-cina-italia

quando una notizia chiude con una sfacciata menzogna,
tutto il suo contenuto va in dubbio:

"... un pomodoro che viene dalla Cina e che è stato raccolto
da bambini di dodici anni pagati dieci euro al giorno?"

Nella stessa notizia, ma anche la logica, evidenzia che
la raccolta *non* e' manuale. E solo i polli accettano
senza critiche conclusioni illogiche.

In quanto alla risposta italiana: basta fare lo stesso e
non significa affatto pagare meno la manodopera.



Ora comincio a dare i numeri (dati del 2011 e trattandosi
del consumo non mi aspetto grosse variazioni):

Cina 29,3 kg/pro-capite
Italia 47,3 kg/pro-capite
Messico 11,5 kg/pro-capite
Stati Uniti 40,8 kg/pro-capite

Produzione

Cina 56,7 megatonnellate
Stati Uniti 14,5 megatonnellate
Italia 5,6 megatonnellate
Messico 3,5 megatonnellate

Il combinato disposto dei due numeri (considerando
la popolazione cinese) significa che a livello di
importazioni, la Cina, scivola dopo il Messico:

Messico 1,5 megatonnellate
Cina 1,2 megatonnellate

La massa esportato dall'Italia e' complessa da calcolare
perche' in realta' il grosso della produzione viene venduta
come prodotto lavorato.

Pero' e' evidente una cosa: essere il maggiore
produttore del mondo non significa essere
il maggiore esportatore. Per esempio, il Messico
con la sua piccola produzione, avendo pero' un
basso consumo nazionale, diventa un maggiore
esportatore. Il grosso dei pomodori cinesi invece
viene consumato in Cina. Anche se negli ultimi anni
sta scambiando sempre piu' concentrato di pomodoro
con prodotti come i latticini, sempre piu' richiesti
dai cinesi.
Eliofante
2017-07-15 23:57:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ora comincio a dare i numeri
robbè... sono ANNI che dai i numeri....



--

L'Eliofante: leggero e svolazzante, barrisce immantinente.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
Quello sei tu mentre conduci la tua guerra economica
quotidiana mentre i politici te la mettono
nell'ano con siluri intercontinentali.
E ridi pure. Ti piace, porcone!
Sentaaa! Signoraaaaa!
Dovrei pagare queste pere 100% italiane ma non ci passo dalla
cassa, uffa!

Si tolga quel cosa che ha dietro! Venga, venga!

Oh, mi scusi! Non me n'ero accorto..
Questo brutto siluraccio canadese.
Sa, ormai io non sento più
niente li. Sa, con il tempo... Pensi che ci abita anche mio
cuggino con la sua famiglia...


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Linda
2017-07-14 12:46:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
ROTFL
Ma che casso c'è da ridere... Forse sei Cinese o non mangi pomodoro.
Sinuhe
2017-07-15 01:38:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
non so dove vivi tu, ma la provenienza dell'ortofrutta è OBBLIGATORIAMENTE
indicata sul cartellino del prezzo da un bel po'.
Nel caso del pomodoro in sugo, basta comprare marche serie, tipo Mutti ecc
ecc in cui è indicato "pomodoro italiano". Addirittura mettono i cartelli
nei campi che affittano dagli agricoltori con l'indicazione "qui si coltiva
pomodoro Mutti" e i contadini devono usare solo i prodotti che indicano
loro.
Soprano
2017-07-15 05:28:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Sinuhe
Post by Soprano
Gira da mesi la notizia che importino in Italia grandi quantità di
pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato che l'industria
locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai letto made in China,
eppure qualcuno deve pur rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo passata rustica poiché non
credo possano ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
"Mi scusi, senta! Vorrei acquistare queste pere,
mi saprebbe indicare in quale nazione vengono prodotte?"
non so dove vivi tu, ma la provenienza dell'ortofrutta è OBBLIGATORIAMENTE
indicata sul cartellino del prezzo da un bel po'.
Nel caso del pomodoro in sugo, basta comprare marche serie, tipo Mutti ecc
ecc in cui è indicato "pomodoro italiano". Addirittura mettono i cartelli
nei campi che affittano dagli agricoltori con l'indicazione "qui si coltiva
pomodoro Mutti" e i contadini devono usare solo i prodotti che indicano
loro.
Femonemo, stavo riportando una sua frase nel thread sotto.
--
Soprano
=Catrame=
2017-07-14 12:53:09 UTC
Permalink
Raw Message
Addì 14/07/2017 , su it.discussioni.consumatori.tutela -
it.discussioni.consumatori.tutela , l'utente *Bob Torello* (
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato
che l'industria locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai
letto made in China, eppure qualcuno deve pur
rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo
passata rustica poiché non credo possano
ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
6 1 cogli1
--
Tra il rosso ed il nero,
vince sempre lo zero.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by =Catrame=
Addì 14/07/2017 , su it.discussioni.consumatori.tutela -
it.discussioni.consumatori.tutela , l'utente *Bob Torello* (
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato
che l'industria locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai
letto made in China, eppure qualcuno deve pur
rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo
passata rustica poiché non credo possano
ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
6 1 cogli1
Oh la scimmia drogata é ancora viva!


