Discussion:
Attenti alla CartaSì!
(troppo vecchio per rispondere)
Leprechaun
2005-10-10 15:26:37 UTC
(ma forse quanto segue riguarda tutte le Carte di Credito).

Quando si ottiene una Carta di Credito non tutti hanno chiaro (perché
nessuno glielo spiega) che stanno rinunciando con quell'atto in modo
sostanziale al controllo dei propri soldi.
Infatti se un fornitore (o presunto tale) inoltra una richiesta di
pagamento a CaratSì, questo viene pagato, indipendentemente dalle
vostre dichiarazioni.
Transeat se si tratta di una transazione firmata da voi, ma molti
fornitori (tipicamente le società di telecomunicazioni e di
e-commerce) sono autorizzati a prelevare senza nessuna firma di
autorizzazione.
La CartaSì, in caso di contenzioso, crederà a loro e non a voi.
Dunque se un fornitore, diciamo "per sbaglio", vi addebita un importo,
gli basterà mandare una fattua per "provare" che il suo incasso era
lecito.
La cosa ancora più grave è che CartaSì non controlla nemmeno la
congruità formale della transazione. Ad esmepio, NON CONTROLLA CHE IL
DESTINATARIO DELLA FATTURA O DOCUMENTO EQUIVALENTE SIA LO STESSO
TITOLARE DELLA CARTA DI CREDITO.
Inoltre, i prelevamenti vengono materialmente effettuati molti giorni
prima della scadenza.
Quindi, se ricevete una fattura contestabile, non farete più in tempo
a bloccare il pagamento, oppure a bloccare la carta.
Personalmente, mi sono risolto a fare a meno delle carte di credito,
dopo diverse turlupinature e dopo l'avallo delle stesse da parte di
CartaSì.
Non so le altre carte, e quelle degli altri paesi. Ma ci sono fornitori
ai quali basta sapere i dati delle vostre carte di credito per potere
spiccare fattura "con addebito su carta di credito" e prendersi i
soldi.
Uno di questi fornitori ad esemepio è Tiscali, che ha la brutta
abitudine di continuare a fatturare anche servizi interrotti DA ANNI.
ma anche TelecomItalia fa lo stesso con le bollette telefoniche.
Stranamente, i prelevamenti avvengono con giorni di anticipo rispetto
alla data (ma per quale diavolo di motivo, se non proprio per mettere
gli utenti nell'impossibilità di prendere provvedimenti?)
E CartaSì gli tiene bordone, perchè Tiscali è "un grande cliente".
Se un privato si comportasse così, commetterebbe un reato penale. Ma
dato che lo fa un'azienda, e CartaSì, tutt'al più è "un errore".
Se l'utente se ne accorge, e ha voglia di litigare, tutt'al più
ottiene il rimborso del maltolto.
Dunque, autorizzando determinati fornitori a prelevare senza nessuna
esplicita autorizzazione dell'utente, di fatto CartaSì attribuisce a
questi fornitori un controllo sui vostri soldi superiore a quello che
avete voi, e questo IN LINEA DI PRINCIPIO, anche se siete attenti
controllori degli estratti-conto.
Questi fornitori sono generalmente monopolisti o oligopolisti. Oltre a
questo, a loro spetta il privilegio di incassare in un mood che a
nessun altro è consentito.
E il legislatore, cosa fa il legislatore?
maxkava.com
2005-10-10 16:03:45 UTC
Il 10 Oct 2005 08:26:37 -0700, gridando FORZA TORO dopo aver ammirato
Post by Leprechaun
Infatti se un fornitore (o presunto tale) inoltra una richiesta di
pagamento a CaratSì, questo viene pagato, indipendentemente dalle
vostre dichiarazioni.
falso.

