Discussione:
National Geographic ed una disanima imparziale sulla ora legale
(troppo vecchio per rispondere)
Roberto Deboni DMIsr
2017-04-08 12:43:32 UTC
Permalink
Raw Message
La verita' e' tra le righe ... ovvero ognuno vedra' quello che ci vorra'
vedere:

http://news.nationalgeographic.com/news/2013/11/131101-when-does-daylight-savings-time-end-november-3-science/

<http://web.archive.org/web/20170326160159/http://news.nationalgeographic.com/news/2013/11/131101-when-does-daylight-savings-time-end-november-3-science/>

Titolo:

"Time to Move On? The Case Against Daylight Saving Time"

Sotto titolo:

"Changing our clocks twice a year doesn't save us energy or money,
experts say."

Probabilmente l'editoriale ha azzeccato chi sono i veri sostenitori e
finanziatori della pratica e chi e' sinceramente contrario.

Aggiungo come la migliore trasparenza della politica negli USA ci
permette di vedere uno spaccato dei meccanismi in gioco che invece in
Italia (e forse in tutta Europa) appaiono cosi' fumosi ed
incomprensibili. Ed e' plausibile che gli stessi meccanismi (lobbies ?)
sono in azione anche nella Unione Europea.

Ci entra anche l'industria farmaceutica, perche' il consumo di
tranquillizanti e sonniferi pare aumentare a seguito dei cambiamenti
improvvisi del ciclo circadiano individuale.

Insomma, alla faccia dell'apparente "spirito ecologico" (ormai una
striminzita foglia di fico) di volere risparmiare energia, in realta'
dietro ci sono i piu' sporchi interessi, di industrie che notoriamente
degli interessi, anzi, della stessa salute dei consumatori, non gliene
frega meno di niente, essendo totalmente interessati ai profitti immediati.
Franz_aRTiglio
2017-04-08 12:51:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
La verita' e' tra le righe ...
si: ma che la tua demenza senile galoppa e' palese.
Roberto Deboni DMIsr
2017-04-08 13:21:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
La verita' e' tra le righe ... ovvero ognuno vedra' quello che ci vorra'
http://news.nationalgeographic.com/news/2013/11/131101-when-does-daylight-savings-time-end-november-3-science/
<http://web.archive.org/web/20170326160159/http://news.nationalgeographic.com/news/2013/11/131101-when-does-daylight-savings-time-end-november-3-science/>
"Time to Move On? The Case Against Daylight Saving Time"
"Changing our clocks twice a year doesn't save us energy or money,
experts say."
Probabilmente l'editoriale ha azzeccato chi sono i veri sostenitori e
finanziatori della pratica e chi e' sinceramente contrario.
Aggiungo come la migliore trasparenza della politica negli USA ci
permette di vedere uno spaccato dei meccanismi in gioco che invece in
Italia (e forse in tutta Europa) appaiono cosi' fumosi ed
incomprensibili. Ed e' plausibile che gli stessi meccanismi (lobbies ?)
sono in azione anche nella Unione Europea.
Ci entra anche l'industria farmaceutica, perche' il consumo di
tranquillizanti e sonniferi pare aumentare a seguito dei cambiamenti
improvvisi del ciclo circadiano individuale.
Insomma, alla faccia dell'apparente "spirito ecologico" (ormai una
striminzita foglia di fico) di volere risparmiare energia, in realta'
dietro ci sono i piu' sporchi interessi, di industrie che notoriamente
degli interessi, anzi, della stessa salute dei consumatori, non gliene
frega meno di niente, essendo totalmente interessati ai profitti immediati.
Sul tema trovo indicativo che i media nazionali non abbiano mai
editoriali che possano suggerire alla abolizione dell'ora legale. Per
trovare fonti in tal senso in lingua italiana di una certa
distribuzione, dobbiamo cercare editori stranieri (che pubblicano autori
italiani altrove evidentemente scartati):

http://www.huffingtonpost.it/luigi-de-gennaro/5-ottime-ragioni-per-abolire-lora-legale_b_15564910.html

<http://web.archive.org/web/20170408125226/http://www.huffingtonpost.it/luigi-de-gennaro/5-ottime-ragioni-per-abolire-lora-legale_b_15564910.html>

A proposito, interessante il riferimento ai "gufi" verso "allodole":

"Più ampie e più durature sono le conseguenze negative per gli individui
serotini (i cosiddetti "gufi"), cioè la tipologia circadiana di
individui per i quali i massimi livelli di efficienza sono raggiunti la
sera."