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Roberto Deboni DMIsr
2017-07-14 13:48:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.

Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!

La solita bufala diffusa da "chi ignora ogni minima
conoscenza di geografia e demografia di altri paesi"
(per non dire "ignoranti").

Nel 2014 la Cina ha importato quasi $500 miliardi
di prodotti alimentari.

E la crescita di una classe media in Cina, che chiede
una dieta sempre piu' varia ed abbondante, sta tenendo
sotto pressione la domanda alimentare cinese.

Un produttore di pomodoro concentrato in Cina (posto
che ci sia, perche' solo degli idioti, come quelli della
parte "cretina" del popolo del web, potrebbero pensare
di importare i pomodori per concentrarli in Cina)
sarebbe un deficiente a non venderlo in Cina, ove spunta
un prezzo ben piu' alto, ad esempio, proprio in Italia.

Ma c'e' una logica in questa ignoranza: costoro non
riescono a ficcarsi nella testa la questione dei limiti
della capacita' alimentare di un territorio. Che,
ad esempio, in Italia e' gia' stata raggiunta (200
abitanti per kmq), agli attuali tenori di vita a cui
aspirano ancora molti italiani (qualcuno pero' ha iniziato
a rassegnarsi ..., dopo tutto chi non ha il fegato di
scendere in piazza di fronte al fascismo, si merita
questo ed altro).

In apparenza la Cina sembra avere ancora spazio con i
suoi 145 abitanti per kmq, Ma la Cina ha quota di
territori impervi ed aridi superiori a quelli
dell'Italia: nonostante che e' noto come in Cina
l'agricoltura sia altamente intensive ed efficiente,
da cui e' facile intuire che c'e' una alta richiesta
di terreni agricoli (la logica vuole che si sfrutta
al massimo quello che si ha quando non e' accessibile
ulteriore terreno), solo l'11,3% del territorio in
Cina e' coltivabile, contro il 22,9% che in Italia.

Peraltro la situazione e' in evoluzione.

L'Italia nel 1961 aveva il 43,7% di territorio coltivabile,
nel 2014 era solo il 22,9%: l'urbanizzazione selvaggia, ma
specialmente la rete di autostrade e superstrade hanno fatto
pagare un pesante pedaggio.
Mentre la Cina e' passata dal 10,9% del 1961 al citato
dato del 11,3% nel 2014.

Ripeto il ragionamento: Cina era in equilibrio alimentare
nel secolo scorso. Ma la sua poderosa crescita economica ha
cambiato il tipo "tenore dei consumi alimentari" in Cina,
aumentandolo cosi' tanto che oggi la Cina e' in pesante
deficit alimentare.