mk
--
www.portel.it, il portale della tecnologia mobile
www.maxkava.com, il sito che manKava
Peppe
2005-10-10 16:39:45 UTC
Post by maxkava.com
Il 10 Oct 2005 08:26:37 -0700, gridando FORZA TORO dopo aver ammirato
Post by Leprechaun
Infatti se un fornitore (o presunto tale) inoltra una richiesta di
pagamento a CaratSì, questo viene pagato, indipendentemente dalle
vostre dichiarazioni.
falso.
finoi ad un certo punto:
All'origine DEVI sottoscrivere l'addebito con CC.
Qui ti sei legato a matrimonio, perchè non puoi più revocare l'addebito se
non con il consenso del percettore.
Quindi io COL CAVOLO uso la CC per domiciliazioni, ma preferisco il RID che
è revocabile.
Attenzione, non tutte le banche accettano la revoca unilaterale, la mia si e
proprio in questi giorni ho revocato il RID a sky per evitare indebiti
addebiti a fine contratto.
Morale MAI usare le CC per domiciliazioni, queste le trattano come se
fossero acquisti a rate, irrevocabili.
LEGGERE I CONTRATTI PRIMA DI FIRMARE.
Unica chance, disdire la carta e restituirla.
Poi bisogna distinguere se è una carta revolving, in tala caso sei
irrimediabilmente fregato.
Peppe
maxkava.com
2005-10-10 18:41:36 UTC
Il Mon, 10 Oct 2005 18:39:45 +0200, gridando FORZA TORO dopo aver
Post by Peppe
Quindi io COL CAVOLO uso la CC per domiciliazioni, ma preferisco il RID che
è revocabile.
sì ok, ma il messaggio iniziale l'hai letto? :-)

mk
--
www.portel.it, il portale della tecnologia mobile
www.maxkava.com, il sito che manKava
Crononauta
2005-10-11 00:02:31 UTC
Post by Peppe
Qui ti sei legato a matrimonio, perchè non puoi più revocare l'addebito se
non con il consenso del percettore.
Questo sembra dire proprio l'opposto:
http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/99185dl.htm

In particolare si leggano gli artt. 8 e 9.
In caso di revoca di un pagamento improprio, è la banca a dover
riaccreditare quanto indebitamente pagato dal consumatore, e rivalersi
poi sul fornitore.

Poi non sono un giurista, ma mi sembra abbastanza chiaro...
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
ICQ:4005815
@ndre@
2005-10-11 08:22:27 UTC
Post by Crononauta
In particolare si leggano gli artt. 8 e 9.
In caso di revoca di un pagamento improprio, è la banca a dover
riaccreditare quanto indebitamente pagato dal consumatore, e rivalersi
poi sul fornitore.
Poi non sono un giurista, ma mi sembra abbastanza chiaro...
Se leggi bene dice che spetta al consumatore "dimostrare" che l'addebito e'
fraudolento e eccessivo.
Dimostrare non vuol dire comunicare o reclamare.

andrea
Peppe
2005-10-11 17:50:20 UTC
Post by @ndre@
Post by Crononauta
In particolare si leggano gli artt. 8 e 9.
In caso di revoca di un pagamento improprio, è la banca a dover
riaccreditare quanto indebitamente pagato dal consumatore, e rivalersi
poi sul fornitore.
Poi non sono un giurista, ma mi sembra abbastanza chiaro...
Se leggi bene dice che spetta al consumatore "dimostrare" che l'addebito
e' fraudolento e eccessivo.
Dimostrare non vuol dire comunicare o reclamare.
A me è capitato che avevo fatto una ricarica vodafone di 50 euro, con
compresa summer card gratuita, mi sono visto scalare i 10 euro della summer,
al mio reclamo la vodafone ha detto che avevo sbagliato non ricordo quale
campo da riempire.
Allora ho chiesto di bloccare il pagamento alla carta si, e mi hanno
risposto così:


Gentile Cliente,

Abbiamo ricevuto il suo messaggio e desideriamo informarla che non ci è
possibile bloccare addebiti in corso di registrazione.
La invitiamo pertanto a rivolgersi direttamente al sito "LO SHOP DI
WWW.190.IT" per segnalare la sua richiesta.
Sarà nostra cura registrare sulla sua CartaSi eventuali note di storno che
ci saranno trasmesse dall'esercente.
Grazie della collaborazione.
I migliori saluti.
Servizio Clienti

Voce dal sen fuggita.........
Questa è stata la mia esperienza, in base alla quale uso la CARTA solo per
acquistare in negozi reali merce reale che mi sarebbe scomodo pagare in
contanti e nulla altro.
Peppe
Mamo (R)
2005-10-12 14:07:56 UTC
On Tue, 11 Oct 2005 19:50:20 +0200, in it.discussioni.consumatori.tutela
Post by Peppe
Abbiamo ricevuto il suo messaggio e desideriamo informarla che non ci è
possibile bloccare addebiti in corso di registrazione.
Vero..
Infatti la procedura corretta è quella di *contestare* l'addebito una volta
giunto l'estratto conto.




