(troppo vecchio per rispondere)
1.500.000 lire per avere la luce
Napo
2008-11-06 09:56:41 UTC
Post by Fra - Thunderbird!!
Alla fine sono riuscito a parlare con l'Enel per avere la corrente.
Vogliono solamente qualcosa più di 1.500.000 delle vecchie lire. Contando
che l'unico lavoro che devono fare è posare il contatore visto che
l'edificio è nuovo e già allacciato alla rete elettrica (visto che il
costruttore già paga fior di soldi per gli allacciamenti!) non mi resta
che dire LADRI!
Guarda che non è cosa di oggi, nel 1996 per installare il contatore ho speso
1.250.000 per 3 mt di cavo e se rapporti il 1996 ad oggi è una spesa
spaventosa.
Daniela
2008-11-06 10:02:35 UTC
Post by Crononauta
Post by Daniela
Post by Fra - Thunderbird!!
Per quale strana ragione qualsiasi "vecchia" cosa deve essere
logicamente sostituita da una "nuova" cosa con lo stesso nome????
Ma dove sta scritto??????????????????????
E no! Se dici 'vecchie Lire' significa che ci sono le nuove!
Quindi se dico "la mia vecchia nonnina di 89 anni", ciò implica che io
abbia una nuova nonna?
E no! Le Lire non ci sono piu'! Per cui dire 'vecchie' significa che
ci sono le nuove.
'la mia vecchia nonna di 89 anni' .... significa che c'e' ancora.
Fra - Thunderbird!!
2008-11-06 10:17:18 UTC
Post by RLDeboni
Riguardi meglio. Il prezzo e' crollato, oggi a 1000 euro al mq.
Non ha letto i giornali delle ultime settimane ?
Certo.

Secondo loro a Crescenzago (Milano) compri a 2300 al mq.

Io non ho trovato nulla, tu?

Anche i prezzi indicati per Roma e Firenze sono fantascienza. Mi fa
piacere che i prezzi siano scesi. Ma se nessuno vende effettivamente a
quei prezzi di cosa stiamo parlando???

Sempre secondo loro casa mia a Milano valeva 2400 al mq. L'ho venduta a
3000 al mq in TRE SETTIMANE (probabilmente prendendo più tempo avrei
potuto vendere anche ad un prezzo più alto).

Un conto sono le parole, un altro conto la realtà e la realtà è che oggi
il mercato immobiliare è FERMO. Quindi quei signori mi devono spiegare,
essendo fermo il mercato, come si fa a dire che i prezzi scendano...
Crononauta
2008-11-06 10:32:29 UTC
Post by Daniela
E no! Le Lire non ci sono piu'! Per cui dire 'vecchie' significa che
ci sono le nuove.
'la mia vecchia nonna di 89 anni' .... significa che c'e' ancora.
Te la riformulo.

Il mio vecchio nonno è morto a 86 anni.
Ne ho uno nuovo?
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Daniela
2008-11-06 10:38:59 UTC
Post by Crononauta
Post by Daniela
E no! Le Lire non ci sono piu'! Per cui dire 'vecchie' significa che
ci sono le nuove.
'la mia vecchia nonna di 89 anni' .... significa che c'e' ancora.
Te la riformulo.
Il mio vecchio nonno è morto a 86 anni.
Ne ho uno nuovo?
No,perche' (come hai detto anche tu),e' morto.
Cosi' come per le Lire.Non ci sono piu' .Per cui bisognerebbe dire,le
EX Lire.
Zanx
2008-11-06 10:38:41 UTC
Post by Crononauta
Il mio vecchio nonno è morto a 86 anni.
Ne ho uno nuovo?
si dovrebbe dire "fu nonno".

Z.
Englishman
2008-11-06 10:47:28 UTC
Per cui bisognerebbe dire,le EX Lire.
Cara cazzopuntista, riprova, sarai piu' fortunata
(http://it.wikipedia.org/wiki/Ex)
Crononauta
2008-11-06 11:15:31 UTC
Post by Zanx
Post by Crononauta
Il mio vecchio nonno è morto a 86 anni.
Ne ho uno nuovo?
si dovrebbe dire "fu nonno".
Per quale motivo? Mio nonno era vecchio (86 anni) ed è morto a
quell'età. Posso più che lecitamente affermare che il mio vecchio nonno
è morto a 86 anni. O con le ultime riforme scolastiche salta fuori che
l'aggettivo "vecchio" non si può più attribuire al sostantivo "nonno"?
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Crononauta
2008-11-06 11:35:23 UTC
Post by Daniela
Post by Crononauta
Il mio vecchio nonno è morto a 86 anni.
Ne ho uno nuovo?
No,perche' (come hai detto anche tu),e' morto.
Ah, quindi secondo te non posso dire "la mia vecchia nonna" perché è
ancora viva (quindi una persona di 89 anni non può essere considerata
"vecchia", teoria interessante), e non posso neanche dire "il mio
vecchio nonno" perché - pace all'anima sua - egli è invece morto a 86
anni (età cui non si può certo considerare un giovanotto).