Viceversa, l'Italia era gia' in deficit alimentare nel
secolo scorso ed ora, di fronte ad una sua crescente
debolezza valutaria (mascherata dall'Euro, ma l'effetto in
termini di taglio drammatico del reddito medio nazionale
sta faccendo pagare altrimenti tale scotto) e l'ulteriore
crescita di popolazione voluta dai fascisti per ragioni di
controllo sociale con i crumiri migranti (5 milioni di
persone, che non sono briciole) ed oggi in crescita con
una classe di parassiti migranti (chiaramente l'intenzione
e' formare una base elettorale che votera' in blocco per
qualsiasi politica demagogica di assistenzialismo che
mantenga il loro status di mantenuti ed e' da qui che nasce
la volonta' della legge sul ius solis ...), si spingera'
il tenore del tipo di alimentazione media in Italia verso
livello molto piu' poveri di quelli tradizionali in Italia.
Andremo sempre piu' verso la media dei livelli meridionali
(e questo spiega anche perche' meta' del paese e'
indifferente, anzi forse anche "gode" di questo impoverimento,
secondo la logica coerente con il familismo amorale - quello
che il danno del resto della comunita' e' sempre visto come
un vantaggio per la propria famiglia).
Linda
2017-07-14 13:51:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
non lo sappiamo con assoluta certezza

non lo possiamo sapere, non ce lo dicono

la frode alimentare è come il doping, sempre
un passo avanti a chi lavora per scoprirlo, correndogli
dietro, arrivandogli addosso, me senza mai superarlo.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Linda
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
non lo sappiamo con assoluta certezza
non lo possiamo sapere, non ce lo dicono
la frode alimentare è come il doping, sempre
un passo avanti a chi lavora per scoprirlo, correndogli
dietro, arrivandogli addosso, me senza mai superarlo.
Il Deboni non lo vedo per problemi di server
Non passa su aioe.org.

Credo che si riferisca ad una situazione passata.
A riguardo mi sembra ci sia una puntata di Report che un amico mi
raccontò parecchi mesi fa.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Roberto Deboni DMIsr
2017-07-14 18:08:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Post by Linda
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
non lo sappiamo con assoluta certezza
non lo possiamo sapere, non ce lo dicono
la frode alimentare è come il doping, sempre
un passo avanti a chi lavora per scoprirlo, correndogli
dietro, arrivandogli addosso, me senza mai superarlo.
Il Deboni non lo vedo per problemi di server
Non passa su aioe.org.
Credo che si riferisca ad una situazione passata.
A riguardo mi sembra ci sia una puntata di Report che un amico mi
raccontò parecchi mesi fa.
E' tutta fetida propaganda, in cui e' coinvolta anche la stampa
maggiore (quella che ha perso reputabilita' anche per queste
bufale), semmai la situazione e' l'opposto:

http://www.freshplaza.com/article/157930/Italy-likely-to-invade-China-with-industry-tomatoes

"Don't believe those who say Italy is being invaded by tomatoes from
China. It may actually be the opposite," explained Guido Conforti from
the industry tomato interbranch organisation during a convention held
at Cibus in Parma."

Del resto, ma come si puo' pensare che una azienda cinese possa
competere importando un prodotti che in Italia viene venduto a
10-20 centesimi al kilo ?!!!

Forse possono competere in Africa o altrove, ma non in Italia.
In qualsiasi GDO in questi giorni c'e' la tradizionale cassetta
da 8 kg di pomodori per fare la passata a 2-3 euro la cassa.
Ed e' quasi tutto costo commerciale. A quanto pensante viene
acquistato dai contadini italiani ? (niente migranti,
questo e' pomodoro raccolto meccanicamente - basta vedere
i numerosi danni superficiali, escorazioni e tagli)
Roberto Deboni DMIsr
2017-07-14 17:58:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Linda
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
non lo sappiamo con assoluta certezza
Ma e' proprio scema ?
Purtroppo quanto e' scema non appare sui aioe.org perche'
lei ha abilmente cancellato le ragioni motivate per cui
e' assurdo anche solo pensare che pomodori coltivati in
Cina possono entrare in massa in Italia.

Cosa non ha capito di:

"Nel 2014 la Cina ha importato quasi $500 miliardi
di prodotti alimentari."