Saluti, Mamo.
--
Conoscere i corretti comportamenti da tenere,
è il miglior modo per frequentare i newsgroup.
Inizia a leggere qualcosa: http://wiki.news.nic.it/AiutoComposizione
MasterLibe
2005-10-10 16:48:11 UTC
(...)
Da dove ti arriva questa cugginata?

ML




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Leprechaun
2005-10-10 18:37:06 UTC
Scusate, ma vi sembra "normale" una cosa del genere? Chi è consapevole
(e in base a cosa) che sta firmando un contratto "eterno?". Per legge
nessun contratto può essere senza scadenza, addirittura c'è una
scadenza massima ammissible: 99 anni.Tutta questa storia NON STA IN
PIEDI giuridicamente, secondo me. Io ho semplicemente riempito un
modulo elettronico dove si autorizzava il prelievo su C/C di un canone
annuo per un contratto di durata un anno rinnovabile alla scadenza, MA
POI NON RINNOVATO ALLA SCADENZA. Ora un canone si ha diritto a
percepirlo per un servizio reso, nei termini di un contratto il quale
E' COMUNQUE NULLO NELLE SUE PARTI CONTRARIE ALLA LEGGE, santo dio. E le
leggi, i Codici, stanno SOPRA i contratti, non SOTTO. Percepire somme
illecitamente è frode, se c'è dolo, e percepire una somma non dovuta
è percepirla illecitamente. Che diavolo di cultura formalistica si sta
diffondendo, se uno pensa che siccome una cosa sta scritta in un
contratto, è allora per ciò stesso valida? Qui il problema è un
altro, qui il problema è che sta sempre più vigendo il diritto del
più forte, il "dato di fatto" anziché quello di diritto, perchè
nessuno trascina in causa questa gente, perché il Parlamento non
legifera in modo adeguato, e perché le Autorithy si dedicano al
ricamo, anziché fare il loro mestiere. Gli utenti (termine che
interessatamente si tenta di far sparire dal vocabolario) devono essere
tutelati, anche dai loro comportamenti inadeguati o da "incompetenti",
perché gli utenti sono "incompetenti" per definizione.
Personalmente mi sono rifiutato di pagare il residuo periodo di canone
annuale per ADSL Tiscali, NONOSTANTE questo stesse scritto nel
contratto, e alla fine ho avuto ragione dall'Ufficio legale di Tiscali
stesso (dopo un anno di tentativi di negare l'evidenza da parte loro)
appena hanno capito che ero veramente disposto ad andare in causa (è
bastato dargli il telefono del mio avvocato. Lo hanno chiamato e quando
hanno capito che c'era veramente un avvocato, hanno cambiato musica). E
questo per il semplice motivo che sapevano che se fossero andati in
giudizio avrebbero perso, e in più avrebbero avuto anche le spese
legali, se non il rischio di una condanna penale per lite temeraria.
Stefano "Free.9" Scardovi
2005-10-11 08:38:12 UTC
Post by Leprechaun
Io ho semplicemente riempito un
modulo elettronico dove si autorizzava il prelievo su C/C di un canone
annuo per un contratto di durata un anno rinnovabile alla scadenza, MA
POI NON RINNOVATO ALLA SCADENZA.
Con tacito rinnovo o no?
--
Saluti.

Stefano.

mailto:scardovi(a)gmail.com
http://scardovi.blogspot.com
Mamo (R)
2005-10-11 17:38:31 UTC
On 10 Oct 2005 11:37:06 -0700, in it.discussioni.consumatori.tutela
Post by Leprechaun
Scusate, ma vi sembra "normale" una cosa del genere? Chi è consapevole
(e in base a cosa) che sta firmando un contratto "eterno?". Per legge
nessun contratto può essere senza scadenza, addirittura c'è una
scadenza massima ammissible: 99 anni.Tutta questa storia NON STA IN
PIEDI giuridicamente, secondo me. Io ho semplicemente riempito un
dimentichi la possibilità di rinnovo...