Poche idee ma ben confuse.

Da nessuna parte "vecchio" implica che il sostantivo cui tale aggettivo
è riferito, sia stato sostituito da qualcosa di nuovo. Ti stai
inventando un significato di "vecchio" che non esiste.

La qualità di "vecchiaia" esiste indipendentemente da ciò che ne è seguito.
Post by Daniela
Cosi' come per le Lire.Non ci sono piu' .Per cui bisognerebbe dire,le
EX Lire.
Neanche per sogno, "ex" si usa per riferirsi a funzioni o incarichi che
hanno cambiato modalità nel corso del tempo, e ci si intende riferire ad
una modalità precedente.

Puoi dire "le Lire sono l'ex valuta italiana", perché la valuta italiana
ancora esiste, ma non sono più le lire.
Così come "l'ex presidente della Repubblica Cossiga", perché il
presidente della Repubblica ancora esiste ma non è più Cossiga.

Non puoi dire "l'ex Colosso di Rodi", per indicare il fatto che il
Colosso di Rodi non esiste più.
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Zanx
2008-11-06 12:32:30 UTC
Post by Crononauta
Post by Zanx
Post by Crononauta
Il mio vecchio nonno è morto a 86 anni.
Ne ho uno nuovo?
si dovrebbe dire "fu nonno".
Per quale motivo? Mio nonno era vecchio (86 anni) ed è morto a
quell'età. Posso più che lecitamente affermare che il mio vecchio
nonno è morto a 86 anni. O con le ultime riforme scolastiche salta
fuori che l'aggettivo "vecchio" non si può più attribuire al
sostantivo "nonno"?
"vecchio" può essere solo qualcosa di attualmente esistente ; se questo
qualcosa non esiste più non può essere "vecchia". Nel caso delle persone,
dopo la loro dipartita si dovrebbe usare il "fu": "il mio fu nonno", oppure
"mio nonno morì da vecchio, a 86 anni" ; non è corretto invece dire "il mio
vecchio nonno è morto": se è morto non è vecchio, se è vecchio non è morto.

Z.
RLDeboni
2008-11-06 13:17:06 UTC
Post by Fra - Thunderbird!!
Post by RLDeboni
Riguardi meglio. Il prezzo e' crollato, oggi a 1000 euro al mq.
Non ha letto i giornali delle ultime settimane ?
Certo.
Secondo loro a Crescenzago (Milano) compri a 2300 al mq.
Io non ho trovato nulla, tu?
Anche i prezzi indicati per Roma e Firenze sono fantascienza. Mi fa
piacere che i prezzi siano scesi. Ma se nessuno vende effettivamente a
quei prezzi di cosa stiamo parlando???
Sempre secondo loro casa mia a Milano valeva 2400 al mq. L'ho venduta a
3000 al mq in TRE SETTIMANE (probabilmente prendendo più tempo avrei
potuto vendere anche ad un prezzo più alto).
Ho indicato un prezzo medio nazionale. Chiaramente l'immobiliare ha una
forte dipendenza con le situazioni locali. E' percio anche possibile che
in certe zone particolari non c'e' stata alcuna diminuizione (ad esempio
ove e' stato costruito un nuovo stabilimento o complesso gestionale con
un'elevato numero di uffici, per un certo periodo la domanda di immobili
e' tale da scavalcare qualsiasi tendenza di mercato. Ma chiaramente si
tratta di "eccezioni".
Percio', ribadisco, i prezzi del mercato immobiliare sono fortemente
scesi, e questo perche' c'e' una notevole offerta senza acquirenti.
Mi risolta che in buona parte d'Italia (salvo le sue eccezioni) ci sono
appartamenti vuoti in vendita da oltre un'anno che non trovano acquirente.