Le serve una fonte ? (chissa se questo passa su aioe.org,
naturalmente dipende da lei o altri di buona volonta')

http://www.cnbc.com/2015/10/21/how-hungry-is-china-for-the-worlds-food.html

In parallelo alla crescita della spesa per il cibo,
e' evidente una crescita delle quantita'.
Post by Linda
non lo possiamo sapere, non ce lo dicono
Chi "non glielo dice" ?
La sua maestra a scuola ?
Ma che c'entra! Le fonti dalla stampa, agli studi economici
e non, sono ampiamente disponibili sulla rete, basta
"leggere". Oppure lei fa parte della generazione con una
concentrazione che non e' in grado di andare oltre alla
pappa "pre-digerita" di qualche slogan ?
Post by Linda
la frode alimentare è come il doping, sempre
un passo avanti a chi lavora per scoprirlo, correndogli
dietro, arrivandogli addosso, me senza mai superarlo.
Purtroppo da come mi ha tagliato il testo su aioe.org non
appare che non ho fatto alcun ragionamento su presunte
sofisticazioni o altro, ma semplicemente di quantita' di
produzione di pomodori in Cina verso l'ingorda domanda
del popolo cinese di pomodori.
Linda
2017-07-14 20:27:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Linda
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
non lo sappiamo con assoluta certezza
Ma e' proprio scema ?
Purtroppo quanto e' scema non appare sui aioe.org perche'
lei ha abilmente cancellato le ragioni motivate per cui
e' assurdo anche solo pensare che pomodori coltivati in
Cina possono entrare in massa in Italia.
Ehi genio, come ti permetti?
Chi ti da questa arroganza?
Fai schifo lo sai? Offendi la tua famiglia, non me.
Linda
2017-07-14 20:28:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Chi "non glielo dice" ?
La sua maestra a scuola ?
Ma che c'entra! Le fonti dalla stampa, agli studi economici
e non, sono ampiamente disponibili sulla rete, basta
e bla bla bla, il testa di cazzo, ma vai a cagare, vai
Linda
2017-07-14 20:40:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma e' proprio scema ?
Purtroppo quanto e' scema
Lurido pezzo di merda!
Fanatico presuntuoso imbecille.
Roberto Deboni DMIsr
2017-07-15 16:50:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Linda
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma e' proprio scema ?
Purtroppo quanto e' scema
Lurido pezzo di merda!
Fanatico presuntuoso imbecille.
Vedo che anche lei ha capito come funziona il giochetto
del dirty quoting a mio danno. E quindi si e' definita
per quello che e' (non "scema", ma peggio ...).

E pensare che stavo per scusarmi, valutando l'opzione
del beneficio del dubbio. Ma vedo che ho centrato in
pieno un altro di quelli che ...
Renato_VBI
2017-07-15 19:56:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Linda
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma e' proprio scema ?
Purtroppo quanto e' scema
Lurido pezzo di merda!
Fanatico presuntuoso imbecille.
Vedo che anche lei ha capito come funziona il giochetto
del dirty quoting a mio danno. E quindi si e' definita
per quello che e' (non "scema", ma peggio ...).
E pensare che stavo per scusarmi, valutando l'opzione
del beneficio del dubbio. Ma vedo che ho centrato in
pieno un altro di quelli che ...
SALVATO.
========
Rododendro Talmone
2017-07-15 23:55:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Pomodoro:
https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2017/04/08/pomodoro-cina-italia

"Nel primo trimestre del 2010 le importazioni di concentrato di pomodoro
cinese sono aumentati del 174% rispetto allo stesso periodo dell’anno
precedente: stiamo parlando di qualcosa come 82mila tonnellate di conserve"
--
"Quali sono gli alimenti prodotti in Cina?
I prodotti alimentari che attraversano le nostre frontiere sono soprattutto
pomodoro, legumi secchi, ortaggi e cereali (soprattutto riso). Ma anche
prodotti ortofrutticoli freschi (come mele, funghi, o l’aglio che ha subito
un aumento del 120%), spaghetti di riso, prodotti ittici surgelati (in
particolar modo gamberetti e pesce di vario genere) e cibi della tradizione
gastronomica cinese, come ad esempio la salsa di soia o il tè. "

http://www.guidaconsumatore.com/consumo_consumatori/alimenti-prodotti-in-cina.html

--

"Francia: asparagi da industria in difficolta' a causa della fornitura
cinese
In 20 anni, la produzione francese di asparagi si è dimezzata e oggi è
attestata attorno alle 20.000 tonnellate annue. La concorrenza maggiore è
data dal prodotto proveniente da Perù e Cina - i principali produttori di
asparagi trasformati (in barattoli)."

http://www.freshplaza.it/article/81933/Francia-asparagi-da-industria-in-difficolta-a-causa-della-fornitura-cinese



Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari! E' una scemenza. Ma di
quelle veramente grosse. (cit)
Roberto Deboni DMIsr
2017-07-16 11:56:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari!
E' una scemenza.
Ma di quelle veramente grosse.
https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2017/04/08/pomodoro-cina-italia
"Nel primo trimestre del 2010 le importazioni di concentrato di pomodoro
cinese sono aumentati del 174% rispetto allo stesso periodo dell’anno
precedente: stiamo parlando di qualcosa come 82mila tonnellate di conserve"
Le 82'000 tonnellate sono diventate 172'000 nel 2015. ma ne ha
anche esportate 400'000 tonnellate.
Sarebbe da osservare che si tratta di importazioni da parte
di aziende italiane del settore, per aumentare le esportazioni
di prodotto rinomato a causa dei limiti della produzione agricola
italiana.
Ma cio' che occorre capire e' queste quantita' sono "marginali",
giusto le necessita' di qualche industria conserviera che si trova
a dovere rispettare ordinativi che gli agricoltori italiani non
coprono. Infatti, il consumo nazionale e' di superiore di alcuni
ordini di grandezza. Ho trovato le quantita' riferite alla produzione
di pomodori industriali da salsa:

https://www.wired.it/economia/business/2016/11/04/pomodori-italia-cina/

che per la Cina rappresentano circa un decimo della produzione totale
di pomodori. Nel 2016 5,15 miliardi di tonnellate, l'Italia 5,18
miliardi di tonnellate. Il concentrato va calcolato da meta' ad un
terzo di queste quantita'. Insomma, e' come scrivere:

2'000'000 mila tonnellate di cui 400 mila esportate e 172 mila
importate. Non so se riuscite a vedere l'enorme differenza.
Quelle 172 mila importazioni sono evidentemente una urgenza
transitoria di qualche industria conserviera italiana che e'
andata a cercarsi il pomodoro (concentrato) sul mercato
oltre confine italiano.

Abbiamo anche un prezzo:

7,7 centesimi al kg di prodotto fresco
--
"Quali sono gli alimenti prodotti in Cina?
I prodotti alimentari che attraversano le nostre frontiere sono
soprattutto pomodoro, legumi secchi, ortaggi e cereali (soprattutto
riso). Ma anche prodotti ortofrutticoli freschi (come mele, funghi, o
l’aglio che ha subito un aumento del 120%), spaghetti di riso, prodotti
ittici surgelati (in particolar modo gamberetti e pesce di vario genere)
e cibi della tradizione gastronomica cinese, come ad esempio la salsa di
soia o il tè. "
http://www.guidaconsumatore.com/consumo_consumatori/alimenti-prodotti-in-cina.html
Scrivono che:

"34% delle quantità totali" sono i concentrati di pomodori (di cui
abbiamo gia' evidenziato l'irrilevanza numerica (2'000'000 verso
172 sono due numeri che la dicono lunga), se ne deduce che il resto,
mettendo tutto insieme fa meno di 340'000 tonnellate.
Sapete quale e' il consumo totale nazionale ?
E quanto importiamo da tutto il mondo ?
Sappiamo che l'Italia e' un importatore passivo di alimenti
(densita' demografic troppo elevata per il territorio che ha),
ma non e' dalla Cina che arriva quello che va sulle nostre
tavole (salvo gli sfizi, magari presi a Lidl).
Pensate che solo di caffe' l'Italia importa ben oltre 500'000
tonnellate. Di frumento siamo a 2'200'000 tonnellate.
Di banane 700'000 tonnellate. Altra frutta sommano ad altri
1'500'000 tonnellate. Insomma, importiamo una decina di milioni
di tonnellate di alimenti vari. Cosa sono poche centinaia di
migliaia di prodotti di nicchia ?
Dall'altra parte la Cina, ad esempio, importa 2'000'000 di
tonnellate di carne di maiale (e l'Italia importa 500'000 t).

Buttare negli alimenti anche le spezie come il the', poi, significa
essere veramente alle corde.