Gli esseri umani non sono tutti uguali (non importa cosa desiderano i
sognatori di una societa' di automi umani che agiscono e desiderano
all'unisono), ad esempio:

https://it.wikipedia.org/wiki/Cronotipo

dove le "allodole" sono quelli che sono attivi fino a 2 ore prima della
media (una volta si sarebbe detto "i mattinieri") ed i "gufi" sono
quelli che "entrano a regime" fino a 2 ore dopo la media (come letto
nell'articolo, oltre le 2 ore di sfalsamento, pare che si entri nella
fascia dei disturbi del sonno).

Queste differenze non sono psicologiche, ma fisiologiche (come il
mancinismo) e l'imporre socialmente regole contrastanti porta sempre ad
un danno fisico e emotivo sulla "vittima" della repressione sociale.
Mi riferisco a quelli che affermano con convinzione che chi si alza
tardi e' indubbitabilmente un "pigrone" calcando sul significato di
"buono a nulla", per poi crollare alla sera, quando invece il buono a
nulla accusato di essere un pigrone riesce ad andare avanti altri due
ore completamendo il macchinario per la spedizione al cliente.
Questo commento e' solo per evidenziare come il rifiuto di accettare chi
e' diverso (e questa volta neanche in minoranza) porta a fare inclusioni
e implicazioni fuorivianti per giustificare la propria irritazione verso
la differenza altrui.

In ogni caso, tornando sul tema. la questione e' che l'ora legale
impatta diversamente parti significative della popolazione, a
prescindere da ogni altra considerazione.

Grosso modo la "distribuzione" di questa caratteristica e' abbastanza
ampia, con circa la meta' della popolazione che rientra in una media
(cronotipo comune). Gli estremi invece sono equamente divisi per circa
una quarto tra "allodole" e per l'altro quarto tra "gufi".

Ebbene, l'introduzione dell'ora legale, tende a pesare di piu' sul
cronotipo dei gufi e trattandosi di un quarto della popolazione, forse
qualche diritto ad obbiettare lo avrebbero.
Franz_aRTiglio
2017-04-08 13:26:28 UTC
Permalink
Raw Message
editori stranieri (che pubblicano autori italiani altrove evidentemente
Hai messo il cappello di carta stagnola stamattina o -come la solito-
ti ci sei addormentato sotto e ti si son fritte le sinapsi ?
GMG
2017-04-08 17:40:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Aggiungo come la migliore trasparenza della politica negli USA
il mio commento non riguarda l'ora legale
ma solo la frase che ho quotato.

La "trasparenza" della politica Usa la stiamo vedendo
in questi giorni, si chiama: BOMBE !

E' notorio anche all'asilo che di "trasparente"
la politica Usa non ha nulla, ma proprio nulla!

A questo punto mi sembra evidente che il mondo sia diviso
in due: quelli che stanno con i bombaroli "trasparenti"
e quelli che sono molto più civili tanto da capire
la differenza dalla bestia bombarola!

Lei da che parte sta?
ilChierico
2017-04-15 10:43:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GMG
La "trasparenza" della politica Usa la stiamo vedendo
in questi giorni, si chiama: BOMBE !
Ma vaffancoso, la vogliamo smettere di lamentarci per il maggior costo
dell'energia?

Quel poveracccio che ha ordinato l'ennesima dimostrazione di forza lo fa
proprio perche' l'energia, gas e petrolio, costano troppo alla fonte.

E tanto di piu' ne consumiamo anche noi, solo con i consumi dei
mailserver e newserver di tutto il pianeta.

E poi ci lamentiamo.

O peggio crediamo nelle cavolate galattiche tipo queste della
trasparenza, della politica o delle bombe buttate contro i macellai.

Che male ti han fatto i macellai? Quello in particolare non e' nemmeno
un macellaio vero, ma un dentista... ok, ritiro tutto, figurati se
capisci/capirete la battuta ;-D
a***@gmail.com
2017-04-15 10:53:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Quello in particolare non e' nemmeno
un macellaio vero, ma un dentista... ok, ritiro tutto,
figurati se capisci/capirete la battuta ;-D
Dentista sarai tu

Assad è oculista

ciao
ilChierico
2017-04-15 16:17:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by a***@gmail.com
Dentista sarai tu
Assad è oculista
Io sapevo che come figlio cadetto della dinastia non gli sarebbe toccato
niente se non un bel viaggio senza ritorno per andare a lavorare a
Londra e fino a ieri sapevo che gli avevano fatto studiare apposta
odontoiatria, forse perche' a Londra poteva contare su qualche amico
facoltoso come cliente.

Adesso e' diventato oculista 8-O

Misteri del trasformismo. Oppure misteri del web ;-/

Comunque come macellaio un oculista e' meno credibile, devi ammetterlo.
Loading...