[Messaggio Usenet via Tiscali su text.giganews.com. Se leggete via Web
il sottoscritto informa che non conosce o partecipa al sito/forum Web.]

R.L.Deboni
Crononauta
2008-11-06 13:21:11 UTC
Post by Zanx
"vecchio" può essere solo qualcosa di attualmente esistente
Dal Garzanti:

Vecchio: agg.
1 che si trova nell'ultimo periodo della vita naturale; con significato
più ampio, anziano (in contrapposizione a giovane): il mio vecchio
nonno; un...

In senso più ampio, puoi usare l'aggettivo vecchio per contrapposizione
a qualcosa di più giovane. Dire "il mio vecchio nonno è morto a 86 anni"
è perfettamente legittimo, per intendere che è morto in età avanzata
(quando era vecchio, appunto) e non da giovane.
Post by Zanx
non è corretto
invece dire "il mio vecchio nonno è morto": se è morto non è vecchio, se
è vecchio non è morto.
Spiegalo a Garzanti, allora.
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Marco
2008-11-06 15:08:01 UTC
Post by Daniela
E no! Se dici 'vecchie Lire' significa che ci sono le nuove!
Dovresti dire 'ex Lire'.
Tanto per precisione.
No
Post by Daniela
P.s. a 7 anni dall'introduzione dell'Euro c'e' ancora gente che
ragiona in Lire??
I pochi sani di mente!!! Lo stipendio lo compari meglio al costo della vita
se lo compari in lire: nel 2000 un caffe costava 800 o 1000 lire oggi ne
costa 80 E/cent, cosa ti viene da pensare???
Marco
Crononauta
2008-11-06 15:20:49 UTC
Post by Marco
I pochi sani di mente!!! Lo stipendio lo compari meglio al costo della vita
se lo compari in lire: nel 2000 un caffe costava 800 o 1000 lire oggi ne
costa 80 E/cent, cosa ti viene da pensare???
Che sei fortunato, qua a Ravenna è da un anno che è 1 euro...
Comunque ormai fare i conti in lire ha poco senso, aveva senso nei primi
2-3 anni del cambio (dove in effetti ci sono state le speculazioni
selvagge). Ad oggi, dopo 7 anni, l'inflazione ha fatto il suo corso, per
cui non è molto indicativo confrontare i prezzi con quelli di 7 anni fa.

Un po' come confrontare i prezzi del 2001 con quelli del 1993.
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Sparrow®
2008-11-06 16:02:50 UTC
Post by Daniela
Cosi' come per le Lire.Non ci sono piu' .Per cui bisognerebbe dire,le
EX Lire.
Basterebbe dire semplicemente *lire*.
Ne' vecchie, ne' ex.
RLDeboni
2008-11-06 18:59:06 UTC
Post by Sparrow®
Post by Daniela
Cosi' come per le Lire.Non ci sono piu' .Per cui bisognerebbe dire,le
EX Lire.
Basterebbe dire semplicemente *lire*.
Ne' vecchie, ne' ex.
Infatti, io che ho una certa eta', intendo per "vecchie lire" quelle di
prima delle Repubblica ... ;-)


[Messaggio Usenet via Tiscali su text.giganews.com. Se leggete via Web
il sottoscritto informa che non conosce o partecipa al sito/forum Web.]

R.L.Deboni
RLDeboni
2008-11-06 19:05:48 UTC
Post by Daniela
P.s. a 7 anni dall'introduzione dell'Euro c'e' ancora gente che
ragiona in Lire??
Aiuta, aiuta ... io sono uno di questi.
Per esempio, scrivere che una operazione bancaria (un movimento) costa
1,80 euro puo' trarre in inganno e trovo utile fare mente locale e
ricordarmi che si tratta di 3'500 lire (e quindi mi ha portato alla
decisione di chiudere il conto corrente bancario).

Ritengo che, specialmente i piu' giovani, non valutino correttamente il
valore di un'euro (forse tratti in inganno dalla stessa demagogica
battuta che 1 euro = 1000 lire). Di conseguenza spendono un'euro con
troppa facilita' (e questo non aiuta sicuramente a contenere i prezzi) e
poi si lamentano che non bastano per arrivare a fine mese.
Forse influenza negativametne anche che si tratta di una moneta e non di
una banconota (pochi anni fa, anche quello che oggi sono 50 centesimi
erano una banconota).