Saluti, Mamo.
--
Conoscere i corretti comportamenti da tenere,
è il miglior modo per frequentare i newsgroup.
Inizia a leggere qualcosa: http://wiki.news.nic.it/AiutoComposizione
Mamo (R)
2005-10-10 18:14:54 UTC
On 10 Oct 2005 08:26:37 -0700, in it.discussioni.consumatori.tutela
Post by Leprechaun
Quando si ottiene una Carta di Credito non tutti hanno chiaro (perché
nessuno glielo spiega) che stanno rinunciando con quell'atto in modo
sostanziale al controllo dei propri soldi.
Assolutamente no...
Post by Leprechaun
Infatti se un fornitore (o presunto tale) inoltra una richiesta di
pagamento a CaratSì, questo viene pagato, indipendentemente dalle
vostre dichiarazioni.
Si può sempre contestare l'addebito.
Post by Leprechaun
La CartaSì, in caso di contenzioso, crederà a loro e non a voi.
CartaSi non ho esperienza specifica in merito, ma altre emettitrici mi hanno
*sempre* riaccreditato il "maltolto".
Post by Leprechaun
Dunque se un fornitore, diciamo "per sbaglio", vi addebita un importo,
gli basterà mandare una fattua per "provare" che il suo incasso era
lecito.
E tu contesti la fattura...
Post by Leprechaun
Uno di questi fornitori ad esemepio è Tiscali, che ha la brutta
abitudine di continuare a fatturare anche servizi interrotti DA ANNI.
ma anche TelecomItalia fa lo stesso con le bollette telefoniche.
Ma.... usare la "banale" RID? no?
Post by Leprechaun
Se l'utente se ne accorge, e ha voglia di litigare, tutt'al più
ottiene il rimborso del maltolto.
E che altro vorresti?

Ah! di a tuo cuGGGino di informarsi meglio e *prima*




Saluti, Mamo.
--
Conoscere i corretti comportamenti da tenere,
è il miglior modo per frequentare i newsgroup.
Inizia a leggere qualcosa: http://wiki.news.nic.it/AiutoComposizione
Leprechaun
2005-10-10 18:50:39 UTC
Post by Mamo (R)
Si può sempre contestare l'addebito
Bravo. Ma è esattamente quello che ho fatto. L'ho contestato e a
Tiscali, e a Cartasì.
Ma non è servito.
Post by Mamo (R)
E tu contesti la fattura...
Ed è esattamente quello che ho fatto. Ma anche questo non è servito.
Post by Mamo (R)
E che altro vorresti?
Vorrei che queste cose non succedessero, perché c'è, ad esempio, una
legge che consente ad una Authority di comminare una sanzione di
entità "demotivante" in caso di comportamenti scorretti (o addirittua
illegali) nei confronti degli UTENTI. Un conto è un errore, un conto
un fatto sistematico. Mentre la cultura dominante delle privatizzazioni
mette l'accento solo sulle scorrettezze nei confronti dei CONCORRENTI
(cioè di nessuno, perché stiamo parlando di Oligopolio, quindi
concorrenza NON CE N'E', come possiamo accorgerci tutti dai prezzi
esorbitanti).
Vorrei non essere costretto a chiamare in causa e Tiscali e CartaSì
per avere ragione. Perché è un'idiozia intasare i tribunali con delle
inezie. Ma è inevitabile, se non ci sono alternative. E sono inezie
per te, singolo, ma per una multinazionale che lucra qualche decine di
euro ma su centinaia di migliaia di utenti singnifica una montagna di
soldi illecitamente percepiti. E facilmente percepiti. Per cui cinviene
fare di queste cose invece che, putacaso, migliorare il prodotto, o
abbassare i costi e i prezzi.

Ma mi spiegate poi cosa sarebbe questa storia del CUGGGINO?
fraal
2005-10-10 23:52:21 UTC
Post by Leprechaun
Ma mi spiegate poi cosa sarebbe questa storia del
CUGGGINO?
No farci caso: è sicuramente un usciere di banca.
Hai provato a rivolgerti ad una associazione in difesa dei
consumatori.
Anch'io ho Cartasi, anzi due: una Classica ed una prepagata.
Mi fanno molto comodo. L'unica cosa di cui mi posso lamentare è
che non riesco a registrarmi al loro sito con la classica (che
dovrebbe e mi servirebbe per avere gli estratti conto senza
spese di spedizione) mentre posso con la prepagata (il che mi
serve giusto per sapere quanto c'è rimasto). Mi sono però ben
guardato dal domiciliare le utenze.
--
Postato da Virgilio Newsgroup: scopri i nuovi gruppi
Eros, foto e video a http://newsgroup.eros.virgilio.it
DiD
2005-10-11 14:28:05 UTC
Post by Mamo (R)
Si può sempre contestare l'addebito
Bravo. Ma è esattamente quello che ho fatto. L'ho contestato e a
Tiscali, e a Cartasì.
Ma non è servito.
E tu contesti la fattura...
Ed è esattamente quello che ho fatto. Ma anche questo non è servito.
E che altro vorresti?
Vorrei che queste cose non succedessero, perché c'è, ad esempio, una
legge che consente ad una Authority di comminare una sanzione di
entità "demotivante" in caso di comportamenti scorretti (o addirittua
illegali) nei confronti degli UTENTI.
Si chiama codice penale e si chiama appropriazione indebita, tu minacciali
di denunciarli penalmente e vedrai che smettono
(/fornitore /banca /carta di credito in quest'ordine).
Ovviamente devi aver disdettato il servizio nei modi corretti e non dover
loro nulla
Crononauta
2005-10-11 00:08:35 UTC
Post by Leprechaun
La CartaSì, in caso di contenzioso, crederà a loro e non a voi.
Non mi interessa a chi credono, se gli dico di bloccare un pagamento,
loro *devono* bloccarlo, salvo incorrere nel reato di omissione d'atti
d'ufficio.