Tra parentesi, la dieta cinese e' tradizionalmente ricca di
vegetali, la storia della dieta mediterranea e' del solito
sciovinismo nazionale.
--
"Francia: asparagi da industria in difficolta' a causa della fornitura
cinese
In 20 anni, la produzione francese di asparagi si è dimezzata e oggi è
attestata attorno alle 20.000 tonnellate annue. La concorrenza maggiore
è data dal prodotto proveniente da Perù e Cina - i principali produttori
di asparagi trasformati (in barattoli)."
http://www.freshplaza.it/article/81933/Francia-asparagi-da-industria-in-difficolta-a-causa-della-fornitura-cinese
Cina non e' un esportatore di prodotti alimentari! E' una scemenza. Ma
di quelle veramente grosse. (cit)
Grosso modo qualsiasi nazione esporta in senso letterale qualsiasi
prodotto. Ma questo non fa definire solo per quello che tale
nazione sia "esportatore" di quel prodotto. E' la quantita' che
definisce se un paese e' un esportatore di quel prodotto.

Nella sua notizia sugli asparagi, le cifre citate (peraltro limitate
agli asparagi in conserva) sono *ridicole*. Francia produceva 32'000
tonnellate, ora ne fa 20'000, quindi il prodotto cinese si e' preso
12'000 tonnellate. Siamo a livelli di prodotti di nicchia e costosi,
casi eccezionali in cui l'esportazioni dall'altro parte del mondo e'
economicamente fattibile. Del resto la Francia e' un modesto consumatore
(0,8 kg per famiglia). Sono i tedeschi ad essere i consumatori, con
2,2 kg per famiglia di conserva.

La Cina produce 500'000 tonnellate che consuma internamente (e 7,35
milioni di tonnellate della pianta fresca). Se ne esportasse una
quota rilevante (ad esempio un terzo) potrebbe farlo solo azzerrando
la produzione europea, cosa che non avviene perche' la sua produzione
e' per il mercato interno.


Insomma, alla fine conta il saldo finale. E l'Italia e' un
*esportatore* netto di concentrati di pomodoro.

=Catrame=
2017-07-14 16:04:26 UTC
Permalink
Raw Message
Addì 14/07/2017 , su it.discussioni.consumatori.tutela -
it.discussioni.consumatori.tutela , l'utente *Bob Torello* (
Post by Bob Torello
Gira da mesi la notizia che importino in Italia
grandi quantità di pomodoro made in china.
Arrivano in fustoni sottoforma di pomodoro concentrato
che l'industria locale provvede a diluire.
Come riconoscerlo?
Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai
letto made in China, eppure qualcuno deve pur
rifilarcelo in qualche maniera.
Attualmente mi sto regolando acquistando solo
passata rustica poiché non credo possano
ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
to' , cosí non mangi piu un cazzo e muori


--
Tra il rosso ed il nero,
vince sempre lo zero.
Paperino
2017-07-14 17:09:45 UTC
Permalink
Raw Message
[CUT]
Post by Bob Torello
Attualmente mi sto regolando acquistando solo
passata rustica poiché non credo possano
ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
to', cosí non mangi piu un cazzo e muori
http://youtu.be/pKochrA0eZM
Eppure non capisco una cosa.
Vi state tanto preoccupando del pomodoro cinese, ma delle mozzarelle
(di bufala ROTFLdop e non) fabbricate con cagliata che arriva
dal sudamerica o dall'est europa, surgelata o ossidata ma poi
sbiancata con calce e soda caustica, additivata di gesso oppure
proveniente da vacche con la tubercolosi; della farina in cui, insieme
a un tot % di grano, c'è davvero la qualunque; delle uova marce
essiccate e deodorate; e di chissà quante altre cose...
ve ne fregate o cosa?
Giusto per sapere, eh.

Bye, G.
Bernardo Rossi
2017-07-14 17:10:02 UTC
Permalink
Raw Message
On Fri, 14 Jul 2017 19:09:45 +0200 (CEST), Paperino
Post by Paperino
essiccate e deodorate; e di chissà quante altre cose...
Calma, una cosa alla volta.
Le altre cose che hai elencato saranno di turno prossimamente.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
On Fri, 14 Jul 2017 19:09:45 +0200 (CEST), Paperino
Post by Paperino
essiccate e deodorate; e di chissà quante altre cose...
Calma, una cosa alla volta.
Le altre cose che hai elencato saranno di turno prossimamente.
Perché non te ne vai a fare in culo da qualche
altra parte? Quanto ti danno per tediare questo ng
con le tue cacate? Parla! Si fa una colletta e ti si tira fuori
dai coglioni! Stronzo