Basterebbe invece di ricordarsi che sono 2'000 lire per aiutare a girare
quell'euro almeno un paio di volte tra le dita prima di mollarlo al
cassiere.


[Messaggio Usenet via Tiscali su text.giganews.com. Se leggete via Web
il sottoscritto informa che non conosce o partecipa al sito/forum Web.]

R.L.Deboni
GMG
2008-11-07 12:41:31 UTC
Post by alberto
infatti, quello che spendevi in meno prima probabilmente
lo pagavo io da un'altro comune, o qualcun'altro da qualche
altro comune ancora...
non mi sono spiegato bene...
prima però vorrei sottolineare che
(io conosco il veneto perché mia
mamma è veneta e la maggior parte
dei miei parenti vivono in veneto)
è proprio così che funziona uno stato...

non è che 'tu' pagavi quello che io pagavo
'in meno' eravamo 'tutti' a pagare
quello che 'tutti' pagavamo in meno
(a meno che tu non mi dica che oggi
si pagano meno tasse di 30 anni fa)
ma oggi *in più* paghiamo anche i
*servizi* (con servizi non intendo
dire i 'consumi',quelli è ovvio che
ognuno debba pagarli)

quando tu mi dici "forse negli anni '70"
io ti rispondo che sì, proprio dalla fine
degli anni '90 si è cominciato a dire
che le aziende statali non andavano più bene
che le private sarebbe costate meno ecc ecc

quello che dici sui costi di allacciamento
è vero ma è riferito a casi molto diversi
a quello posto in questo thread

infatti è ovvio che se per darmi la fornitura
devono stendere centinaia di metri di nuovi
cavi ovvero devono potenziare i trasformatori
ovvero devo aggiungere cavi per portare la
380 laddove non era prevista (mi sembra di capire
fosse il tuo caso) allora bisogna pagare qualcosa di più
Fra - Thunderbird!!
2008-11-07 12:46:09 UTC
Post by GMG
quando tu mi dici "forse negli anni '70"
io ti rispondo che sì, proprio dalla fine
degli anni '90 si è cominciato a dire
che le aziende statali non andavano più bene
che le private sarebbe costate meno ecc ecc
Certo, peccato che la pressione fiscale continui a salire mentre i
servizi continuano a diminuire. Bella merda!
Post by GMG
infatti è ovvio che se per darmi la fornitura
devono stendere centinaia di metri di nuovi
cavi ovvero devono potenziare i trasformatori
ovvero devo aggiungere cavi per portare la
380 laddove non era prevista (mi sembra di capire
fosse il tuo caso) allora bisogna pagare qualcosa di più
Guarda che l'allacciamento del palazzo lo paga fior di soldi (decine di
migliaia di euri) il costruttore! Quello che farà l'Enel quando si
degnerà di venire (perché oltre a dover pagare 1.300.000 lire devo anche
aspettare i loro comodi) sarà ESCLUSIVAMENTE montare il contatore. STOP.
Dieci minuti di lavoro (perché tutto il resto l'ha già fatto il
costruttore!).
GMG
2008-11-07 12:54:40 UTC
Post by Fra - Thunderbird!!
Post by GMG
quando tu mi dici "forse negli anni '70"
io ti rispondo che sì, proprio dalla fine
degli anni '90 si è cominciato a dire
che le aziende statali non andavano più bene
che le private sarebbe costate meno ecc ecc
Certo, peccato che la pressione fiscale continui a salire mentre i
servizi continuano a diminuire. Bella merda!
Post by GMG
infatti è ovvio che se per darmi la fornitura
devono stendere centinaia di metri di nuovi
cavi ovvero devono potenziare i trasformatori
ovvero devo aggiungere cavi per portare la
380 laddove non era prevista (mi sembra di capire
fosse il tuo caso) allora bisogna pagare qualcosa di più
Guarda che l'allacciamento del palazzo lo paga fior di soldi (decine di
migliaia di euri) il costruttore! Quello che farà l'Enel quando si
degnerà di venire (perché oltre a dover pagare 1.300.000 lire devo anche
aspettare i loro comodi) sarà ESCLUSIVAMENTE montare il contatore. STOP.
Dieci minuti di lavoro (perché tutto il resto l'ha già fatto il
costruttore!).
quoto perché è esattamente quello che ho detto io

< Pagina Precedente Pagina Successiva >
Pagina 2 di 3