Se poi il fornitore non pagato mi citerà in tribunale per insolvenza, e
verrò dichiarato colpevole, dovrò pagare i danni, ma questi sono fatti
miei.

Inoltre nulla vieta che io blocchi i pagamenti con carta di credito e
inizi a pagare in contanti: a termini di legge il pagamento in contanti
è *sempre* valido, perciò non potrebbero in alcun modo considerarmi
insolvente.
Post by Leprechaun
Dunque se un fornitore, diciamo "per sbaglio", vi addebita un importo,
gli basterà mandare una fattua per "provare" che il suo incasso era
lecito.
Assolutamente no, deve *anche* dimostrare che il servizio/prodotto
offerto era richiesto (vedasi decreto 185/99 art. 9), viceversa non ha
diritto proprio a un tubazzo.
Post by Leprechaun
E il legislatore, cosa fa il legislatore?
Legifera.
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
ICQ:4005815
Stefano "Free.9" Scardovi
2005-10-11 08:41:25 UTC
Post by Crononauta
Inoltre nulla vieta che io blocchi i pagamenti con carta di credito e
inizi a pagare in contanti: a termini di legge il pagamento in
contanti è *sempre* valido, perciò non potrebbero in alcun modo
considerarmi insolvente.
Si', ma devi prendere appuntamento con il Sig. Tiscali.
--
Saluti.

Stefano.

mailto:scardovi(a)gmail.com
http://scardovi.blogspot.com
DiD
2005-10-11 14:30:39 UTC
Post by Stefano "Free.9" Scardovi
Post by Crononauta
Inoltre nulla vieta che io blocchi i pagamenti con carta di credito e
inizi a pagare in contanti: a termini di legge il pagamento in
contanti è *sempre* valido, perciò non potrebbero in alcun modo
considerarmi insolvente.
Si', ma devi prendere appuntamento con il Sig. Tiscali.
a parte tutto come possiamo aspettarci concorrenza reale e servizi bancari
ben funzionanti quando chi dovrebbe controllare il comportamento delle
banche
e' proprieta' delle banche che deve controllare ?
Stefano "Free.9" Scardovi
2005-10-11 14:34:37 UTC
Post by DiD
a parte tutto come possiamo aspettarci concorrenza reale e
servizi bancari ben funzionanti quando chi dovrebbe controllare
il comportamento delle banche e' proprieta' delle banche che
deve controllare ?
Figurati che per evitare favoritismi (al fine del rinnovo della carica) fino
ad ora era in carica a vita. Dal prossimo avra' un mandato di 7 anni e
dovra' favorire per forza qualcuno al fine poi di farsi assumere da costui.
--
Saluti.

Stefano.

mailto:scardovi(a)gmail.com
http://scardovi.blogspot.com
P/ero
2005-10-11 17:16:31 UTC
Post by Leprechaun
Quando si ottiene una Carta di Credito non tutti hanno chiaro (perché
nessuno glielo spiega) che stanno rinunciando con quell'atto in modo
sostanziale al controllo dei propri soldi.
[CUT]

Non è proprio così.

Con CartaSi puoi controllare in ogni momento sul web il tuo conto,
oppure iscriverti ai servizi SMS, per essere avvertito (immediatamente
e gratuitamente) di ogni addebito eccedente una somma da te prefissata.

Come vedi, se vuoi tenere sotto controllo la tua carta, anche in tempo
reale, puoi farlo.
--
* b *
* y *
* Piero *
[ /rebus sic stantibus/ ]