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Shylock
2017-07-15 04:39:44 UTC
Permalink
Raw Message
On Saturday, July 15, 2017 at 1:12:16 AM UTC+4, Bob Torello wrote:
[...]
Post by Bob Torello
Perché non te ne vai a fare in culo da qualche
altra parte? Quanto ti danno per tediare questo ng
con le tue cacate? Parla! Si fa una colletta e ti si tira fuori
dai coglioni! Stronzo
nel mio caso, 3mila euro al mese.

attendo con ansia il bonifico.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Shylock
[...]
Post by Bob Torello
Perché non te ne vai a fare in culo da qualche
altra parte? Quanto ti danno per tediare questo ng
con le tue cacate? Parla! Si fa una colletta e ti si tira fuori
dai coglioni! Stronzo
nel mio caso, 3mila euro al mese.
attendo con ansia il bonifico.
Col cazzo! Per fare tremilaeuro te devi rompere
su un centinaio di forum.

In due arriverete a trenta denari mese/ max


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Shylock
2017-07-15 12:34:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Post by Shylock
[...]
Post by Bob Torello
Perché non te ne vai a fare in culo da qualche
altra parte? Quanto ti danno per tediare questo ng
con le tue cacate? Parla! Si fa una colletta e ti si tira fuori
dai coglioni! Stronzo
nel mio caso, 3mila euro al mese.
attendo con ansia il bonifico.
Col cazzo! Per fare tremilaeuro te devi rompere
su un centinaio di forum.
e allora succhia.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Shylock
Post by Bob Torello
Post by Shylock
[...]
Post by Bob Torello
Perché non te ne vai a fare in culo da qualche
altra parte? Quanto ti danno per tediare questo ng
con le tue cacate? Parla! Si fa una colletta e ti si tira fuori
dai coglioni! Stronzo
nel mio caso, 3mila euro al mese.
attendo con ansia il bonifico.
Col cazzo! Per fare tremilaeuro te devi rompere
su un centinaio di forum.
e allora succhia.
Ormai siete stati sgamati, tu e il tuo collega.
E non mancherò di far notare a tutti la strategia con
cui operate da anni, fin quando la gente vi prenderà
a scarpate nel culo, come meritate.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Shylock
2017-07-15 17:01:59 UTC
Permalink
Raw Message
On Saturday, July 15, 2017 at 5:27:44 PM UTC+4, Bob Torello wrote:
[...]
Post by Bob Torello
Ormai siete stati sgamati, tu e il tuo collega.
E non mancherò di far notare a tutti la strategia con
cui operate da anni, fin quando la gente vi prenderà
a scarpate nel culo, come meritate.
e non ti fermare eh.
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Paperino
[CUT]
Post by Bob Torello
Attualmente mi sto regolando acquistando solo
passata rustica poiché non credo possano
ricavarla dal concentrato, però sempre farne un mix.
to', cosí non mangi piu un cazzo e muori
http://youtu.be/pKochrA0eZM
Eppure non capisco una cosa.
Vi state tanto preoccupando del pomodoro cinese, ma delle mozzarelle
(di bufala ROTFLdop e non) fabbricate con cagliata che arriva
dal sudamerica o dall'est europa, surgelata o ossidata ma poi
sbiancata con calce e soda caustica, additivata di gesso oppure
proveniente da vacche con la tubercolosi; della farina in cui, insieme
a un tot % di grano, c'è davvero la qualunque; delle uova marce
essiccate e deodorate; e di chissà quante altre cose...
ve ne fregate o cosa?
Giusto per sapere, eh.
Io non me ne frego per niente e ti invito ad
aprire tutti i thread che ti servono.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Baduz
2017-07-14 18:32:32 UTC
Permalink
Raw Message
"Bob Torello" ha scritto nel messaggio news:oka5tv$17nq$***@gioia.aioe.org...

<Sull'etichetta delle bottiglie classiche non ho mai
non lo vendono al minuto,ma solo alle pizzerie per esempio in fusti da 10 kg
, o alle ditte che fanno i sughi .
Cioè come semilavorato.
Loading...